Doctors assign the term erectile dysfunction to medical conditions of different patients: those who are not able to maintain an erection without aid viagra australia like his physical form and other aspects, but age related decrease of sexual intercourse doesn't happen overnight.

Documenti.camera.it

Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 INTERROGAZIONI PER LE QUALI E RISPOSTA SCRITTA ALLA PRESIDENZA il fenomeno preoccupa soprattutto i GALLO, ANTONIO PEPE, PATARINO, GI- distretti produttivi del Sud Italia e in RONDA VERALDI e LISI. — Al Ministro particolare della Puglia, come dimostra delle attivita produttive. — Per sapere – per esempio la recente analisi dell'Assin- dustria di Bari (vedi la Cronaca di Baridella Gazzetta del Mezzogiorno dell'8 luglio per porre un argine alla concorrenza 2005) che ha messo in relazione il calo del sleale cinese l'Unione europea ha recen- 9 per cento nelle esportazioni calzaturiere temente concluso un accordo per limitare dalla provincia di Bari tra il 2003 e il 2004 le importazioni tessili dalla Cina entrato in anche con il costante processo che vice- vigore il 12 luglio 2005; versa ha visto crescere del 500 per cento(in valori reali da 0,6 a 3,6 milioni di euro) nelle ultime settimane, pero , si e le importazioni dalla Cina nel periodo aperto un nuovo fronte nel settore calza- stampa nazionale da parte delle associa- il 30 giugno 2005 Mendelson ha an- zioni di categoria; nunciato l'avvio di due inchieste separateda parte della Commissione europea per capire se dietro al boom delle scarpe Luigi Tamburini, ha denunciato che in cinesi si nasconda una deliberata strategia Italia « nel mese di gennaio hanno chiuso di concorrenza sleale basata sul dumping 430 aziende » e che « ormai parlare di allarme e addirittura riduttivo » (vedi Ita- quale sia, anche alla luce delle inda- lia Oggi del 30 giugno 2005); gini della Ue richiamate in premessa, lalinea seguita dal Governo nei confronti la stessa Federmoda ha fatto perve- della concorrenza sleale cinese nel calza- nire al commissario europeo al Commer- cio, Peter Mendelson, preoccupanti datisecondo i quali nei primi quattro mesi del se, sulla base dei dati in suo possesso, 2005 le scarpe cinesi importate in Europa ritenga che vi siano i presupposti econo- – forti di un costo medio pari a 6,8 euro mici e politici per l'avvio da parte della Ue contro i nostri 28,5 – sono aumentate del di una procedura simile a quella che ha 713 per cento con gravi danni per un portato al blocco delle importazioni tessili settore che gia nel 2004 aveva prodotto 100 milioni di paia di scarpe in meno quali iniziative legislative e politiche rispetto a dieci anni prima; ritenga di intraprendere a sostegno del- Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 l'industria calzaturiera italiana, con par- AMORUSO. — Al Ministro degli affari ticolare riferimento al Mezzogiorno e, esteri. — Per sapere – premesso che: nello specifico, alla Puglia.
il 2 novembre 2005, ad Addis Abeba, almeno 33 persone sono morte e altre 200 RISPOSTA. — Gia da tempo il Governo e ferite in violenti scontri tra una folla di molto impegnato per arginare il sempre piu manifestanti che protestavano contro il crescente fenomeno « Cina » con una serie governo del premier Meles Zenawi e le di iniziative, sia sul fronte internazionale forze di sicurezza etiopi; che su quello nazionale al fine di arrivare pur nell'isolamento in cui si trova la giuste regole nel commercio capitale etiope, alcune notizie d'agenzia riportano che i mezzi di comunicazione Per quanto riguarda lo specifico settore sono stati oscurati e che il ministro del- delle calzature questa amministrazione, in l'Informazione, Berhan Hailu, avrebbe di- particolare ha lavorato con straordinario chiarato poche ore dopo l'avvio degli scon- impegno con le Associazioni di categoria, tri: « Ora la situazione e sotto controllo »; congiuntamente con la Commissione euro-pea che ha recentemente avviato due pro- mentre la missione Onu che controlla cedure antidumping, sulle calzature di si- il rispetto degli accordi di pace tra Etiopia curezza provenienti dalla Cina e dall'India ed Eritrea segnala l'esistenza di preoccu- e sulle calzature con la tomaia in pelle, provenienti oltre che dalla Cina anche dal l'Etiopia continua a vivere, anche a causa delle numerose siccita che ne hanno de- Inoltre, fin dal 2004 il Governo italiano vastato l'agricoltura, in uno stato di po- ha sostenuto e promosso ogni azione a verta che e causa di profonda instabilita tutela del settore calzaturiero, ottenendo la sorveglianza preventiva e quella ex-post deiflussi di importazione di calzature, stru- di quali notizie, attraverso i dati e le mento, questo, propedeutico all'ottenimento informazioni raccolte in loco dall'Amba- – previa denuncia – delle procedure anti- sciata d'Italia, sia in possesso a proposito della dinamica dei fatti e dell'effettivo Accogliendo l'invito del Governo ita- bilancio degli scontri; liano, la Commissione europea ha gia av- se alla luce del legame italo-etiope viato le visite ispettive necessarie all'aper- ritenga possibile un intervento politico, tura delle procedure citate.
nella direzione che l'analisi dei fatti ac- Per quanto concerne la possibilita di caduti rendera opportuna, presso l'Etiopia applicare al settore calzaturiero procedure perche´ garantisca sempre e comunque il di salvaguardia simile a quello applicato diritto di manifestazione dei suoi conna- per il settore tessile, va segnalato che le azioni antidumping vengono attivate surichiesta di privati, non prevedendo quindi quali iniziative ritenga di intrapren- nessuna negoziazione in via bilaterale e dere, nelle opportune sedi internazionali, sono comunque piu efficaci di tali accordi, qualora emergesse una diretta responsa- in quanto, una volta applicati, i dazi an- bilita del governo etiope nei fatti richia- tidumping rimangono in vigore per cinque mati in premessa.
anni e su tutte le calzature importate,alzando il livello del prezzo applicato al- RISPOSTA. — Il Governo italiano segue l'importazione fino ad arrivare ad un valore con la dovuta attenzione l'evoluzione della che ripristina la leale concorrenza nel mer- situazione interna in Etiopia in stretto contatto con i propri organi periferici e instretto raccordo con i partner dell'Unione Il Viceministro delle attivita pro- europea e con gli Stati Uniti. Dalle ultime duttive: Adolfo Urso.
notizie ricevute, la situazione in Addis Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 Abeba appare tuttora tesa anche se l'ordine mente, sarebbero stati avviati contatti fra lo pubblico e stato ristabilito grazie ad un stesso Cud e diversi gruppi etnici di oppo- massiccio dispiegamento delle forze di si- sizione, fra i quali l'Oromo Liberation Front (Olf), gruppo armato che in diverse Fonti ufficiose riportano che circa 7.000 occasioni ha compiuto attentati contro le persone, fermate a seguito degli incidenti istituzioni governative e le Forze Armate.
delle scorse settimane, sono state liberate.
Ove tali contatti dovessero svilupparsi, Ma sembra che altrettante se non di piu essi potrebbero costituire un segnale pre- rimangano in carcere. Tra queste tutti i cursore del possibile passaggio alla clande- leader dell'opposizione al quale il Governo stinita di almeno una parte dell'opposi- imputa la responsabilita dei disordini per istigazione alla violenza.
Sulla ripresa della normale vita istitu- zionale del Paese appare ora necessario controllo preventivo del Governo non solo aspettare di conoscere quale sara l'orienta- sul territorio ma anche sull'opinione pub- mento delle autorita competenti sollecitate blica. Si moltiplicano le dimostrazioni dilealta nei confronti delle autorita di Go- da parte della comunita internazionale a verno da parte di amministrazioni e co- far sı che i processi contro i capi dell'op- munita locali.
posizione si svolgano in modo rapido e Il Governo di Addis tende, in particolare, trasparente e che i partiti possano ripren- ad accreditare la tesi che la responsabilita dere le loro attivita secondo le regole de- dei recenti scontri spetti alla Coalition for Unity and Democracy (Cud). Le autorita Il Governo italiano ha piu la sua preoccupazione sia sul piano bila- competenti tribunali contro i suoi leader terale che nelle opportune sedi internazio- attualmente detenuti l'accusa di tradimento, nali sull'evolversi della situazione richia- reato che prevede anche la pena capitale.
mando Governo ed opposizione alla mode- Risulta inoltre che il ministero della difesa razione e invitando altresı il Governo di ha deliberato l'assegnazione di appezza- Addis Abeba a garantire la trasparenza del menti di terra in favore dei militari delle procedimento post-elettorale, a gestire, nel forze speciali che sono intervenuti per porre quadro della legge e senza ricorso alla fine ai disordini.
violenza, il contenzioso con l'opposizione Quale segnale distensivo e stato comu- nicato che, il 10 dicembre, verra dato inizio all'anno universitario mentre i corsi l'Unione europea e della comunita interna- scolastici sono ripresi nei giorni scorsi.
zionale e, infine, al rispetto dei risultati del Sul piano politico, il Primo Ministro Meles temporeggia nei confronti di quegli Il ripetersi recente delle violenze ad esponenti dell'opposizione che continuano a Addis Abeba e in altre parti del Paese ha rifiutare di occupare i propri seggi in comportato la sospensione del dialogo po- Parlamento nel verosimile intento di divi- litico. Non sembra di poter escludere che, in dere i ranghi dell'opposizione. Nel momento occasione degli scontri piu recenti, il con- in cui il Parlamento dovesse dichiarare i trollo delle forze di sicurezza sia, in realta , sfuggito di mano alle autorita di Governo decaduti dall'incarico, sarebbero necessarie mentre appare anche probabile che ele- delle elezioni suppletive che in questo mo- menti nostalgici del regime di Menghistu, mento appaiono difficilmente attuabili.
vicini agli ambienti dell'opposizione, siano Secondo talune fonti anche il Cud e in stati i veri istigatori dei disordini.
fase di attesa non solo per ricompattare i L'Italia, unitamente ai suoi partner eu- ranghi ma anche per conoscere le reali ropei e agli Stati Uniti, e piu intenzioni del Primo Ministro nei confronti venuta per chiedere al Primo Ministro dei principali leader arrestati. Contestual- etiopico e ai leader dell'opposizione di ri- Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 pristinare la legalita e il normale svolgi- BELLINI e SPINI. — Al Ministro delle mento delle attivita dei partiti politici nel infrastrutture e dei trasporti. — Per sapere rispetto delle norme vigenti.
– premesso che: In proposito le autorita etiopiche sono il Centro di comando del traffico state esortate dalla comunita internazionale ferroviario di Firenze Campo di Marte a porre fine alla violenza e al ripristino svolge un ruolo strategico, sulla direttrice della legalita .
Milano-Roma, per il governo e per l'effi- In un'apposita dichiarazione rivolta al cienza del trasporto collettivo su ferro. In Governo sia da parte europea che da parte particolare, nel nostro territorio, gestisce i americana il 7 novembre 2005, si incorag- segmenti di trasporto nazionale e quelli giava l'Etiopia a rilasciare i detenuti poli- regionali, evitando cosı una frattura ge- tici, a permettere ai media privati di ope- stionale tra le due linee interessate (Linea rare promuovendo la liberta di stampa e a – lenta tradizionale e Linea AC – alta rivedere le regole e le procedure parlamen- capacita veloce), rispondendo alle diverse tari al fine di permettere all'opposizione di tipologie di traffico e alla corrispondente e avere un proprio peso nella vita istituzio- nale del Paese.
l'utenza; nel realizzare quel progetto con-diviso che prevede il raddoppio delle linee Da ultimo, in occasione di uno scam- principali, programma finanziato con un bio di lettere tra, da un lato, il Commis- piano decennale votato dal Parlamento sario europeo per lo Sviluppo e gli Aiuti nella passata legislatura, che realizza l'alta Umanitari, Louis Michel, e l'Alto Rappre- capacita ferroviaria; sentante per la Politica Estera e di Sicu-rezza Comune, Javier Solana, e dall'altro, il Centro di comando di Campo di il Ministro degli esteri, Seyoum Mesfin, Marte impegna e favorisce opportunita di sono stati ribaditi alcuni degli impegni piu lavoro sia in termini qualitativi che in volte sollecitati da parte nostra e di tutti termini quantitativi, oltre a rappresentare i partner europei, quali: il mantenimento un punto di riferimento importante per losviluppo industriale del nostro territorio; di un dialogo aperto con l'opposizione;l'impegno a formalizzare subito le accuse nel 2002 questa struttura e stata ai membri del Cud detenuti o, in assenza aggiornata (con un costo pari a 14 miliardi di specifici capi di imputazione, a rila- di vecchie lire) ed implementata con le sciarli; il riconoscimento dei diritti dei ultime tecnologie, potenziando l'operati- membri dell'opposizione (che non abbiano vita del centro fino alle porte di Roma e commesso atti in violazione della legge) a arricchendolo dell'ultima interfaccia tec- mantenere il proprio ruolo in Parlamento nologica (SCC) per gestire il sistema; ed a guidare l'Amministrazione della ca- non si presentano, quindi, vincoli pitale; la creazione di una Commissione tecnici per la realizzazione di un rilancio indipendente per indagare sull'eventuale del Centro di comando di Campo di Marte, abuso dell'uso della forza da parte delle visto anche il ruolo strategico che rappre- forze dell'ordine in occasione dei disordini senta sia per il territorio, che per la realta dei primi del mese.
nazionale sulla direttrice Milano-Roma e Quale prima reazione a tali richieste, il per tutto il trasporto su ferro; partito di Governo ha presentato in Par-lamento un'apposita mozione per l'istitu- il piano d'impresa di RFI 2006-2010, zione di tale Commissione, mozione che e presentato nel maggio 2005, prevede, in- stata approvata il 14 novembre 2005.
vece, solo nove centri di comando di primolivello, tre dei quali comanderanno anche Il Sottosegretario di Stato per gli le linee AV: Milano per la direttrice To- affari esteri: Alfredo Luigi rino-Venezia, Bologna per la direttrice Milano-Roma, Roma per la direttrice Ro- Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 ma-Napoli. Gli altri sei centri gestiranno (Toscana, Umbria, Lazio) sulle due li- di fatto le restanti linee non AV. In questo quadro Firenze viene esclusa, dato che: 1)diventa di secondo livello e viene relegata ad un ruolo di gestione marginale non assumere presso RFI ed il gruppo meglio definito; 2) viene destinata alla Ferrovie dello Stato Spa per verificarne le gestione separata della sola linea Lenta intenzioni e la fondatezza del suddetto tradizionale Firenze-Roma; 3) viene meno piano d'impresa RFI 2006-2010, in rela- ogni integrazione/sinergia di utilizzo delle zione alle funzioni del Centro di Comando due linee, AC veloce e Lenta tradizionale, del traffico ferroviario di Firenze Campo per il raggiungimento del massimo stan- di Marte, anche in vista del mantenimento dard di puntualita e regolarita , sia per il del suo ruolo strategico nel realizzare il traffico regionale che per quello veloce governo simultaneo del traffico su ambe- due le linee (lenta e veloce) e dei posti dilavoro attualmente impegnati.
ziando Firenze, si svuoterebbe un modellofunzionale legato ad un progetto, quello RISPOSTA. — Preliminarmente si rappre- dell'alta capacita , che oggi riesce, nono- senta che con decreto ministeriale 138T del stante le necessita di ulteriori migliora- 31 ottobre 2000 e attribuito a Rete Ferro- menti, a rispondere alle esigenze e alle viaria Italiana Spa il ruolo di gestore caratteristiche del territorio locale e na- dell'infrastruttura ferroviaria nazionale e zionale, con un governo a rete del traffico quindi, tra gli altri compiti, della circola- su ambedue le linee, lenta e veloce, ra- zione ferroviaria sull'intera rete allo scopo zionalizzando ed ottimizzando tutti i flussi di garantirne la sicurezza.
di traffico tra le due linee con un'ottica di Per quanto riguarda il Piano d'impresa gestione unitaria, nonche´ i progetti di di Rete Ferroviaria Italiana Spa, ai sensi integrazione intermodale, utilizzando al massimo le potenzialita tecnologiche. Cio n. 188 del 2003, lo stesso ha lo scopo di possibile con una gestione garantire l'uso e lo sviluppo ottimali ed separata per linea (una per la lenta a efficienti dell'infrastruttura assicurando al Firenze e una per L'AV a Bologna, come tempo stesso l'equilibrio finanziario.
si evince dal piano d'impresa RFI sopra Sulla base di quanto sopra evidenziato, citato), si perderebbero cosı i vantaggi facendosi altresı presente che la vigilanza derivati dalla gestione unitaria della rete del ministero delle infrastrutture e dei tra- verso Roma e la possibilita di estendere tale gestione unitaria della rete anche a verte specificatamente sulla corretta appli- nord di Firenze, una volta completato il cazione degli standard e delle norme di sicurezza, l'oggetto delle questioni sollevatenell'atto ispettivo appare rientrare nell'am- il suddetto piano d'impresa di RFI, bito delle scelte gestionali ed organizzative anche in presenza di un semplice ridimen- di Rete Ferroviaria Italiana Spa non su- sionamento del Centro di comando di scettibili pertanto di diretto controllo ed Campo di Marte, come denunciato dalle intervento da parte del ministero delle in- organizzazioni sindacali, mette a rischio frastrutture e dei trasporti. Tuttavia, al fine molti posti di lavoro, provocando per in- di fornire elementi di risposta agli specifici duzione anche la scomparsa di altre atti- quesiti posti e stata interessata Ferrovie vita e postazioni di lavoro a questo colle- dello Stato Spa che ha riferito quanto gate, impoverendo di conseguenza il tes- suto produttivo di Firenze e della Toscana, Con il Piano d'impresa 2005-2010 Rete oltre a ridurre il controllo puntuale della Ferroviaria Italiana Spa ha strategicamente circolazione nel territorio in cui governa impostato lo sviluppo della propria azione unitariamente tutto il traffico ferroviario avendo presente, tra l'altro, la necessita di Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 aumentare la capacita dell'infrastruttura BULGARELLI. — Al Ministro della sa- ferroviaria e la competitivita del trasporto lute. — Per sapere – premesso che: su ferro al fine di creare le condizione per il Prozac e un medicinale apparte- un riequilibrio modale.
nente alla classe degli inibitori della ri- In tale contesto Rete Ferroviaria Ita- captazione della serotonina, (SSRI); esso liana Spa prevede un'evoluzione organiz- interviene sul meccanismo di uno dei neurotrasmettitori che regolano l'umore e, forte centralizzazione sia della gestione per le sue qualita antidepressive, e da operativa della circolazione sia del coor- molti anni uno dei farmaci piu dinamento e supervisione della stessa mi- mondo; da oltre un anno il Prozac e uscito rata al raggiungimento di una maggiore di brevetto, cosı da poter essere incluso produttivita di sistema, ad un migliora- nella categoria dei cosiddetti farmaci ge- mento della sicurezza, della qualita della nerici; la commercializzazione del Prozac, produzione – in particolare della puntua- il cui principio attivo e la fluoxetina, e lita – e ad un piu ottimale utilizzo pero da sempre accompagnata da forti dell'infrastruttura con particolare atten- polemiche per i drammatici effetti colla- zione alla tempestivita di analisi e di terali che il farmaco indurrebbe, in primo intervento nei casi di criticita .
luogo profonde modificazioni del compor- Sulla base della capacita complessiva tamento, con lo sviluppo di forme incon-trollate di aggressivita , e per l'aumento della rete ferroviaria cosı potenziata, Rete dell'incidenza di suicidi che esso procure- Ferroviaria Italiana Spa prevede modelli rebbe tra i consumatori minorenni, senza organizzativi orientati all'ottimale soddisfa- che sui foglietti illustrativi siano riportati cimento della domanda del prodotto ferro- i necessari avvertimenti; viario per tutti i suoi aspetti tipologici.
Pertanto in riferimento al sistema alta nell'ultimo numero del British Medi- velocita da Milano a Roma che si inserisce cal Journal e stata pubblicata una docu- nel contesto del Corridoio 1 Transeuropeo mentazione inedita, risalente al 1988, se- Berlino-Palermo della rete AV/AC, Rete Fer- condo la quale « il 38 per cento dei malati roviaria Italiana Spa prevede la concentra- a cui e stata somministrata fluoxetina zione in un posto centrale a Bologna delle presenta un eccesso di eccitazione moto- funzioni di coordinamento e supervisione ria, contro il 19 per cento dei pazienti che del prodotto treno.
invece ricevono il placebo »; lo studio, Restano sul territorio posti di comando inoltre, mostrerebbe l'esistenza di un le- e controllo degli impianti di nodo e di game fra l'assunzione dell'antidepressivo e bacino. In tal modo viene assicurata una forme di aggressivita , fino al suicidio; gestione ottimizzata del servizio; il tutto alcuni esponenti della comunita scientifica nell'ambito degli investimenti gia realizzati ritengono che la casa produttrice – la Eli programmati e pianificati proprio per au- Lilly – abbia precise responsabilita per mentare la competitivita del trasporto su non avere pubblicizzato lo studio, che ferro e la potenzialita della stessa Direttrice sarebbe stato tenuto nascosto anche alla dorsale con conseguenti ricadute positive Food and Drugs Administration (FDA), sul tessuto produttivo di tutte le Regioni l'ente americano preposto alla registra- territorialmente coinvolte compresa la To- zione dei farmaci –: Per quanto sopra non si prevede al se non ritenga doveroso, considerata momento alcun potenziamento dell'attuale l'alta commercializzazione del Prozac e la posto centrale di Firenze Campo Marte.
tendenza, che inizia a farsi largo anche nelnostro paese, a somministrarlo a pazienti Il Sottosegretario di Stato per le giovane eta , predisporre infrastrutture e per i tra- opportune ricerche tese ad accertare la sporti: Federico Bricolo.
pericolosita degli effetti collaterali con- Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 nessi all'assunzione del farmaco in og- L'efficacia e la sicurezza, nella popola- zione pediatrica, degli SSRI e degli inibitori se non ritenga opportuno attivarsi della ricaptazione della serotonina-norepi- affinche´ sia imposto nell'immediato che nefrina, (SNRI), sono state oggetto di una nel foglietto illustrativo siano riportate con revisione effettuata dal Comitato scientifico la massima chiarezza le controindicazioni per i prodotti medicinali per uso umano e gli effetti collaterali legati all'assunzione (CHMP), presso l'Agenzia Europea dei Me- del Prozac, a partire dai risultati contenuti dicinali (EMEA), iniziata su richiesta della nello studio reso pubblico dal British Me- Commissione europea il 17 dicembre 2004 dical Journal.
e conclusasi nella riunione del 19-21 aprile2005.
RISPOSTA. — L'interrogazione parlamen- La revisione ha ricompreso diverse spe- tare in esame fa riferimento ad una docu- cialita medicinali con i relativi principi mentazione (3 articoli ed un editoriale), attivi (fra le quali le specialita medicinali pubblicata sul British Medical Journal del Prozac. Zoloft e Paxil, a base rispettiva- 19 febbraio 2005, che dimostrerebbe la mente di fluoxetina, sertralina, paroxetina), correlazione tra l'assunzione di fluoxetina e poiche´ il comportamento correlato al sui- forme di aggressivita .
cidio (tentativo di suicidio e ideazione sui- Dagli articoli suddetti (Gunnell e coll. – cidarla) e l'ostilita (prevalentemente com- Ferguson e coll. e Martinez e coll.) non portamento aggressivo, comportamento op- sembra emergere un rischio associato spe- positivo e rabbia), sono stati osservati, nelle cificatamente alla fluoxetina, come invece mente nei bambini ed adolescenti trattati Gli studi citati riferiscono che, nei pa- con tali antidepressivi, rispetto a quelli che zienti adulti, l'uso degli inibitori della ri- avevano ricevuto il placebo.
captazione della serotonina (SSRI) puo es- Il CHMP, pertanto, ha raccomandato sere associato ad un aumento del rischio di che in tutta l'Unione europea vengano tentato suicidio, rispetto al placebo, ma non fornite precise avvertenze ai medici e ai rispetto ai triciclici.
genitori, e che i medicinali in questione non Questi risultati suggeriscono che il ri- siano utilizzati nei soggetti suddetti, tranne schio non sia legato tanto ad un singolo che per le indicazioni espressamente appro- farmaco o ad una specifica classe di far- vate per tali fasce di eta .
maci, quanto al fatto che, specie nelle prime Nessuno di questi prodotti farmaceutici fasi del trattamento, gli antidepressivi pos- e autorizzato negli Stati membri per il sano causare agitazione, favorendo, proba- trattamento della depressione e dell'ansia bilmente, attraverso questo meccanismo, i nei bambini e negli adolescenti; tuttavia, comportamenti di self-harm ed « ideazione alcuni di questi medicinali sono autorizzati, suicidaria ».
per uso pediatrico, nel trattamento del La questione relativa al rischio di sui- disturbo ossessivo-compulsivo ed uno di in generale, il rapporto rischio/ essi per il trattamento del disturbo da beneficio degli SSRI nei bambini ed ado- deficit dell'attenzione-iperattivita .
lescenti, e attualmente oggetto di approfon- In questi casi il CHMP raccomanda un dita discussione presso le Agenzie del far- attento monitoraggio dei pazienti, in parti- maco di diversi Paesi, nonche´ di varie colare all'inizio del trattamento, per indi- pubblicazioni sulle riviste scientifiche in- viduare il manifestarsi di comportamenti autolesionisti o di ostilita .
Un recente articolo sul Lancet (Whit- Per quanto concerne la doverosa infor- tington e coll., Lancet 2004), suggerisce che, mazione in tal senso realizzata in Italia, si dall'esame di dati clinici pubblicati e non precisa che le raccomandazioni dell'EMEA pubblicati, l'unico SSRI, dotato di un rap- sono state immediatamente recepite dal no- porto rischio/beneficio favorevole nei bam- stro sistema di farmacovigilanza, che le ha bini, e la fluoxetina.
rese disponibili sul sito istituzionale del- Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 l'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) in ritardi nell'avviare le azioni previste nel- data 25 aprile 2005.
l'accordo del 2002 –: La problematica e stata affrontata anche in vari articoli, apparsi sul Bollettino d'In- quali iniziative intenda prendere al formazione sui Farmaci (allegati 1 e 2 fine di tutelare l'immagine e il ruolo della disponibili presso il Servizio Assemblea) Cooperazione italiana in Albania e se non distribuito in 360.000 copie a tutti i medici ritenga opportuno procedere ad un accer- e farmacisti e disponibile sul suddetto sito.
tamento delle eventuali responsabilita re- stato, inoltre, pubblicato uno specifico lative ai ritardi sopra ricordati e ad even- articolo su Farmacovigilanza news (new- tuali disfunzioni nella gestione istituzio- sletter bimestrale a cura del ministero della nale della vicenda a tutti i livelli di re- salute e dell'AIFA) che e un'iniziativa edi- sponsabilita .
toriale dedicata all'uso « sicuro » del far-maco ed inviata a tutti i soggetti respon- RISPOSTA. — L'iniziativa italiana di ria- sabili della farmacovigilanza.
bilitazione del sistema sanitario della pre- Il Ministro della salute: France- fettura di Elbasan in Albania, nella sua sco Storace.
iniziale formulazione approvata dal Comi-tato direzionale con delibera n. 99 del 25settembre 1996, prevedeva la riabilitazionedelle strutture ospedaliere ed il supporto BULGARELLI. — Al Ministro degli af- istituzionale e tecnico da realizzarsi con fari esteri. — Per sapere – premesso che: modalita miste: gestione diretta ed affida- nell'ambito dei rapporti di Coopera- mento a Ong.
zione Italo-Albanese erano stati previsti Gli eventi accaduti in Albania nel 1997 aiuti, da parte italiana, in vari settori e la difficile situazione di sicurezza, creatasi strategici del Sistema Sanitario Albanese, e di conseguenza, hanno ritardato l'avvio del- a tal fine era stato erogato un finanzia- l'iniziativa al gennaio 1999, attraverso la mento a favore dell'Ospedale di Elbasan in firma del Memorandum tecnico-operativo infrastrutture e servizi alla fine degli anni tra l'Ambasciata d'Italia a Tirana ed il Ministero della sanita albanese.
Commissione mista tenutasi a Tirana l'8 La seguente rinuncia delle Ong ha reso necessaria una revisione dell'iniziativa, inraccordo con le autorita albanesi, ricor- da allora sono state attivate nume- rendo alla gestione diretta per la realizza- zione delle attivita .
quanto risulta all'interrogante, non hanno In data 24 marzo 2000, il Comitato ottenuto risultato alcuno; direzionale ha deliberato una nuova pro- appare evidente dunque, a giudizio posta per l'importo residuo di quanto stan- ziato nel 1996, pari a lire 4.810.376.650.
delle competenze professionali sopracci- Nella seconda meta del 2000 il progetto tate da parte della Direzione Generale per e entrato in una nuova fase di sofferenza la cooperazione allo sviluppo (DGCS) e determinata da difficolta finanziarie (man- degli uffici della Cooperazione Italiana in cato accredito di fondi) che hanno di fatto Albania con relativo sperpero di denaro bloccato le attivita propedeutiche (proget- pubblico italiano; tazione esecutiva) all'esecuzione delle operestrutturali di riabilitazione prevista nella la forte perdita di immagine della seconda fase di cui sopra. Nel febbraio Cooperazione italiana in Albania, di re- 2001, con il rientro in Italia per motivi cente oggetto di satira su una nota tra- familiari del capo progetto, ogni attivita in smissione locale proprio per le mancate loco e stata interrotta.
iniziative a favore del succitato Ospedale In occasione della definizione del Pro- di Elbasan e per i numerosi e colpevoli gramma di cooperazione italo-albanese per Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 il triennio 2002-2004, il Governo italiano BULGARELLI. — Al Ministro dell'in- ha confermato il suo impegno al finanzia- terno. — Per sapere – premesso che: mento del progetto. Si e pertanto ritenuto un'importante inchiesta condotta con opportuno rivedere l'impianto generale del- i Nas dei carabinieri ha portato alla sco- l'iniziativa, anche alla luce dell'evoluzione perta di organizzazioni intente alla pro- del settore sanitario in Albania. Sono ra- duzione di « ovoprodotti » con materie dicalmente cambiati i rapporti funzionali prime adulterate, destinati a essere riven- delle quattro strutture ospedaliere coin- duti sottoprezzo all'industria alimentare volte: Elbasan, Gramsh, Librazhd, e Pe- per essere trasformati in merendine, pa- quin; e stata inserita una componente di nettoni, pandori, pasta, gelati, dolci di formazione in loco e all'estero per un totale di 250 operatori sanitari; sono state riviste l'inchiesta e partita nel 2003, dopo le opere civili e la componente attrezzature che alcuni controlli compiuti proprio dai e strumentazione e cambiata per tipologia e Nas hanno portato alla scoperta dell'uti- lizzo criminale di uova che avrebbero Tali importanti modifiche rispetto al- dovuto essere smaltite come rifiuti peri- l'iniziale impostazione, non essendo com- patibili con la precedente iniziativa, hannoreso necessario la definizione di una nuova i potenziali rischi per i consumatori formulazione e proposta di finanziamento: che hanno assunto i prodotti di questo « Prefettura di Elbasan. Adeguamento strut- processo di trasformazione sono assai pe- turale e tecnologico-professionale del si- stema sanitario ».
in data 6 dicembre 2005 sono stati Lo scorso febbraio e stata lanciata la resi noti i nomi di aziende coinvolte –: gara internazionale per la costruzione diuna parte dell'Ospedale di Elbasan, che per quale ragione l'informazione ai richiede soluzioni tecniche innovative e consumatori sia stata cosı lenta e come standard di sicurezza europei per non in- siano stati tutelati i consumatori poten-zialmente a rischio negli ultimi due anni, correre nello stesso fallimento della prece- ovvero a partire dalle prime scoperte dei dente gara indetta nel dicembre 2004, ove nessuna delle ditte ha ottenuto l'appalto perinadeguatezza degli impianti.
RISPOSTA. — In data 6 dicembre 2005, a Occorre segnalare, tuttavia, l'enorme dif- conclusione di lunghe ed articolate inda- ficolta da superare nell'utilizzo della ge- gini, condotte dai militari del NAS di Bo- stione diretta per rendere compatibili le logna, in Emilia Romagna, Lazio, Umbria, esigenze che riguardano la costruzione di Marche, Piemonte, Veneto e Lombardia, ed importanti opere civili, con le esigenze della estese anche all'estero (Spagna, Olanda, contabilita di Stato. Inoltre, la disponibilita Francia e Inghilterra), relativamente alla effettiva dei cosiddetti « fondi in loco » commercializzazione di uova, alla produ- presso le nostre Ambasciate e una variabile zione di ovoprodotti destinati all'industria temporale difficilmente controllabile. Gli alimentare e all'illecito utilizzo di sottopro- organi di controllo infine possono bloccare dotti di origine animale (uova incubate, il trasferimento dei finanziamenti anche per rotte, incrinate, invase da muffe e parassiti molti mesi; ove cio dovesse accadere non e, talvolta, in evidente stato putrefattivo), sara possibile mantenere gli impegni presi sono stati eseguiti i seguenti provvedimenti: con le Autorita del Paese beneficiario.
27 ordinanze per l'applicazione di misurecautelari; il sequestro di n. 9 aziende ope- Il Sottosegretario di Stato per gli ranti nel settore alimentare (1 in provincia affari esteri: Roberto Anto- di Forlı -Cesena, 1 in provincia di Torino, 1 in provincia di Treviso, 3 in provincia di Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 Verona, 2 in provincia di Cuneo ed 1 in origine animale; 19 macchinari per la sgu- provincia di Mantova).
sciatura e la produzione di ovoprodotti Le indagini hanno visto il coinvolgi- (centrifughe illecitamente utilizzate nella mento di oltre 62 persone, tra responsabili fase iniziale delle lavorazioni anziche´ nella di imprese di prodotti alimentari e di sola fase finale del ciclo produttivo, durante aziende per lo smaltimento di rifiuti, gestori il quale l'uso del dispositivo e consentito di aziende adibite all'incubazione di uova e per ottenere la separazione del liquido re- mediatori commerciali, aventi sede in Italia, siduo con il guscio dell'uovo).
Francia, Olanda, Spagna ed Inghilterra.
L'attivita investigativa svolta ha consen- I reati contestati, che tengono conto tito di porre rimedio allo squilibrio creatosi delle singole posizioni processuali, sono i nel settore dell'ovoproduzione, a danno di seguenti: associazioni per delinquere (arti- imprese che, lavorando nel rispetto delle colo 416 codice penale), per avere, con suddivisione dei ruoli, promosso, costituito, hanno subito una concorrenza scorretta e organizzato o partecipato ad un'associa- zione per delinquere finalizzata alla com- Deve precisarsi che la salute dei consu- missione di un numero indeterminato di matori e stata tutelata proprio con i prov- reati; adulterazione e contraffazione di so- vedimenti di sequestro e, dove possibile, di stanze alimentari (articolo 440 codice pe- distruzione degli ovoprodotti risultati peri- nale), per avere corrotto e adulterato so- colosi; tali provvedimenti sono stati effet- stanze destinate all'alimentazione umana, tuati, in gran parte, nell'anno 2003 e, in particolare realizzando ovoprodotto con parzialmente, nel maggio 2005.
impiego di sottoprodotti di origine animale, In merito al ritardo, lamentato dall'in- costituiti da residui di processi di speratura terrogante, nell'informazione ai consuma- (scarti di cova) ad alta tossicita ; commercio tori, si fa presente che le persone e le di sostanze alimentari adulterate e nocive aziende coinvolte nelle indagini sono state (articoli 442 e 444 codice penale), per il rese di pubblica notorieta , nei tempi con- commercio di sostanze destinate all'alimen- sentiti dalle norme di procedura penale, tazione umana, invase da muffe, parassiti o ossia in sede di esecuzione dei provvedi- comunque, in avanzato stato di alterazione; menti restrittivi emessi dall'Autorita giudi- frode nell'esercizio del commercio (articolo ziaria che ha coordinato l'inchiesta.
515 codice penale), per avere commercia- Il Sottosegretario di Stato per la lizzato prodotti alimentari (ovoprodotti) che salute: Cesare Cursi.
per qualita e provenienza erano diversi daquelli pattuiti o comunque dichiarati, inparticolare ottenuti dalla trasformazione disottoprodotti di origine animale; commercio DAMIANI, ROSATO e BOATO. — Al di sostanze non genuine per genuine (arti- Ministro per i beni e le attivita culturali, al colo 516 codice penale); esercizio abusivo Ministro degli affari esteri, al Ministro per della professione (articolo 348 codice pe- gli Italiani nel mondo. — Per sapere – nale), per aver esercitato abusivamente la professione di biologo, chimico e analista di Pirano d'Istria, cittadina ora sotto la laboratorio, e per aver alterato i risultati sovranita della Repubblica di Slovenia, e analitici sugli ovoprodotti commercializzati stata abitata in modo costante e cospicuo al fine di mascherarne i difetti; furto ag- nel corso dei secoli (l'atto di dedizione alla gravato e ricettazione (articoli 624, 625 e Serenissima risale al 1238), al pari di 648), per aver trafugato 20 cisterne riuti- innumerevoli altri borghi e citta dell'Istria lizzate per il trasporto dei prodotti adulte- e della Dalmazia, da una popolazione di lingua e cultura italiana; Sono stati inoltre sequestrati; Kg 60.540 di ovoprodotto; circa 32 milioni di uova; la presenza italiana in Istria e Dal- oltre 2.500 tonnellate di sottoprodotti di mazia e tuttora testimoniata non solo dalle Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 nostre comunita che vi risiedono, ma an- ficio che e a tutti gli effetti patrimonio che dalla ricchezza e vastita del patrimo- dello Stato sloveno; nio culturale e artistico, che comprende non risulta che sia mai stata fatta anche preziose architetture e complessi alcuna domanda per ottenere eventuali tra queste architetture una conside- la perdita del Duomo di Pirano rap- razione particolare merita sicuramente il presenterebbe una gravissima lesione alla Duomo di Pirano d'Istria, un edificio ba- memoria storica di una terra e di una rocco intitolato a San Giorgio la cui co- popolazione gia duramente colpite dalla struzione e iniziata dopo il 1595 modifi- tragedia dell'esodo, comportando un ulte- cando le strutture di una preesistente riore passo verso la cancellazione del re- chiesa gotica consacrata nel 1344, al cui taggio italiano in Istria –: interno sono conservati ricchissimi arredirisalenti al XVII secolo; se il Ministro per i Beni e le Attivita Culturali e il Ministro per gli Affari Esteri il Duomo di Pirano costituisce una non intendano attivarsi urgentemente af- delle insigni testimonianze delle radici cul- finche´ l'Italia, in accordo con la Slovenia, turali dell'Istria veneta, come e possibile si faccia promotrice di un consorzio in- ternazionale finalizzato alla salvaguardia opere d'arte figurativa da esso provenienti di un patrimonio storico e artistico inso- nell'ambito della mostra « Histria », attual- stituibile qual e il duomo di Pirano; mente visibile a Trieste e dedicata aicapolavori dell'arte veneta in Istria; se il Ministro per i Beni e le Attivita Culturali non ritenga di valutare la pos- sei anni fa il Governo della Repub- sibilita di agire in accordo con il corri- blica di Slovenia ha proclamato il Duomo spondente Ministro sloveno per coinvol- di San Giorgio bene architettonico d'im- gere l'Unione europea attraverso i suoi portanza nazionale; mente destinati alla tutela del territorio e secondo quanto riportato dal quoti- del patrimonio culturale, sviluppando in diano Il Piccolo di Trieste, sarebbero « a tal modo anche una politica virtuosa di dir poco allarmanti se non catastrofici i risultati di una perizia effettuata sullestrutture portanti della chiesa della societa se il Ministro per i Beni e le Attivita edile piranese Projektiva inzeniring, ad- Culturali non ritenga di coinvolgere isti- detta ai lavori di ristrutturazione », al tuzioni di salvaguardia culturale interna- punto da non potersi escludere « il rischio zionale quali l'UNESCO al fine di reperire di crollo dell'intero edificio » se non si i fondi destinati a mettere in sicurezza provvedera a interventi radicali; l'edificio a rischio; tali interventi richiederebbero un in- ove ritenuto di procedere nelle dire- zioni sopra proposte, se il Ministro per i somma che non e nella disponibilita del Beni e le Attivita Culturali d'intesa con il Comune di Pirano e che, a causa di Ministro per gli Italiani all'estero, non incertezza di attribuzione delle compe- ritenga di coinvolgere le comunita degli tenza tra i Ministeri sloveni della Cultura esuli piranesi e quella degli italiani tuttora e dell'Ambiente, non e prevedibile possa ivi residenti.
giungere in tempi sufficientemente brevidal Governo sloveno; RISPOSTA. — In via generale, si fa pre- sente che la necessita di cooperazione tra non e ragionevole ipotizzare un di- l'Italia e la Repubblica di Slovenia e par- retto e necessariamente ingente intervento ticolarmente sentita da entrambi i Paesi, finanziario dello Stato italiano su un edi- anche in relazione alla storia comune, ivi Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 comprese le tristi vicende dell'ultimo con- donazioni private raccolte dalla Chiesa lo- flitto mondiale, e la presenza della mino- cale. Allo stato, si segnala che ulteriori ranza italiana autoctona che ancora vive in lavori di restauro sono previsti all'interno Al fine di sostenere una sempre migliore La metodologia adottata per i lavori di integrazione e collaborazione tra i due restauro nella Chiesa di San Giorgio e stata Paesi, e intervenuta anche l'Unione euro- anche presentata nel volume Beni culturali pea, la quale ha in corso il programma dell'Alto Adriatico. Esperienze di tutela, Interreg IIIA Italia-Slovenia (2000-2006), conservazione e restauro realizzato dalla inteso a promuovere finanziariamente la Camera di Commercio di Venezia, come cooperazione transfrontaliera in diversi set- risultato del Progetto Interreg III A Phare tori, tra cui anche quello culturale.
CBC Italia-Slovenia 2000-2006 « Distretto Inoltre, e in corso il Programma esecu- Beni culturali ».
tivo di collaborazione culturale italo-slo- Il ministero degli affari esteri ha reso veno, per gli anni 2004-2007, che prevede noto che, nello spirito della gia proficua e accordi di collaborazione bilaterale, relati- diversificata cooperazione culturale tra i vamente a diverse materie di carattere cul- due Paesi, cerchera di verificare quali ul- turale, tra cui anche la « Protezione dei beni teriori iniziative lo Stato sloveno intenda culturali e la tutela del paesaggio cultura- assumere per garantire, nel tempo, l'inco- le ». Nell'ambito di tale argomento e pre- lumita del bene, coinvolgendo eventual- visto che « le due Parti favoriranno la mente organismi internazionali e che que- sto Ministero, per quanto di propria com- conservativo avviata tra l'istituto per la petenza, ha provveduto a interessare il tutela dei beni culturali di Pirano e la Gruppo di lavoro permanente per la lista soprintendenza per i beni architettonici e del patrimonio mondiale dell'UNESCO per per il paesaggio di Venezia ».
le eventuali ulteriori iniziative praticabili.
Per quanto attiene, piu Il Sottosegretario di Stato per i alla salvaguardia del Duomo di San Gior- beni e le attivita culturali: gio, che rappresenta uno dei gioielli archi- Nicola Bono.
tettonici dell'Istria ed il cui campanile ri-produce in scala quello di San Marco aVenezia, anche se non pare sussistere unrischio immediato di crollo dell'edificio, DI GIOIA. — Al Ministro delle comu- permane comunque un pericolo per la sua nicazioni. — Per sapere – premesso che: statica a causa della conformazione geolo- da articoli comparsi sulla stampa gica del terreno, particolarmente friabile e, locale nella giornata odierna, si apprende pertanto, soggetto a sgretolamento.
che sono almeno 16 i Comuni della Pro- Occorre, comunque, evidenziare che il vincia di Foggia nei quali, sinora, sono Governo della Slovenia e particolarmente stati segnalati forti ritardi nella consegna sensibile alla tutela ed alla valorizzazione del patrimonio culturale, artistico ed ar-chitettonico nazionale. Da oltre un decen- tali Comuni si estendono dal Tavo- nio, nel Duomo sono in corso lavori di liere al Gargano sino al Subappennino restauro di arredi e di altri elementi arti- Dauno e negli stessi, oltre alla corrispon- stici, nonche´ recentemente sono stati ulti- denza privata, vengono consegnate in ri- mati importanti lavori di restauro del sof- tardo anche le bollette e gli assegni di fitto – nel rispetto delle piu pensione, con il risultato che alcuni utenti sismiche – e degli interni, opere che hanno si sono visti staccare le utenze perche´ non riportato l'edificio al suo antico splendore.
avevano pagato una bolletta che non era Gli interventi sino ad ora eseguiti sono stati loro mai arrivata o non sono riusciti ad finanziati in parte dal Comune di Pirano, in incassare la pensione che rappresenta, per parte dallo Stato sloveno ed in parte da molti, l'unica entrata economica; Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 tale situazione, a detta dei sindacati Tale attivita e volta ad accertare che la di settore, e dovuta alla scelta operata da qualita del servizio svolto su tutto il ter- Poste Italiane di ridimensionare gli orga- ritorio nazionale risponda ai parametri fis- nici, grazie agli esoneri per incentivazione, sati dalla normativa comunitaria e nazio- senza alcuna assunzione di personale pre- nale, peraltro recepiti nel contratto di pro- cario con la conseguenza che la mancanza gramma, e ad adottare idonei strumenti di postini crea una notevole quantita di sanzionatori nel caso in cui si dovesse disservizi, soprattutto, ma non solo, nei verificare il mancato rispetto degli standard piccoli dove la densita degli uffici postali e piu Poiche´ nell'atto parlamentare in esame su tale vicenda vi sono state nume- sono contenute affermazioni di carattere rose petizioni di protesta, inviate al Pre- generale, non e stato possibile – secondo fetto ed ai Sindaci, da parte dei cittadini quanto riferito da Poste italiane – effet- indignati e lo stesso Consiglio Provinciale tuare specifiche indagini. La societa con- ha approvato all'unanimita una mozione, cessionaria ha comunicato che dagli atti nella quale si invita il Ministero ad atti- aziendali e emerso che, nel bacino territo- varsi per sbloccare tale situazione –: riale in esame limitatamente ai primi giornidi febbraio 2006 si sono effettivamente se non si ritenga necessario interve- verificate alcune criticita ; diversi ed impre- nire con tempestivita presso Poste Italiane vedibili sono stati i fattori che hanno Spa, avvalendosi del suo ruolo di azionista determinato le difficolta in parola: da un di maggioranza, affinche´ si ponga imme- lato il protrarsi di eccezionali precipitazioni diatamente rimedio, con l'assunzione di nevose nella zona del sub appennino danno nuovo personale, a questa situazione lesiva che ha reso molto difficoltoso, ed in certe degli interessi degli utenti che non possono zone impossibile, il transito stradale; dal- subire le conseguenze di scelte errate por- l'altro, numerose assenze per malattia dei tate avanti da Poste Italiane.
portalettere proprio nell'arco di tempo pre-posto all'avvicendamento di ben 11 unita RISPOSTA. — Al riguardo si ritiene op- precarie che, come noto, abbisognano di un portuno chiarire che il ministero delle certo « rodaggio » per l'apprendimento del comunicazioni e legato alla societa Poste italiane da un contratto di programma che Pur avendo fatto ricorso ai normali stru- assicura al ministero stesso – quale Auto- menti aziendali di sostituzione del personale, rita di regolamentazione del settore postale Poste italiane non e stata in grado di risol- – una potesta di vigilanza per verificare il vere, nell'immediato, detta situazione.
corretto espletamento del servizio univer- Si ritiene opportuno rammentare, inol- sale, ma non consente al Governo di in- tre, che le verifiche sulla qualita del servizio tervenire nella gestione dell'azienda.
postale, effettuate a livello nazionale dalla Ne consegue che la medesima societa societa IZI, riguardano, come e noto, il organizza secondo le logiche imprenditoriali raggiungimento degli standard fissati dal opportune le risorse di cui contratto di programma e vengono pubbli- dispone al fine di contemperare l'esigenza di cati semestralmente nella Gazzetta Uffi- economicita di gestione con quella di ga- ciale della Repubblica italiana.
rantire un efficiente servizio all'utenza, I risultati dei predetti controlli, relativi mentre l'attivita del Ministero e volta ad al secondo semestre 2004 (deliberazione 29 accertare che la qualita del servizio prestato marzo 2005 Gazzetta Ufficiale n. 89 del 18 risponda ai parametri fissati dal contratto aprile 2005, come modificate con errata di programma.
corrige in Gazzetta Ufficiale n. 118 del 23 Il Ministero delle comunicazioni ha, tra maggio 2005), hanno evidenziato il supera- i propri compiti, quello di verificare il mento degli indici di qualita fissati sia corretto espletamento del servizio univer- relativamente al corriere ordinario interno, sale erogato da Poste italiane.
sia a quello prioritario interno per la Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 consegna in J + 1 e J + 3 (ossia, rispetti- cento degli importi non dichiarati ed ad- vamente, il giorno successivo a quello di dirittura ha previsto, in caso di mancato impostazione e tre giorni successivi a quello versamento della sanzione, la confisca di di impostazione), nonche´ il superamento beni corrispondenti a detto valore; dello standard fissato per le consegne in J il decreto legislativo n. 467 del 1997 3 e J + 5 relativamente al corriere ha, pero , stabilito un'ampia area di eso- prioritario interno ed a quello ordinario nero da detto obbligo di dichiarazione per i certificati in serie e di massa ed i titoli Tenendo conto dello scostamento nega- affidati in gestione o amministrazione agli tivo registrato nel primo semestre del 2004 intermediari residenti, individuati nella (deliberazione 10 dicembre 2004, in Gaz- medesima normativa, per i contratti con- zetta Ufficiale n. 302 del 27 dicembre clusi con il loro intervento, anche in 2004) pertanto, i risultati della consunti- qualita di controparti e i depositi e i conto vazione su base annuale relativa al corriere correnti, a condizione che i proventi de- prioritario interno ed a quello ordinario rivanti da tali attivita estere di natura interno hanno evidenziato il raggiungi- finanziaria siano riscossi attraverso l'in- mento dei parametri fissati, con la sola tervento degli stessi intermediari; eccezione, di segno positivo, della consegnain J + 1 del corriere prioritario interno che l'applicazione del regime di esonero ha superato dello 0,2 per cento il livello di presenta una problematica interpretativa di un certo rilievo riguardante l'applica- I suddetti esiti – che non hanno evi- zione dell'esonero all'acquisto e alla de- denziato le criticita lamentate dall'interro- tenzione di azioni SICAV estere armoniz- gante – non hanno giustificato l'adozione zate dall'Unione europea e collocate in delle misure sanzionatorie previste dal con- Italia da SIM e da banche. Infatti, mentre tratto di programma 2003/2005 (articolo 4, relativamente alle azioni SICAV acquistate comma 4), stipulato fra il Ministero delle tramite una banca non sussistono dubbi, comunicazioni e la societa Poste italiane qualche incertezza e emersa in ordine (Gazzetta Ufficiale n. 129 del 4 giugno all'applicazione dell'esonero sugli acquisti effettuati tramite una Societa di interme- Il Ministro delle comunicazioni: diazione Mobiliare; Mario Landolfi.
va precisato che le azioni SICAV collocate tramite una SIM il contribuentesottoscrivendo un modulo diretto alla so- FIORI. — Al Ministro dell'economia e cieta estera, trasmesso poi tramite la SIM delle finanze. — Per sapere – premesso collocatrice, si impegna ad avvalersi della Banca corrispondente, che rappresenta la legge n. 227 del 1990 prevede in l'unico organismo di snodo fra l'investitore via generale a carico dei soggetti sottoposti e la SICAV, fungendo anche da sostituto a monitoraggio fiscale l'obbligo di indicare, d'imposta e avendo l'evidenza di tutte le nella dichiarazione dei redditi, le consi- operazioni di sottoscrizione, conversione e stenze delle attivita estere di natura fi- rimborso. Pertanto, si puo ritenere che nel nanziaria e degli investimenti esteri dete- caso di sottoscrizione tramite SIM i titoli nuti al termine del periodo d'imposta, amministrazione » nonche´ dei trasferimenti da, verso e sul- banca corrispondente; l'estero loro riguardanti d'importo supe- peraltro, le stesse istruzioni per la riore a circa 10.330,00 euro; compilazione del quadro RW, allegato al la stessa legge ha introdotto, inoltre, Modello Unico, prescrivono chiaramente una sanzione amministrativa assai gravosa che « detto esonero sussiste anche nel caso in caso di inosservanza degli obblighi suin- che il contribuente non abbia esercitato le dicati, pari al valore che va dal 5 al 25 per opzioni previste dagli articoli 6 e 7 del Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 decreto legislativo n. 467 del 1997 », op- Italia da SIM e non da banche, l'esonero zioni che fanno riferimento all'ipotesi del dall'obbligo della dichiarazione ai fini del risparmio amministrato. Pertanto, sembra monitoraggio fiscale, previsto ai sensi del- potersi configurare un orientamento del l'articolo 4, comma 4, del decreto-legge Ministero teso a riconoscere l'esonero an- n. 167 del 1990, non e accordato da taluni che in mancanza dell'opzione, come pre- uffici dell'Amministrazione finanziaria.
visto per le azioni affidate alla Banca Al riguardo, l'Agenzia delle entrate fa preliminarmente presente che gli obblighi di e bene, pero , aggiungere che nume- compilazione del modulo RW della dichia- razione dei redditi non sussistono, a norma stanno adottando una rigida e restrittiva della disposizione da ultimo richiamata, per interpretazione del regime normativo sul- i certificati in serie o di massa e per i titoli l'esonero sostenendo che, nel caso in cui il affidati in gestione o in amministrazione contribuente abbia acquistato azioni SI- agli intermediari residenti, per i contratti CAV estere tramite una SIM anziche´ una conclusi attraverso il loro intervento, anche Banca, sussiste l'obbligo di effettuare la in qualita di controparti, nonche´ per i dichiarazione –: depositi e i conti correnti, a condizione chei redditi derivanti da tali attivita estere di quali siano gli intendimenti del Mi- natura finanziaria siano riscossi attraverso nistro dell'economia e delle finanze in l'intervento degli intermediari stessi.
ordine all'opportunita di adottare un'in- Gli intermediari cui fa riferimento la terpretazione chiara ed univoca della di- norma sono: le banche, le societa di inter- mediazione mobiliare (SIM), le Poste ita- mente l'emanazione di una circolare in cui liane Spa, nonche´ le societa finanziarie, le fornire precise istruzioni agli uffici peri- societa fiduciarie e gli altri intermediari ferici in relazione all'applicazione o meno che, per ragioni professionali, effettuano il dell'esonero nei confronti di coloro che trasferimento da o verso l'estero di attivita hanno acquistato SICAV estere tramite finanziarie o comunque si interpongono una SIM collocatrice.
nella sua esecuzione.
Pertanto, per i sottoscrittori di quote o RISPOSTA. — La problematica prospettata azioni di SICAV o di organismi di investi- dall'interrogante con il documento di sin- mento collettivo in valori mobiliari di di- dacato ispettivo in esame riguarda, in par- ritto estero, situati negli Stati membri del- ticolare, l'adempimento della compilazione l'Unione europea e conformi alle direttive del modulo RW (Investimenti all'estero e comunitarie, gli obblighi di indicazione trasferimenti da, per e sull'estero) della nella dichiarazione annuale dei redditi non dichiarazione dei redditi posto a carico dei riguardano i redditi di fonte estera, i flussi contribuenti, ai sensi dell'articolo 4 del di investimento e disinvestimento, nonche´ decreto-legge 28 giugno 1990, n. 167 (con- l'ammontare delle consistenze relative agli vertito, con modificazioni, dalla legge 4 investimenti stessi, a condizione che i titoli agosto 1990, n. 227), ai fini dell'indicazione o i certificati siano affidati in gestione o delle consistenze derivanti, al termine di amministrazione agli intermediari stessi.
ciascun periodo d'imposta, dalle attivita Come, peraltro, specificato nelle istru- estere di natura finanziaria e dagli investi- zioni al modulo RW, l'Agenzia delle entrate menti esteri detenuti, nonche´ dai trasferi- ha precisato che, ai fini di tale esonero, e menti da, verso e sull'estero che, nel corso sufficiente che i titoli o i certificati rappre- dell'anno, hanno interessato gli investimenti sentativi delle quote di partecipazione agli all'estero, purche´ di importo superiore a organismi di investimento o alle SICAV euro 12.500.
estere siano affidati « in gestione o ammi- Cio premesso, nell'interrogazione e evi- nistrazione » ad uno degli intermediari di denziato che nel caso di acquisto di azioni residenti prima elencati (tra i quali anche di SICAV estere armonizzate, collocate in Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 Detto esonero si applica anche nel caso entro il termine di un anno dalla data di in cui il contribuente non abbia optato con concessione e previa approvazione del i medesimi intermediari per l'applicazione progetto da parte dell'apposita commis- delle imposte sostitutive previste nell'ambito sione comunale, dando la preferenza ai del regime del risparmio amministrato o richiedenti che si impegnino ad aprire gestito, di cui agli articoli 6 e 7 del decreto negozi o botteghe atti ad incrementare lo legislativo 21 novembre 1997, n. 461. In tal sviluppo del paese »; caso, quindi, il sottoscrittore non e tenuto detto mappale 129, costituente la ad alcun obbligo di indicazione nella di- scarpata della strada via Roma (in corri- chiarazione dei redditi ne´ per quanto at- spondenza della piazza del Municipio) tiene ai flussi e alle consistenze (modulo venne ceduto, in piu frazioni e con atti di RW), ne´ per quanto attiene ai redditi con- vendita regolarmente registrati, a soggetti seguiti, sempreche´ i redditi di capitale siano diversi che mantennero fede agli impegni stati assoggettati a ritenuta a titolo d'im- posta a cura dell'intermediario che e inter-venuto nella loro riscossione.
nel 1961 i soggetti che avevano co- In proposito, nella circolare n. 165/E struito sull'area individuata dal mappale del 24 giugno 1998, l'Agenzia ha precisato, 129 vennero raggiunti da ingiunzioni di in buona sostanza, che nessun adempi- pagamento, pretese « per abusiva occupa- mento e da assolvere quando i titoli, le zione del terreno alluvionale Torrente Lu- quote e i certificati sono immessi in un retta, in comune di Piazzano ». I proprie- deposito a custodia presso un intermediario tari dei fabbricati, pro bono pacis, inco- residente che ne cura il trasferimento o minciarono a pagare le somme richieste dall'amministrazione finanziaria e cio fino contenute in successive circolari e risolu- al 30 ottobre 1975 quando, sulla Gazzetta zioni, tra cui la risoluzione n. 394/E del 24 Ufficiale n. 289, venne disposto, con ap- dicembre 2002 e la circolare n. 62/E del 31 posito decreto, il passaggio dal demanio al dicembre 2003.
patrimonio dello Stato del terreno in Cio posto, l'Agenzia delle entrate ritiene sponda sinistra del Torrente Luretta, in che sia nella citata prassi che nei modelli comune di Piozzano, segnato nel catasto di dichiarazione sono state fornite corret- del comune medesimo al foglio n. 8, map- tamente le istruzioni relative all'esonero di pali 165, 129, 162 e 163, della superficie cui trattasi.
complessiva di mq 429 ed indicato nel- Il Sottosegretario di Stato per l'estratto di mappa rilasciato il 1° aprile l'economia e per le finanze: 1961 dall'ufficio tecnico erariale di Pia- Daniele Molgora.
cenza, parte integrante del predetto de-creto; i fabbricati regolarmente costruiti ri- FOTI. — Al Ministro dell'economia e sultano oggi insistere su di un terreno di delle finanze. — Per sapere – premesso proprieta dello Stato, anziche´ su quello dell'ente locale concessionario che inizial-mente l'aveva gratuitamente ceduto –: il consiglio comunale di Piozzano, in provincia di Piacenza, con delibera n. 41 se e quali iniziative, anche di carat- del 27 dicembre 1947, regolarmente ap- tere normativo, intenda assumere – atteso provata dalla giunta provinciale ammini- che ne´ la recente normativa riguardante il strativa, autorizzo « la concessione gratuita condono edilizio, ne´ quella relativa alla dell'area di terreno di proprieta comunale, sanatoria per la costruzione su aree de- indicata con la parcella n. 129, foglio n. 8 maniali, risultano applicabili al caso in del Nuovo Catasto a tutti coloro che ne questione – per consentire ai legittimi fanno richiesta, alla specifica condizione proprietari di potere alienare le dette che i richiedenti si impegnino a fabbricare, costruzioni, la qual cosa e oggi impedita Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 dal fatto di considerare l'area sulla quale condo trattative in corso fra la societa le stesse sono state realizzate appartenente Logista Italia e le organizzazioni sindacali al Demanio dello Stato.
dei gestori Agemos e Adistal, sara drasti-camente diminuito il numero degli attuali RISPOSTA. — In ordine a quanto rappre- depositi fiscali, con l'intenzione di ridurli sentato con l'atto di sindacato ispettivo in a 250 e con la successiva volonta di esame, l'Agenzia del territorio ha prelimi- costituire 100 grandi poli in tutta la pe- narmente comunicato che l'Ufficio provin- ciale di Piacenza, con verbale n. 21665 del14 febbraio 2001, ha provveduto alla con- la linea strategica della Logista sa- segna di tutte le pratiche e di tutto l'ar- rebbe quella di avviare una ristruttura- chivio dei beni demaniali alla filiale di zione razionale della rete oltre che attra- Modena-Sezione staccata di Piacenza del- verso una riduzione dei « Magazzini », an- l'Agenzia del demanio.
che attraverso accorpamenti tra depositi L'Agenzia del demanio ha riferito, in fiscali confinanti; proposito, che i terreni cui si fa riferimentonell'interrogazione, siti nel comune di Pioz- questo processo di razionalizzazione zano, sono stati aggiudicati a seguito di della rete desta forte preoccupazione tra esperimento di gara pubblica, ai sensi del- la categoria dei tabaccai e mette in agi- l'articolo 1, commi 436, 437 e 438, della tazione soprattutto i piccoli depositi che legge 30 dicembre 2004, n. 311 (legge fi- per poter continuare a lavorare sarebbero nanziaria per il 2005), ed i relativi contratti costretti ad accorparsi e formare societa , di vendita saranno stipulati entro breve ma anche con tali unioni economiche sarebbe incerta la loro sopravvivenza; Il Sottosegretario di Stato per il deposito di Augusta, considerato l'economia e per le finanze: nella Sicilia orientale il quarto, come Maria Teresa Armosino.
volume di affari, dopo i capoluoghi diprovincia, si trova tra i due grandi de-positi di Siracusa e di Catania e rifor- GIUSEPPE GIANNI. — Al Ministro del- nisce 90 grosse rivendite di sei paesi l'economia e delle finanze. — Per sapere – interni (Lentini, Carlentini, Sortino, Fran- cofone, Melilli e Augusta), con una ven-dita complessiva di sigarette di 206.586 nel territorio italiano esiste una rete capillare, finora funzionante, relativa alla familiare alle dipendenze –: distribuzione di tabacchi lavorati, formatada 630 Magazzini vendita generi di mo- quali criteri siano utilizzati nella ri- nopolio di Stato, trasformati dal 2002 a duzione e negli accorpamenti dei depositi depositi fiscali locali perche´ ceduti dallo Stato alla societa ETI e in seguito adEtinera, unitamente alla BAT, ora dive- se non ritenga utile che in questo nuta Logista Italia S.p.A.; processo di razionalizzazione della rete e in atto un processo di profonda distributiva siano adeguatamente tutelati trasformazione della distribuzione dei ta- gli attuali gestori, consentendo loro di bacchi lavorati a livello di depositi fiscali mantenere le opportunita di lavoro e di e tale modifica corrisponde ad una neces- sita di economizzazione e di razionalizza- se non ritenga opportuno intervenire zione della rete richiesta soprattutto dalle affinche´ sia mantenuto il deposito di Au- aziende produttrici; gusta, evitando cosı danni ai gestori ed da recenti notizie si apprende che per eventuali disagi per le 90 grosse rivendite effetto di questa razionalizzazione, se- e per i fruitori del servizio.
Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 RISPOSTA. — Con decreto legislativo 9 anni con la Ericsson-Wind, per un totale luglio 1998, n. 283, le attivita produttive e di 45.000,00 euro; commerciali, gia attribuite all'amministra-zione autonoma dei monopoli di Stato, l'amministrazione comunale ha rice- sono state trasferite all'Ente tabacchi ita- vuto in anticipo la prima annualita di liani, il quale successivamente trasforma- tosi in Spa, a decorrere dal 1° ottobre 2001,ha conferito il ramo di distribuzione alla a far data dal 15 marzo 2005 hanno propria societa partecipata Etinera Spa.
avuto inizio i lavori nella zona a ridosso Le citate societa , da ultimo, sono state delle mura cimiteriali; acquistate dalla British American TobaccoSpa con la conseguente totale privatizza- la mattina seguente l'inizio dei lavori zione del settore.
la popolazione cominciava un presidio del In data 17 febbraio 2005, la predetta sito prescelto con oltre 200 persone, dando societa Etinera ha cambiato la propria vita anche ad un comitato spontaneo de- denominazione sociale in Logista Italia Spa.
nominato « Legittima difesa » che ha pro- In relazione a quanto sopra rappresen- mosso una raccolta di firme; tato, l'amministrazione autonoma dei mo- in data 2 ottobre 2004 venivano con- nopoli di Stato esclude la possibilita di segnate al comune le 361 firme raccolte qualsiasi intervento in ordine all'apertura contro l'installazione della stazione radio- ovvero alla chiusura, come nel caso di base della Ericsson-Wind (che prevede un specie, dei depositi fiscali, sulla cui gestione traliccio alto 37 metri attaccato al piccolo non puo esercitare alcun tipo di sindacato.
e caratteristico cimitero comunale) e il L'amministrazione autonoma dei mono- rischio riconosciuto di insorgenza di ma- poli di Stato svolge, infatti, attivita di lattie neoplastiche, della tiroide o cardio- controllo fiscale sulla distribuzione dei ta- bacchi lavorati, garantendo, in tal modo, laregolare riscossione del gettito fiscale deri- il comitato in data 13 aprile 2005 vante dalla commercializzazione dei pro- organizzava un'assemblea pubblica con dotti medesimi e la conformita degli stessi 250 partecipanti nella quale il sindaco si alla normativa vigente in materia di lavo- dichiarava legato ai vincoli del contratto razione ed etichettatura.
firmato, ma disponibile ad una nuova Il Sottosegretario di Stato per l'economia e per le finanze:Manlio Contento.
in una lettera alla popolazione resa nota in data 20 aprile 2005 il sindaco MAZZUCA POGGIOLINI. — Al Ministro sosteneva di non riconoscere l'attivita del della salute, al Ministro dell'interno. — Per comitato « Legittima difesa » e anche dopo sapere – premesso che: l'intervento del prefetto di Rieti, conti-nuava ad interrompere le comunicazioni il comune di Cantalupo in Sabina (Rieti) ha dato parere favorevole all'instal-lazione in prossimita del cimitero comu- il 19 aprile 2005 veniva indetto un nale (e comunque a 160 metri dalle abi- consiglio comunale straordinario nel quale tazioni civili) di una stazione radio-base il sindaco rinnovava la volonta di voler della Ericsson-Wind, con delibera appro- installare l'antenna e di creare un rego- vata il 17 settembre 2004; lamento per individuare siti piu le future antenne; il 27 ottobre 2004 l'amministrazione comunale di Cantalupo in Sabina (Rieti), le onde elettromagnetiche prodotte nella persona del sindaco Giorgio Tenerini, dall'istallazione dell'antenna si sommereb- ha firmato un contratto di locazione di 3 bero a quelle dei tre elettrodotti esistenti Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 sul territorio del Comune che hanno gia Per quanto attiene in particolare agli provocato un altissimo numero di casi di effetti sulla salute umana, si fa presente che i risultati scientifici ottenuti nell'ambito deinumerosi progetti di ricerca finanziati dal- se il Governo intenda adottare ini- l'Unione europea mostrano come non vi sia ziative affinche´ sia attivato un sistema di alcuna evidenza scientifica sul fatto che monitoraggio costante sull'inquinamento l'esposizione ai campi elettromagnetici ge- elettromagnetico, eventualmente anche in nerati da sorgenti a radiofrequenza possa concomitanza con altre forme di inquina- risultare dannosa per la salute umana.
mento ed in particolare con quello elet- Nel giugno 2005 l'Organizzazione mon- trico, che interessi l'intero territorio na-zionale.
diale della sanita ha organizzato, nell'am-bito del progetto di ricerca « InternationalEMF Project », una conferenza dedicata RISPOSTA. — L'articolo 87 del decreto legislativo 1° agosto 2003, n. 259 recante il sulla salute dovuti alle stazioni radio-base « Codice delle comunicazioni elettroniche »disciplina il procedimento autorizzatorio e alle reti di comunicazione wireless. Le relativo alle infrastrutture di comunica- conclusioni delle ricerche condotte, presen- zione elettronica per impianti radioelettrici.
tate nel corso della conferenza tenutasi a Ai sensi di tale articolo l'installazione di Ginevra, escludono l'insorgenza di possibili infrastrutture per impianti radioelettrici e la modifica delle caratteristiche di emis- campi elettromagnetici generati dalle sta- sione di questi ultimi e, in specie, l'instal- zioni radio-base. Allo stato attuale della lazione di torri, di tralicci, di impianti conoscenza, pertanto, la presenza di corre- radio-trasmittenti, di ripetitori di servizi di lazione tra effetti nocivi eventualmente ri- comunicazione elettronica, di stazioni radio levati e l'esposizione a campi elettromagne- base per reti di comunicazioni elettroniche tici a radiofrequenza deve considerarsi a mobili GSM/UMTS, per reti di diffusione, tutti gli effetti scientificamente inattendibile.
distribuzione e contribuzione dedicate alla In relazione alla realizzazione di una televisione digitale terrestre, per reti a ra- rete di monitoraggio dei campi elettroma- diofrequenza dedicate alle emergenze sani- gnetici si fa presente che e attiva, su tutto tarie ed alla protezione civile, nonche´ per il territorio nazionale, una rete di monito- reti radio a larga banda punto-multipuntonelle bande di frequenza all'uopo assegnate, raggio dei livelli di campo elettromagnetico e autorizzata dagli Enti locali, previo ac- generati da sorgenti a radiofrequenza rea- certamento, da parte dell'Agenzia regionale lizzata dal Ministero delle comunicazioni, per la protezione dell'ambiente, di cui al- in collaborazione con la Fondazione Ugo l'articolo 14 della legge 22 febbraio 2001, Bordoni in attuazione del decreto del Pre- n. 36, della compatibilita del progetto con i sidente del Consiglio dei ministri 28 marzo limiti di esposizione, i valori di attenzione 2002 (Gazzetta Ufficiale n. 137 del 13 e gli obiettivi di qualita , stabiliti uniforme- giugno 2002) che ha previsto, a tal fine, mente a livello nazionale, da ultimo, dal l'utilizzo di parte dei fondi derivanti dal decreto del Presidente del Consiglio dei rilascio delle licenze UMTS/IMT 2000.
ministri 8 luglio 2003 (Gazzetta Ufficiale Le linee guida del progetto della rete n. 199 del 28 agosto 2003).
sono state approvate con decreto del Mini- Ai sensi della vigente disciplina la va- stro delle comunicazioni del 26 aprile 2004.
lutazione dal punto di vista sanitario di Il progetto e stato articolato in due fasi eventuali rischi per la popolazione, il con- successive: una prima fase sperimentale, trollo sul rispetto dei limiti massimi di attualmente conclusa, necessaria a definire intensita di campo elettromagnetico, nonche´ e caratterizzare i singoli aspetti legati alla gli interventi di riduzione a conformita fattibilita della rete stessa ed una seconda spettano alle regioni.
fase di realizzazione effettiva della rete.
Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 In ragione della complessita tecnica e partimento della sanita David Mc Keown, gestionale connessa alla realizzazione di che in una conferenza stampa ha precisato una rete nazionale e delle specifiche com- la presenza del batterio del morbo del petenze in materia di controllo e tutela Legionario la grande maggioranza degli dell'ambiente, istituzionalmente affidate al organi di stampa ha parlato di scampato sistema delle agenzie regionali per la Pro- tezione ambientale (ARPA), tali agenzie sonostate chiamate a partecipare attivamente al in Spagna a Saragozza ed in Norvegia progetto, sia nella prima fase sperimentale, questa estate si sono verificati altri casi di sia nella successiva fase di realizzazione della rete stessa, attraverso la stipula di appositi protocolli d'intesa.
La rete di monitoraggio prevede l'utilizzo l'infezione si contrae per inalazione di apposite centraline di piccole dimensioni di aerosol, di acqua nebulizzata contami- e semplice ricollocazione da installare su nata dal batterio della legionella –: tutto il territorio nazionale, secondo i det- se risponde a verita che negli ultimi tami delle linee guida, in siti di particolare anni, sia in Italia che all'estero, si e interesse, secondo criteri di collocazione registrato un significativo aumento dei casi scelti dalle singole Agenzie.
(attualmente l'incidenza media europea e Al mese di luglio 2005, risultavano 350 pari a circa 10 casi per milione) ampia- centraline di monitoraggio operative su mente riportati dalla stampa anche non tutto il territorio nazionale; il numero di specialistica, riguardanti l'insorgere della centraline che verranno impiegate a regime Legionella, in particolare nell'ambito delle e pari a 1.205. I siti monitorati alla data strutture ospedaliere; citata ammontavano a 1.479, per un totaledi 962.617 ore di osservazione e 13.226.499 se l'Italia sia un Paese ad elevato misure effettuate.
rischio di legionella e quanti casi di le- Tutti i dati validati dalle ARPA e inviati gionellosi si sono verificati nel nostro alla Fondazione Bordoni vengono pubbli- Paese dal 2002 ad oggi; cati sul database del centro di Raccoltanazionale istituito presso il ministero delle se il Ministero stia procedendo al comunicazioni e sono consultabili sul sito monitoraggio della frequenza di legionel- losi con particolare attenzione ai soggetti L'attuale rete prevede il monitoraggio deboli quali anziani e malati e quali delle sole sorgenti a radiofrequenza, quindi iniziative il Ministero abbia avviato per stazioni radio base per telefonia cellulare e potenziare la prevenzione e la bonifica impianti di diffusione radiotelevisiva.
degli ambienti a rischio.
Il Ministro delle comunicazioni: Mario Landolfi.
RISPOSTA. — Le legionelle sono micror- ganismi Gram-negativi presenti prevalente- MORONI. — Al Ministro della salute. — mente in ambienti acquatici di acqua dolce Per sapere – premesso che: (laghi, corsi d'acqua, eccetera), dove vivonoin associazione con altra flora batterica e nella casa di riposo di Seven Oaks a Toronto un'epidemia di legionellosi ha In seguito all'alterazione dell'ambiente fatto 17 vittime, a partire dal 25 settembre naturale da parte dell'uomo ed alla costru- zione di ambienti acquatici artificiali (acque nella casa di cura si sono ammalati condottate, impianti idrici degli edifici, ma- 70 ospiti, 19 membri del personale e nove nufatti sotterranei, piscine), la legionella ha visitatori, in tutto 98 persone; cresciuto la propria « nicchia ecologica », dapprima si e pensato ad un miste- conquistando habitat vicini alle attivita rioso virus, ed all'annuncio del capo di- Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 L'uomo contrae l'infezione per inala- per individuare le scelte strategiche relative zione, per microaspirazione di goccioline alle misure preventive e di controllo.
d'acqua in forma di aerosol, oppure per impatto dell'acqua con superfici solide.
(ISS), inoltre, e attivo il Registro nazionale Quando sono presenti dispositivi, quali della legionellosi, i cui obiettivi sono: docce, idromassaggi, torri di raffreddamento, monitorare la frequenza della legio- fontane, che non siano sottoposti ad ade- nellosi sia dal punto di vista epidemiologico guata manutenzione, o qualsiasi altro stru- che clinico-nosologico, con particolare at- mento, in grado di produrre aerosol, utiliz- tenzione ai fattori di rischio per l'acquisi- zato in modo erroneo, l'eventuale legionella zione della malattia; presente trova il proprio veicolo di diffusionenell'uomo, anche se la possibilita del sog- identificare eventuali variazioni nel- getto nel contrarre la malattia e in relazione l'andamento della malattia; all'eta , al sesso, all'abitudine al fumo e all'al- identificare cluster epidemici di legio- col, allo stato immunologico e, natural- nellosi dovuti a particolari condizioni am- mente, alla carica batterica infettante.
bientali, al fine di evidenziare i fattori di Dopo la prima epidemia verificatasi nel rischio ed interrompere la catena di tra- 1976 a Filadelfia, sono stati emanati nu- merosi provvedimenti, a livello nazionale edeuropeo, per fornire linee guida idonee a attivare appropriate misure di con- contenere la diffusione della patologia (linee guida italiane per la prevenzione e controllodella legionellosi, linee guida recanti indi- cazioni ai laboratori con attivita di diagnosi working group for legionella infections » microbiologica ed ambientale della legio- (EWGLI), e operativo un programma di nellosi, linee guida recanti indicazioni sulla legionellosi per i gestori di strutture turi- 1986 e che, per il nostro Paese, fa capo stico recettive e termali ed European Guide all'ISS; attualmente, e coordinato dallo lines for control and prevention of travel « Health protection agency » (HPA), « Com- associated Legionnaires disease, approvate municable Disease Surveillance Centre » dalla Commissione europea nel giugno del (CDSC) di Londra.
Il sistema raccoglie informazioni relative Il riscontro della legionellosi, in Italia e ai casi di malattia dei legionari, associati ai in Europa, ha subito un notevole incre- viaggi, che si verificano nei cittadini dei 36 mento dall'anno 2002 (in Italia nel 2002 e Paesi partecipanti al programma; il sistema stata notificata una percentuale del 97 per di sorveglianza italiano comunica all'EW- cento di casi in piu rispetto al 2001), per GLI i dati relativi ai casi di legionellosi l'utilizzo di un nuovo metodo diagnostico contratta da cittadini italiani, sia durante introdotto in commercio e per la maggiore viaggi in Italia che all'estero, e da cittadini sensibilita dei clinici a riconoscere e noti- stranieri che hanno soggiornato in Italia.
ficare la malattia.
Per cio che concerne i casi di legionellosi Nel nostro Paese l'incidenza della ma- diagnosticati e notificati, i dati raccolti lattia, simile, peraltro, a quella degli altri indicano che, sia l'andamento della malat- Paesi europei, e da ritenersi molto bassa.
tia sia le caratteristiche dei pazienti, (rap- La sorveglianza della legionellosi e stata porto maschi/femmine, distribuzione per disciplinata in Italia con il decreto mini- eta , occupazione lavorativa, eccetera), sono steriale 15 dicembre 1990, concernente l'at- molto simili a quelle degli anni precedenti tuazione del sistema informativo delle ma- (nel 2004: 604 notifiche, 552 casi confer- lattie diffusive ed infettive, e con le « Linee mati e 52 casi presunti; nel 2003: 617 guida per la prevenzione ed il controllo notifiche, 571 casi confermati e 46 casi della legionellosi », quale strumento opera- presunti; nel 2002: 639 notifiche, 586 casi tivo per facilitare l'accertamento dei casi e confermati e 53 casi presunti).
Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 L'incidenza della legionellosi in Italia Valentia diretto al Ministro dell'interno sul nel 2004 ha rilevato n. 10 casi per milione caso « Provincia Vibo »; di popolazione, analogamente a quanto siriscontra mediamente in Europa.
il rapporto in questione escluderebbe Nell'ambito delle iniziative intraprese ogni tipo di anomalie nella gestione del- per prevenire e delimitare l'infezione da l'amministrazione provinciale e di collu- legionella, l'ISS, che ha istituito un Labo- sioni mafiose nelle presenze all'interno del ratorio di riferimento nazionale per le le- Consiglio e dell'amministrazione stessa; gionelle, ha avviato il progetto di ricerca« Controllo della legionellosi e metodi di la notizia pubblicata, se corrisponde bonifica in sanita pubblica », con il quale al vero nel contenuto, evidenzia una palese vengono presi in esame due metodi chimici fuga di notizie di un documento riservato per il controllo della legionellosi in im- della massima istituzione dello Stato nella pianti idrici; i relativi risultati verranno provincia di Vibo Valentia che, pertanto, resi noti alla fine del 2006.
avrebbe violato i principi del proprio Uf- Presso il centro nazionale per il con- trollo delle malattie (CCM) del ministerodella salute, e in via di approvazione un se quanto riferito in premessa corri- progetto, mirato a potenziare l'attivita del sponda al vero e, in caso affermativo, quali suddetto laboratorio, al fine di poter ac- provvedimenti si intendano adottare nei quisire, con tempi e modalita regolari, le confronti dei responsabili, anche per evi- informazioni necessarie ad integrare e raf- tare il ripetersi di tali gravi episodi.
forzare la sorveglianza epidemiologica.
Il progetto si propone di descrivere le caratteristiche fenotipiche e genotipiche dei RISPOSTA. — Il prefetto di Vibo Valentia ceppi di legionella isolati dall'ambiente e ha escluso che le notizie pubblicate nell'ar- dall'uomo, contribuendo a migliorare le ticolo di stampa richiamato dall'interro- conoscenze relative alle possibili fonti di gante possano essere state acquisite da infezione, e di monitorare la frequenza di uffici della Prefettura.
legionellosi diagnosticate in Italia, sia sotto Lo stesso prefetto ha precisato che la l'aspetto epidemiologico che clinico-nosolo- relazione conclusiva predisposta al termine gico, con particolare attenzione ai fattori di rischio per l'acquisizione della malattia.
presso la locale amministrazione provin-ciale e stata sottoposta all'attenzione e alle Il Ministro della salute: France- valutazioni del ministero dell'interno.
sco Storace.
Il Sottosegretario di Stato per l'interno: Antonio D'Alı .
ANGELA NAPOLI. — Al Ministro del- l'interno. — Per sapere – premesso che: ONNIS. — Al Ministro della salute. — sulla Gazzetta del Sud, edizione Vibo Per sapere – premesso che: Valentia, del 4 ottobre 2005, e apparsa lanotizia che al termine delle verifiche am- a Cagliari, come riferiscono i quoti- ministrative condotte negli uffici del Pa- diani locali, i Carabinieri del N.A.S. hanno lazzo Bitonto non sarebbero emersi ele- di recente individuato, presso un esercizio menti tali da poter ipotizzare la richiesta commerciale di vendita al dettaglio, venti di una Commissione d'Accesso agli atti chili di carne di pollo, illegalmente impor- della Giunta Provinciale; tato dalla Cina, nonche´ 3.500 etichetteadesive contraffatte, recanti il nome di un le notizie sarebbero tratte da un commerciante all'ingrosso italiano, desti- rapporto « riservato » del Prefetto di Vibo nate quindi a occultare la provenienza Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 clandestina (dall'estero) della merce in lame, l'origine della carne e il luogo di vendita (L'Unione Sarda, edizione del 4 macellazione e di selezionamento –; settembre 2005, pagina 17); se non si ritenga opportuno rafforzare e intensificare, su tutto il territorio nazio- presso quello stesso esercizio commerciale nale e segnatamente in Sardegna, le misure ne hanno imposto l'immediata chiusura al di prevenzione e di controllo finalizzate a pubblico, per la presenza, in quei locali, di contrastare l'illegale importazione di cibi cibo avariato, insetti e parassiti; dall'estero, e soprattutto dalle aree orientaligia contaminate dal virus dell'influenza vi e il rischio che, anche presso altri aviaria, evitando altresı che siano posti in esercizi commerciali, in Sardegna, possano vendita alimenti senza il rispetto delle fon- rinvenirsi generi alimentari illegalmente damentali norme igieniche.
importati dall'Oriente e commercializzatisenza il rispetto delle imprescindibili ga-ranzie di conservazione e di igiene o, RISPOSTA. — Con riferimento a quanto comunque, celando al consumatore la rappresentato dall'interrogante, va precisato reale provenienza dei cibi; che nel giugno 2003, allo scopo di contra-stare il fenomeno dell'importazione illegale tale rischio sembra particolarmente di merci alimentari (in massima parte di concreto, nell'isola, per la presenza di origine e provenienza cinese), il ministero molti e importanti scali navali e aerei, della salute ha provveduto a convocare una nonche´ per l'elevato numero di immigrati cinesi ormai stabilmente presenti sul ter- hanno partecipato tutte le Autorita nazio- nali coinvolte, sia nelle attivita di direttocontrollo sulle importazioni (Agenzia delle si apprende, inoltre, che, il 3 settem- dogane, posti d'ispezione frontaliera veteri- bre 2005, a Lagonegro (Potenza), sono stati nari e uffici di sanita marittima e aerea) sia sequestrati e distrutti otto quintali di ali- in quelle di vigilanza sul territorio (Asses- menti cinesi a bordo di un furgone non sorati regionali alla sanita e Comando refrigerato. Tra l'altro, oggetto di tale carabinieri per la sanita -Nas).
provvedimento erano anche 1.176 uova di A seguito di tale riunione, e stata dira- anatra bollite, indicate come « potenziale mata una nota urgente che ha fornito veicolo del virus » dell'influenza aviaria indicazioni per l'intensificazione dei con- (La Repubblica, edizione del 4 settembre trolli, anche sulla base delle possibili mo- 2005, pagina 17); dalita d'introduzione clandestina dei pro-dotti alimentari, i quali risultano spesso la commercializzazione di questi cibi celati all'interno di spedizioni dichiarate di illegalmente introdotti in Italia, mentre tutt'altro genere (mobili, scarpe, eccetera).
svantaggia pesantemente gli operatori lo- Poiche´, inoltre, le importazioni illegali di cali, che sopportano elevati costi per la merci alimentari possono avvenire anche produzione e la regolare vendita dei generi attraverso punti d'ingresso doganali non alimentari, puo creare seri pericoli per la italiani (punti doganali di altri Stati mem- salute pubblica, favorendo la diffusione di bri dell'Unione europea), il Ministero della agenti infettivi altrimenti sconosciuti. In salute ha sollecitato l'intervento della Com- particolare, la contraffazione delle eti- missione europea, richiedendo un maggiore chette recanti l'indicazione della prove- incisivo coordinamento comunitario.
nienza degli alimenti rischia di vanificare Contestualmente, e stato attivato sul la finalita del provvedimento, recente- territorio nazionale un monitoraggio incro- mente adottato, con il quale si impone, ciato tra gli Uffici veterinari per gli adem- dalla meta del prossimo mese di ottobre, pimenti comunitari (UVAC) del Ministero di indicare, sulle carni avicole e sui pro- della salute e i servizi veterinari delle dotti lavorati e trasformati contenenti pol- Aziende sanitarie locali, relativamente al- Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 l'intera filiera distributiva delle merci di Relativamente alle misure di preven- provenienza comunitaria, aventi come de- zione e di controllo intraprese nella regione stinatari nazionale, soggetti e imprese che Sardegna, la Prefettura – Ufficio territoriale commercializzano prodotti di origine cinese, del Governo di Cagliari ha comunicato che, richiedendo ai predetti organi di segnalare nell'ambito delle azioni mirate a contra- immediatamente ai carabinieri Nas le mo- stare la diffusione epidemica dell'influenza dalita e i flussi commerciali e/o le relative aviaria, il Nucleo antisofisticazioni carabi- modalita ritenuti sospetti.
nieri di Cagliari ha effettuato attivita di Per il rischio « influenza aviaria », sono prevenzione e verifica.
stati disposti ulteriori interventi finalizzati a Nel corso di un controllo presso un eser- rafforzare le azioni di contrasto al feno- cizio commerciale di Cagliari gestito da un meno delle importazioni clandestine.
cittadino cinese, sono state rinvenute e postesotto sequestro n. 22 confezioni di carni avi- Con l'ordinanza ministeriale del 26 ago- cole, importate clandestinamente dalla Cina; sto 2005, si e provveduto ad intensificare i il responsabile dell'esercizio commerciale e controlli sulle merci di qualunque tipolo- stato deferito all'Autorita giudiziaria per gia, estendendoli, oltre che alle merci di inosservanza delle disposizioni del Ministero origine cinese (comprese quelle provenienti della salute che vietano l'introduzione sul da Hong Kong) anche a quelle provenienti territorio nazionale di tali prodotti.
da altri Paesi considerati a rischio per Procedendo ad un ulteriore controllo l'influenza aviaria (Cambogia, Indonesia, nell'esercizio in questione, calendarizzato Malaysia, Laos, Pakistan, Corea del nord, anche per verificare l'avvenuta ottempe- Thailandia, Vietnam, Russia e Kazakstan), ranza all'ordinanza di chiusura, emessa al fine di contrastare eventuali tentativi di dalla competente autorita sanitaria, i Ca- occultamento di prodotti di origine animale rabinieri hanno rinvenuto circa 3.500 eti- all'interno di partite che dichiarino di con- chette adesive, utilizzate per la rietichetta- tenere merci di altra tipologia.
tura delle carni avicole, nelle quali risul- Anche in questo caso l'esecuzione dei tavano false le date di scadenza e le indi- controlli e stata affidata agli uffici periferici del Ministero (posti d'ispezione frontaliera responsabile dell'esercizio e stato quindi veterinari –PIF – e Uffici di sanita marit- nuovamente deferito all'Autorita giudiziaria, tima e aerea – USMAF –), che li effettuano unitamente all'addetto alla vendita, per in collaborazione e in stretto coordina- frode nell'esercizio del commercio e per mento con le Autorita doganali. E l'acquisto di cose di dubbia provenienza.
necessario potenziare il coordinamento tra La prefettura ha segnalato che « per le autorita doganali e quelle sanitarie, che quanto concerne, in generale, l'attivazione deve essere reso capillare e stabile, in modo di misure finalizzate a contrastare l'illegale da assicurare la possibilita di accertamenti importazione di cibi dai Paesi a rischio di contemporanei, preventivi e incrociati da influenza aviaria, il N.A.S. di Cagliari, d'in- parte di entrambe le autorita .
tesa con i Comandi territoriali dell'Arma, In considerazione del fatto che il feno- procede gia da tempo a sistematici controlli meno delle importazioni illegali, per la degli obiettivi sensibili (porto commerciale, tipologia e per le modalita con cui viene attivita di rivendita di alimenti e ristoranti attuato, non puo essere adeguatamente con- gestiti da stranieri).
trastato solo con gli interventi posti in Analogamente procedono i Servizi vete- essere dai singoli Stati membri dell'Unione rinari delle Aziende sanitarie locali della europea, appare indispensabile sollecitare, provincia, con molteplici attivita di con- come, peraltro, gia fatto da questo Mini- trollo negli esercizi commerciali, nei depo- stero, una azione piu incisiva da parte della siti e nelle macellerie, nonche´ presso sta- Commissione europea, che preveda azioni bilimenti di macellazione e sezionamento, restrittive, soprattutto nella disciplina finalizzate all'eventuale individuazione di prodotti alimentari introdotti clandestina- Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 mente, che finora – escluso un unico Tutti i suindicati, prodotti alimentari episodio di sequestro di circa 250 kg di venivano successivamente distrutti dopo la prodotti di origine animale perche´ sprov- prescritta informativa all'autorita giudizia- visti di bolli o di etichette di identificazione ria di Lagonegro. Nel corso della citata – hanno dato esito negativo.
operazione di verifica venivano, inoltre, A cura del Servizio veterinario del- sottoposti a sequestro amministrativo 200 l'Azienda U.S.L. n. 8 di Cagliari sono state chilogrammi di prodotti privi di etichetta-tura.
parimenti assunte intese con l'Azienda sa- Nei confronti del [Z.J.] conducente del- nitaria locale di Prato – ove ha sede un l'automezzo sottoposto a controllo, pende, importante deposito di prodotti di origine presso la Procura della Repubblica del animale provenienti dalla Cina – allo scopo Tribunale di Lagonegro, procedimento pe- di approfondire i vari aspetti della com- nale [.] ».
mercializzazione dei prodotti di origine ci-nese ».
Il Sottosegretario di Stato per la Si pubblica, inoltre, la documentazione salute: Cesare Cursi.
trasmessa dalla prefettura – Ufficio terri- toriale del Governo di Potenza, concernente OSVALDO NAPOLI e DEGENNARO. — Al l'episodio avvenuto nei pressi di Lagonegro, Ministro degli affari esteri. — Per sapere – « In riscontro alla ministeriale sopraci- tata, concernente l'oggetto, si comunica che, il Banco europeo del Centro America a seguito degli accertamenti svolti tramite il (BECA), Istituto di credito di proprieta Comando provinciale Carabinieri di Po- italiana operante in Nicaragua, e stato tenza, e emerso quanto segue.
oggetto nell'agosto 1994 di una totale ed In data 2 settembre 2005, nel corso di illegale spoliazione da parte delle autorita operazioni di controllo del territorio, lungo la strada A3 Salerno-Reggio Calabria, al a conclusione di una lunga contro- Km 109, agenti della Sottosezione di Lago- versia giudiziaria durata 8 anni la Corte negro della Polizia Stradale, prestavano suprema di giustizia del Nicaragua ha soccorso al conducente del veicolo Fiat emesso una sentenza definitiva a favore Iveco, targato [.], fermo in una piazzola di del vice presidente e legale rappresentante sosta a causa di un pneumatico fuori uso.
della BECA, dottor Alvaro Robelo, ordi- Durante l'operazione di controllo emer- nando la « remissio in bonis » dell'Istituto geva che il citato furgone, condotto da tale di credito ed il pagamento dei danni subiti [Z.J.] era in precarie condizioni igienico- dalla Banca stessa; sanitarie e sprovvisto di sistema di refrige-razione benche´ trasportasse derrate alimen- risulta all'interrogante che a tutt'oggi tari. Trasportato presso la sede della pre- il pagamento dei danni valutati nella cifra detta Sottosezione di polizia, veniva richie- di circa 66 milioni di dollari non e stato sto l'intervento dei Carabinieri del Nucleo effettuato neanche in parte, malgrado i Antisofisticazione di Potenza che, congiun- ripetuti interventi dell'Ambasciatore d'Ita- tamente a personale medico dell'azienda lia in Nicaragua –: sanitaria n. 3, competente territorialmente,procedevano a controlli.
se, data l'inerzia delle autorita ni- Constatato il cattivo stato di conserva- caraguesi, che omettono azioni concrete zione delle sostanze alimentari di prove- per il risarcimento degli ingiusti danni nienza cinese, si sottoponevano a sequestro, subiti da una banca di proprieta italiana, ai sensi dell'articolo 5 lettera b) della legge non si ritenga necessario ed urgente dare 30 aprile 1962, n. 283, circa 600 chilo- un segnale di forte disapprovazione in- grammi di prodotti ittici e carne nonche´ di dicando chiaramente che, in mancanza di 1.176 uova di anatra bollite.
una celere soluzione positiva della con- Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 troversia, si sospenderanno gli aiuti di remissio in bonis del BECA e il pagamento cooperazione bilaterale in favore di tale dei danni. Nonostante l'esaurimento di tutte paese centroamericano, presentando nel le istanze giudiziarie, a tutt'oggi lo Stato del contempo ai tavoli internazionali pareri Nicaragua non ha ancora adempiuto a sfavorevole ad iniziative future a favore quanto ordinato dai tribunali di giustizia.
L'ambasciata d'Italia a Managua, cui il posizione simile assunta nei confronti del dottor Robelo si era rivolto nell'agosto 2004 Costarica, dove ormai da anni e stata per richiedere la protezione diplomatica e sospesa la cooperazione bilaterale a se- l'applicazione dell'Accordo sulla promo- zione e protezione degli investimenti (fir- imprese italiane.
mato nell'aprile 2004, ratificato dal Nica-ragua nel settembre del 2005 e ancora non RISPOSTA. — Il Banco europeo del cen- ratificato da parte italiana), intervenne una troamerica (BECA) costituito il 23 gennaio prima volta nei confronti del Ministero 1994, e un Istituto di credito con capitale degli esteri nicaraguense nel novembre del totalmente italiano di cui il dottor Alvaro 2004, chiedendo il rispetto della sentenza Robelo e vice presidente e rappresentante emessa dalla Corte suprema di giustizia.
legale. In data 24 agosto 1994 e stato Alla nota verbale italiana il Ministero degli firmato un contratto di investimento estero esteri nicaraguense rispose solo interlocu- con lo Stato del Nicaragua.
Il 13 luglio 1996 – e non, come indicato l'Ambasciata, con una ulteriore Nota ver- nell'atto parlamentare in oggetto, nel mese bale, ha nuovamente richiesto l'applica- di agosto 1994 – la Banca ha subito un zione della sentenza definitiva. Anche in sequestro da parte della Superintendencia quest'ultima occasione, il Ministero degli de Bancos, motivato, secondo le Autorita esteri nicaraguense ha fornito una risposta del Nicaragua, dalla mancanza di liquidita dell'Istituto di credito italiano.
Per quanto concerne il quesito posto di otto anni di procedimenti dall'interrogante circa i provvedimenti da presso i tribunali del Nicaragua (Prima adottare per assicurare il risarcimento dei istanza, Corte di appello e Corte di cassa- danni subiti dal BECA, merita ricordare che zione), il 26 agosto 2004 la Corte suprema l'intervento della cooperazione italiana in di giustizia ha enunciato una sentenza Nicaragua, in armonia con quello degli altri definitiva in favore del dottor Alvaro Ro- Paesi donatori, e stato principalmente fi- belo, annullando l'intervento sulla banca e nalizzato ad incoraggiare e sostenere le ordinando la remissio in bonis del BECA.
politiche per la riduzione della poverta , L'esecuzione definitiva della sentenza e particolarmente nelle aree rurali piu stata ordinata dalla Corte suprema l'11 late, ed al rafforzamento dei diritti umani e ottobre 2004, ma mai eseguita.
civili della popolazione nicaraguense. In In data 3 novembre 2004 il dottor particolare, l'attivita della Cooperazione ita- Robelo ha quindi presentato un'istanza di liana si e concentrata nell'ambito del set- decreto ingiuntivo alla Superintendencia de tore agroalimentare e delle problematiche Bancos, chiedendo, oltre all'esecuzione della legate alla protezione dell'infanzia a rischio.
sentenza della Corte suprema, il risarci- Si e trattato, insomma, di un aiuto diretto mento dei danni subiti (lucro cessante, ad attenuare le condizioni di estrema in- danni emergenti e danni morali), ammon- digenza che caratterizzano la popolazione di tanti a circa USD 65.852.659.
uno dei Paesi a piu basso reddito pro capite Nel gennaio 2005 il dottor Robelo ha dell'America centrale (750 USD) annui in presentato un'istanza presso il tribunale civile di Managua e finalmente, il 21 luglio In relazione a quanto sopra rappresen- 2005, la Corte di appello di Managua ha tato, una eventuale sospensione degli aiuti ordinato l'esecuzione forzata della sentenza di cooperazione bilaterale italiane in favore al IV tribunale civile di Managua, con la del Nicaragua quale misura di autotutela Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 del nostro Paese nei confronti dell'evidente neca »; Meridia dei « Laboratori Abbott »; inerzia dimostrata dalle Autorita locali Accutane della « Roche Holding » e Sere- nella soluzione della controversia in parola, vent della GlaxoSmithKline"; rappresenterebbe, con tutta evidenza, uningiusto ed indebito sacrificio delle finalita a seguito della summenzionata de- eminentemente umanitarie di tali aiuti, alle nuncia, le societa hanno subı to perdite sia quali si farebbe prevalere la tutela di pur sul mercato europeo che su quello ame- legittimi interessi commerciali. Si tratte- di una soluzione che non trova riscontro nella prassi attuale.
se il Ministro intervenga al fine di Il caso del Costarica, citato dall'interro- garantire controlli piu gante, e infatti solo apparentemente similea quello in parola. Diversamente dal Ni- se il Ministro intenda adottare ini- caragua, il Costarica e uno dei Paesi piu ziative normative volte a far fronte a tale sviluppati della regione. Cio che e piu problematica, creando ad esempio un uf- importante, l'interruzione della coopera- ficio indipendente che monitori la sicu- zione si giustifica, nel caso del Costarica, rezza dei farmaci approvati.
con il mancato rispetto, da parte di que-st'ultimo Paese, di importanti obblighi con- RISPOSTA. — L'interrogazione parlamen- trattuali internazionali (mancato rimborso tare in esame si riferisce alle valutazioni del credito d'aiuto concesso dall'Italia per la riportate dall'Agenzia statunitense per il costruzione del bacino galleggiante di Porto controllo dei farmaci « Food and Drug Caldera), previamente accertato e condan- Administration » (FDA) nei confronti delle nato dalla Corte dell'Aja.
specialita medicinali « Bextra », « Crestor », Tutto cio premesso, si assicura che il « Meridia », « Accutane » e « Serevent », per Governo italiano continuera a seguire at- le quali il rapporto tra i rischi di effetti tentamente, come ha fatto finora, gli svi- collaterali indesiderati ed i benefici attesi luppi del caso, svolgendo ogni opportuna sarebbe incerto.
azione ed intervento, con le necessarie forti Il « Bextra » (principio attivo valdeco- pressioni presso le Autorita nicaraguensi, al xib), e un antinfiammatorio non steroideo, fine di pervenire – a tutela dell'impresa autorizzato nell'Unione europea con proce- italiana e secondo quanto indicato dalle dura centralizzata, per il trattamento sin- sentenze finora emesse – ad una positiva e tomatico di osteoartrosi, artrite reumatoide, rapida soluzione della vicenda.
Di recente, la classe di farmaci antin- Il Sottosegretario di Stato per gli fiammatori non steroidei Cox 2 inibitori affari esteri: Giampaolo Bet- (Coxib) e stata sottoposta ad una nuova valutazione del profilo rischio/beneficio daparte dell'Agenzia europea dei medicinali(EMEA) e del Food and Drug Administra- PERROTTA. — Al Ministro della salute.
tion, in particolare per le reazioni avverse — Per sapere – premesso che: di tipo cardiovascolare e cutanee gravi.
come si evince da un articolo a firma (EMEA) e le autorita regolatorie degli Stati di Roberta Miraglia, sono cinque i medi- membri, tra cui anche l'Italia, hanno at- cinali che, a detta del direttore per la tentamente monitorato il profilo di sicu- scienza e la medicina nell'ufficio di sicu- rezza di questi farmaci, adottando i seguenti rezza della Fda, David Graham, destano preoccupazioni e richiederebbero controllipiu il 15 dicembre 2004 sono state intro- dotte, negli stampati, la controindicazione si tratta dei seguenti medicinali: Bex- per i pazienti sottoposti a intervento di tra della « Pfizer »; Crestor dell'« AstraZe- bypass aortocoronarico e ulteriori informa- Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 zioni e precauzioni d'uso su possibili rea- ipercolesterolemia familiare di tipo zioni cutanee gravi; omozigote, in aggiunta alla dieta e ad altri il 17 febbraio 2005 sono state incluse trattamenti ipolipemizzanti o quando tali controindicazioni ed avvertenze relative alla trattamenti non risultano appropriati.
sicurezza cardiovascolare di tutti gli inibi- Nel 2004, a livello mondiale, sono stati tori della Cox2 tramite una procedura ur- gente per motivi di sicurezza (URS). Nello l'Azienda « Astra Zeneca », titolare della au- specifico, sono state introdotte avvertenze ai torizzazione all'immissione in commercio medici affinche´ esercitino particolare atten- (AIC) del medicinale, ha adottato un piano zione nella prescrizione dei Coxib in pa- di minimizzazione del rischio.
zienti con fattori di rischio cardiovascolare Nel febbraio 2005, la Fda e, nel marzo ed in pazienti affetti da vasculopatia peri- 2005, l'Autorita regolatoria del Canada, bassa dose efficace di farmaco hanno introdotto, nel riassunto delle carat- e per il minor tempo possibile); teristiche dei prodotti a base di rosuvasta-tina, un'avvertenza per segnalare ai medici l'11 aprile 2005, l'Azienda farmaceu- il rischio di rabdiomiolisi/miopatia, specie tica Pfizer, a seguito di accordi con l'Emea alte dosi approvate di 40 mg e nei e con l'Agenzia italiana del farmaco (AIFA), pazienti a rischio.
ha deciso di sospendere volontariamente la Attualmente la problematica e oggetto di vendita e la promozione del « Bextra » nei monitoraggio da parte delle Autorita rego- Paesi dell'Unione europea come misura latorie degli Stati dell'Unione europea, me- precauzionale, in attesa dell'esito della va- diante la valutazione dei rapporti periodici lutazione dei Coxib in Europa e negli Stati di sicurezza presentati dall'Azienda titolare (PSURs); l'AIFA pubblichera tempestiva-mente ogni informazione, qualora si ren- Il 20-23 giugno 2005 il CHMP ha sta- desse necessaria l'adozione di provvedimenti bilito che l'ulteriore rischio di reazioni cutanee gravi e, potenzialmente fatali, su- Per quanto riguarda il « Meridia » (prin- pera i benefici terapeutici di questo far- cipio attivo sibutramina), si precisa che e maco, confermando la sospensione della una specialita medicinale mai commercia- commercializzazione del medicinale.
lizzata in Italia.
Il nostro Paese, tramite i suoi rappre- Per quanto riguarda il farmaco « Accu- sentanti presso l'EMEA, ha attivamente tane » a base di isotretinoina, si precisa che partecipato ai lavori di monitoraggio e quest'ultima e un composto retinoide deri- valutazione della sicurezza di tutta la classe vato dalla vitamina A, utilizzato per il dei Coxib, pubblicando tempestivamente sul trattamento di cinque gravi forme di acne, sito istituzionale dell'Agenzia italiana del il quale presenta proprieta teratogene e non farmaco (AIFA) le informazioni relative ai e registrato in Italia: provvedimenti normativi adottati e condi- Il CHMP ha espresso parere favorevole visi a livello europeo.
al mantenimento dell'autorizzazione all'im- Il « Crestor » (principio attivo rosuvasta- missione in commercio dei medicinali con- tina) e stato autorizzato in Italia con pro- tenenti tale principio attivo, dopo aver cedura di mutuo riconoscimento nel marzo modificato il riassunto delle « caratteristi- 2003 ed indicato per il trattamento di: che » del prodotto e limitato la prescrizione ipercolesterolemia primaria (tipo lia, alle donne in eta fertile, solo se sottoposte inclusa l'ipercolesterolemia familiare di tipo a rigide misure di prevenzione anticonce- eterozigote) o dislipidemia mista (tipo lib), in aggiunta alla dieta, quando la risposta a Il titolare dell'AIC ha l'obbligo di attuare quest'ultima e ad altri trattamenti non tale programma dopo averne concordato le farmacologici (esempio: esercizio fisico, ri- modalita con le Autorita nazionali.
duzione ponderale) risulta essere inade- In Italia, l'Agenzia italiana del farmaco ha predisposto un provvedimento unico, Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 recante « Modalita di prescrizione, dispen- organizzativa e contabile, nell'ambito dei sazione e distribuzione di specialita medi- principi di cui al decreto legislativo 30 cinali contenenti isotretinoina ad uso siste- giugno 1994, n. 509, le funzioni di previ- mico ed implementazione di un programma denza e assistenza a favore dei dottori di prevenzione del rischio teratogeno », con commercialisti iscritti agli Albi professio- individuazione e definizione di obblighi per nali e dei loro familiari gia esercitate dalla medici prescrittori, farmacisti ed aziende Cassa prima della trasformazione, ferma restando anche l'obbligatorieta dell'iscri- A livello europeo e nazionale si continua zione e della contribuzione –: a monitorare costantemente la sicurezza quanti dipendenti erano in servizio nel 2001 e quanti nel 2004; Il « Serevent » e un farmaco a base di salbutamolo, principio attivo che negli Stati quanto e costato il personale in riferi- Uniti e stato oggetto di studi finalizzati alla mento agli anni di cui sopra.
valutazione del rischio nel trattamento del-l'asma.
RISPOSTA. — Con riferimento all'interro- I risultati di questi studi sono in fase di gazione in esame, si riporta qui di seguito nuova valutazione e le conseguenti deci- il prospetto relativo al numero dei dipen- sioni saranno adeguatamente e pronta- denti della Cassa nazionale di previdenza ed mente recepite, al fine di garantire la tutela assistenza dei dottori commercialisti, in della salute pubblica.
servizio negli anni 2001 e 2004, e la relativa in generale, si precisa che la valu- spesa sostenuta negli stessi anni: tazione del rapporto rischio/beneficio dei Personale in servizio al 31 dicembre: farmaci e un'attivita svolta in modo con-tinuativo, sia sulla base dei dati di farma- covigilanza post-autorizzativa sia delle evi- Anno 2004: 149*.
denze degli studi clinici.
Il sistema nazionale di farmacovigilanza, Spese per il personale in servizio: il cui assetto e stato rinnovato con il decretolegislativo 8 aprile 2003, n. 95 di attuazione Anno 2001: euro 4.479.343,00; della Direttiva comunitaria 2000/38/CE, e Anno 2004: euro 6.005.887,00.
inserito nel sistema europeo mediante loscambio e la condivisione delle informazioni (*) Inclusi i portieri degli stabili di proprieta .
relative alla sicurezza dei farmaci.
L'Aifa provvede ad aggiornare costante- Il Ministro del lavoro e delle mente l'elenco dei farmaci sottoposti a mo- politiche sociali: Roberto Ma- nitoraggio intensivo; tale elenco, istituito con decreto ministeriale 21 novembre 2003, aisensi del citato decreto legislativo e disponi-bile per tutti gli operatori sanitari tramite la PERROTTA. — Al Ministro del lavoro e rete nazionale di farmacovigilanza.
delle politiche sociali, al Ministro dell'eco-nomia e delle finanze. — Per sapere – Il Ministro della salute: France- sco Storace.
la Cassa del notariato e una associa- zione senza scopo di lucro e non com- PERROTTA. — Al Ministro del lavoro e merciale, con personalita giuridica di di- delle politiche sociali, al Ministro dell'eco- ritto privato ai sensi dell'articolo 12 del nomia e delle finanze. — Per sapere – codice civile, cosı trasformata in base all'articolo 1 del decreto legislativo 30giugno 1994, n. 509, di attuazione dell'ar- la Cassa commercialisti espleta, senza ticolo 1, comma 33, lettera a), n. 4 della scopo di lucro e con autonomia gestionale, legge 27 dicembre 1993, n. 537; Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 plementari, provvede alle forme di assi- svolge le attivita previdenziali ed assisten- stenza obbligatoria e puo provvedere a ziali a favore della categoria dei notai; quelle facoltative nei limiti delle disponi-bilita di bilancio –: la Cassa di cui sopra, ai sensi del- l'articolo 38 della Costituzione della Re- quanti dipendenti erano in servizio pubblica italiana, provvede ai compiti di nel 2001 e quanti nel 2004; previdenza e di solidarieta tra gli iscritti e, quanto e costato il personale in ri- compatibilmente con le disponibilita di ferimento agli anni di cui sopra. (4-15022) bilancio, svolge attivita di mutua assisten-za –: RISPOSTA. — Con riferimento all'interro- quanti dipendenti fossero in servizio gazione in esame, si riporta qui di seguito nel 2001 e quanti nel 2004; il prospetto relativo al numero dei dipen-denti dell'EPPI - Ente di previdenza dei quanto sia costato il personale in periti industriali e dei Periti industriali riferimento agli anni di cui sopra.
laureati, in servizio negli anni 2001 e 2004, nonche´ la spesa totale sostenuta per ilpersonale negli stessi anni: RISPOSTA. — Con riferimento all'interro- gazione in esame, si riporta qui di seguito Personale in servizio al 31 dicembre il prospetto relativo al numero dei dipen- 2001: 12 (di cui 2 con CFL); denti della Cassa nazionale del notariato, in Spese per il personale in servizio: euro servizio negli anni 2001 e 2004, nonche´ la spesa totale sostenuta per il personale neglistessi anni: Personale in servizio al 31 dicembre Personale in servizio al 31 dicembre: Spese per il personale in servizio: euro Anno 2004: 67.
Il Ministro del lavoro e delle politiche sociali: Roberto Ma- Spese per il personale in servizio: Anno 2001: euro 3.062.503; Anno 2004: euro 6.808.314.
PERROTTA. — Al Ministro del lavoro e delle politiche sociali, al Ministro dell'eco- Il Ministro del lavoro e delle nomia e delle finanze. — Per sapere – politiche sociali: Roberto Ma- l'ENPACL – Ente nazionale di pre- videnza e assistenza dei consulenti del PERROTTA. — Al Ministro del lavoro e lavoro – e un ente previdenziale con delle politiche sociali, al Ministro dell'eco- funzioni di assistenza a favore dei propri nomia e delle finanze. — Per sapere – quanti dipendenti erano in servizio l'EPPI – Ente di previdenza dei periti nel 2001 e quanti nel 2004; industriali – attua la tutela previdenziale quanto e costato il personale in ri- a favore degli iscritti, dei loro familiari e ferimento agli anni di cui sopra. (4-15030) dei superstiti secondo quanto previstodallo Statuto e dai regolamenti adottati RISPOSTA. — Con riferimento all'interro- dall'ente stesso; gazione in esame, si riporta qui di seguito considerato che l'ente concorre alla il prospetto relativo al numero dei dipen- realizzazione di forme pensionistiche com- denti dell'ENPACL - Ente nazionale di Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 previdenza ed assistenza per i consulenti del associati alla Cassa ed un funzionario del lavoro, in servizio negli anni 2001 e 2004, ministero del lavoro e delle politiche sociali.
e la relativa spesa sostenuta negli stessi Il Consiglio di amministrazione dura in carica quattro anni e la scadenza del man-dato per l'Organo attualmente in carica e Personale in servizio al 31 dicembre fissata al 2008.
Il costo del funzionamento del suddetto Spese per il personale in servizio: euro Organo, comprensivo di compensi, inden- nita , rimborsi spese, IVA e contributi pre-videnziali, per l'anno 2001, e stato com- Personale in servizio al 31 dicembre plessivamente di euro 896.224,67; mentre, per l'anno 2004, e stato complessivamentedi euro 979.786,33.
Spese per il personale in servizio: euro Si fa presente, infine, che la vigilanza sull'Ente e esercitata dal ministero del Il Ministro del lavoro e delle lavoro e delle politiche sociali, di concerto politiche sociali: Roberto Ma- con il Ministero dell'economia e delle fi- nanze, in conformita a quanto previsto daldecreto legislativo n. 509/94.
Il Ministro del lavoro e delle PERROTTA. — Al Ministro del lavoro e politiche sociali: Roberto Ma- delle politiche sociali, al Ministro dell'eco- nomia e delle finanze. — Per sapere –premesso che: la Cassa commercialisti espleta, senza PERROTTA. — Al Ministro del lavoro e scopo di lucro e con autonomia gestionale, delle politiche sociali, al Ministro dell'eco- organizzativa e contabile, nell'ambito dei nomia e delle finanze. — Per sapere – principi di cui al decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509, le funzioni di previ-denza e assistenza a favore dei dottori l'IPASVI – Cassa nazionale di previ- commercialisti iscritti agli Albi professio- denza ed assistenza in favore degli infer- nali e dei loro familiari gia esercitate dalla mieri professionali, assistenti sanitari e Cassa prima della trasformazione, ferma vigilatrici di infanzia – attua la tutela restando anche l'obbligatorieta dell'iscri- previdenziale in favore degli iscritti –: zione e della contribuzione –: se il Governo nomini qualcuno dei se il Governo nomini qualcuno dei consiglieri di amministrazione e se ve ne consiglieri di amministrazione e se ve ne sono in scadenza per quest'anno e per il sono in scadenza per quest'anno e per il se il ministero del lavoro esercita una se il ministero del lavoro esercita una qualsiasi « sorveglianza »; qualsiasi « sorveglianza »; quanto costa annualmente il funzio- quanto costa annualmente il funzio- namento del consiglio d'amministrazione.
namento del consiglio d'amministrazione.
RISPOSTA. — Il Consiglio di amministra- RISPOSTA. — Il Consiglio di Amministra- zione della Cassa nazionale di previdenza ed zione dell'ENPAPI - Ente nazionale di pre- Assistenza dei dottori commercialisti e com- videnza ed assistenza della professione in- posto da nove membri, otto eletti fra gli fermieristica (ex Cassa IPASVI), disciplinato Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 dall'articolo 8 dello Statuto, e composto di ministero delle politiche agricole e forestali sette membri, eletti dall'Assemblea dei de- come quella di tutte le altre amministra- zioni non puo prescindere anche dalla Il Consiglio di amministrazione dura in valutazione del numero degli atti inviati dal carica quattro anni e la scadenza del man- Servizio per il controllo parlamentare; ov- dato per l'Organo attualmente in carica e vero se ad una prima analisi potrebbe fissata al 2007.
sembrare che il MiPAf, al 30 novembre Il costo del funzionamento del suddetto 2005, occupi l'ottavo posto occorre, altresı , Organo, per l'anno 2001, e stato comples- considerare che se la valutazione fosse fatta sivamente di euro 100.484,44; mentre, per sulla base del numero degli atti da adem- l'anno 2004, e stato complessivamente di piere l'amministrazione dovrebbe collocarsi euro 265.773,07.
al 3o posto.
Si fa presente, infine, che la vigilanza Tutto cio trova riscontro nell'ultima sull'Ente e esercitata dal ministero del pubblicazione in ordine di tempo (dicem- lavoro e delle politiche sociali, di concerto bre 2005), di seguito riportata, laddove la con il ministero dell'economia e delle fi- percentuale delle attuazioni governative nel nanze, in conformita a quanto previsto dal corso della XIV legislatura da parte del decreto legislativo n. 509/94 e dal decreto ministero delle politiche agricole e forestali legislativo n. 103/96.
degli impegni assunti in sede di discus- Il Ministro del lavoro e delle sione ed approvazione degli atti di con- politiche sociali: Roberto Ma- trollo e di indirizzo politico e del 69,29 per cento con n. 176 atti attuati su 254inviati dal Servizio per il Controllo par-lamentare.
PERROTTA. — Al Ministro per la fun- In particolare, in questa ultima pubbli- zione pubblica, al Ministro delle politiche cazione il Servizio per il controllo parla- agricole e forestali. — Per sapere – pre-messo che: mentare ha ripubblicato la tabella analiticadegli atti inviati ed attuati nella XIII legi- il servizio per il Controllo parlamen- slatura; dalla lettura della stessa a dal tare della Camera dei Deputati ha effet- confronto con quella relativa all'attuale tuato un monitoraggio delle risposte del legislatura emerge chiaramente l'impegno Governo nei confronti del Parlamento, in profuso dal Governo nelle risposte al Par- riferimento al mese di marzo del 2005; lamento (a giugno 2001 la percentuale diattuazione era di 6,93).
all'ottavo posto vi e il Ministro delle Quanto ai tempi di risposta dell'ammi- politiche agricole e forestali; nistrazione, si fa presente che gli stessi sonoquantificabili nei tempi medi di espleta- il ministero in questione e riuscito a mento tecnico degli atti e cioe trasmissione soddisfare il 65,02 per cento delle do- dal Servizio di controllo parlamentare, mande pervenute –: inoltro agli Uffici competenti e riscontro alServizio di controllo della nota di attua- quali siano i tempi medi di risposta zione sulla base di quanto rappresentato dagli Uffici stessi.
Infine, si fa presente che per l'espleta- quante siano le persone impiegate ad mento dell'attivita in questione, svolta nel- espletare questo tipo di lavoro. (4-15965) l'ambito dell'attivita propria dell'ufficio le-gislativo e coordinata dal Capo dell'ufficio RISPOSTA. — Con riferimento all'atto di stesso, e impegnato un solo funzionario sindacato ispettivo in esame, si evidenzia, dell'amministrazione che riveste la qualifica innanzi tutto, che la posizione occupata dal di coordinatore amministrativo (C3).
Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 TABELLA ANALITICA PER MINISTERO SU ATTI INVIATI E ATTI ATTUATI DALL'INIZIO DELLA XIV LEGISLATURA AL 30 NOVEMBRE 2005 PERCENTUALE DI ATTUAZIONE Presidenza del Consiglio Ambiente e tutela del territorio Attivita produttive Beni e attivita culturali Economia e finanze Funzione pubblica Infrastrutture e trasporti Innovazione e tecnologie Istruzione, universita e ricerca Italiani nel mondo Lavoro e politiche sociali Pari opportunita Politiche agricole e forestali Politiche comunitarie Riforme istituzionali e devoluzione Il Ministro delle politiche agricole e forestali: Giovanni Alemanno.
PERROTTA. — Al Ministro dell'econo- PERROTTA. — Al Ministro dell'econo- mia e delle finanze. — Per sapere – pre- mia e delle finanze. — Per sapere – pre- l'Istituto Poligrafico e Zecca dello l'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A. – Roma e un ente per il quale Stato Spa – Roma e un ente per il quale gli organi di rappresentanza sono sotto- gli organi di rappresentanza sono sotto- posti alla legge n. 441 del 1982; posti alla legge n. 441 del 1982; il Presidente, Boroli Silvano, ha per- il vice presidente, Giovanni Fiori, ha dichiarato nel 2003 un reddito pari a 143.628,00 euro –: 185.106,00 euro –: quale sia la percentuale di quote, par- quale sia la percentuale di quote, par- tecipazioni eccetera in possesso dello Stato; tecipazioni ed altro in possesso dello Stato; quale sia il bilancio complessivo.
quale sia il bilancio complessivo.
Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 RISPOSTA. — Al riguardo, sulla base degli L'Ente e dotato di personalita giuridica, elementi forniti dal dipartimento del tesoro, e amministrato da un Consiglio ed e con- si fa presente che il ministero dell'economia trollato da un Comitato.
e delle finanze detiene una partecipazione Gli Organi collegiali sono nominati dal azionaria pari al 100 per cento del capitale Ministro dell'economia e delle finanze ai della societa , la quale ha chiuso l'esercizio sensi dell'articolo 5 della legge 30 novembre 2004 con un utile di euro 51.500.000.
1961, n. 1326, e ad essi e attribuito un Per quanto riguarda, poi, la nomina del compenso mensile forfetario lordo di euro Presidente del Consiglio di amministra- zione, si precisa che il dottor Boroli e stato Le entrate sono alimentate dai contri- nominato Consigliere di Amministrazionedell'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato buti versati dagli iscritti, ispettori, sovrin- S.p.A. in data 20 novembre 2002 e dal 19 tendenti, appuntati e finanzieri in servizio febbraio 2004 al 4 luglio 2005 ha rivestito permanente della guardia di finanza dal- la carica di Presidente del Consiglio di l'atto della nomina a finanziere (articolo 2 Amministrazione della stessa societa .
della legge n. 1326 del 1961), nella misura Nel periodo considerato il compenso del 2 per cento dell'80 per cento dello attribuito ai Consiglieri di Amministrazione dell'Assemblea degli Azionisti era di euro Inoltre, affluiscono all'Ente, in regime di contabilita separata, ai sensi della legge 15 Il Sottosegretario di Stato per novembre 1973, n. 734, i proventi derivanti l'economia e per le finanze: dai servizi svolti dalla Guardia di finanza Maria Teresa Armosino.
nel settore delle dogane. Tali proventi ven-gono annualmente corrisposti, ai sensi deldecreto del Presidente della Repubblica 31 PERROTTA. — Al Ministro dell'econo- maggio 1964, n. 586, ai militari che cessano mia e delle finanze. — Per sapere – pre- dal servizio.
Lo stesso Comando generale ha riferito che non ci sono percentuali di quote e il Fondo di Previdenza per il Perso- partecipazioni, in possesso dello Stato.
nale appartenente ai ruoli Ispettori, So- Con riferimento al bilancio complessivo vrintendenti e Appuntati e Finanzieri della dell'Ente, i dati relativi alle entrate e alle Guardia di Finanza – Roma e un ente per uscite dell'esercizio finanziario 2004 risul- il quale gli organi di rappresentanza sonosottoposti alla legge n. 441 del 1982; tano essere i seguenti: il Presidente, Carofiglio Francesco, ha Contabilita ordinaria percepito nel 2003 un reddito pari a64.135,00 euro –: entrate euro 13.426.899,68 di cui: con- tributi iscritti euro 12.274.891,62; interessi quale sia la percentuale di quote, partecipazioni ed altro, in possesso dello attivi euro 714.671,59; fitti attivi euro quale sia il bilancio complessivo.
uscite euro 3.272.306,42 di cui: liqui- dazioni euro 2.923.718,85; spese ammini- RISPOSTA. — Il Fondo di previdenza per strazione euro 11.784,32; spese gestione il personale appartenente ai ruoli ispettori, immobili euro 89.272,46; imposte e tasse sovrintendenti e appuntati e finanzieri e euro 246.057,36; sopravvenienze passive stato istituito con regio decreto-legge 5 luglio 1934, n. 1187, convertito in legge,dalla legge 4 aprile 1935, n. 568.
avanzo d'esercizio euro 10.154.593,26.
Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 Contabilita separata del 2 per cento dell'80 per cento dellostipendio percepito.
entrate euro 821.310,78 di cui: pro- Lo stesso Comando generale ha riferito venti legge n. 734/1973 euro 813.131,00; che non ci sono percentuali di quote e interessi attivi euro 6.468,66; partecipazioni, in possesso dello Stato.
uscite euro 73.189,67 di cui: liquida- Inoltre, affluiscono all'Ente, in regime di zioni euro 71.904,68; spese amministrazione contabilita separata, ai sensi della legge 15 novembre 1973, n. 734, i proventi derivantidai servizi svolti dalla Guardia di finanza avanzo d'esercizio euro 748.121,11.
nel settore delle dogane. Tali proventi ven-gono annualmente corrisposti, ai sensi del Il Sottosegretario di Stato per decreto del Presidente della Repubblica 31 l'economia e per le finanze: maggio 1964, n. 586, agli ufficiali che ces- Maria Teresa Armosino.
sano dal servizio.
Con riferimento al bilancio complessivo dell'Ente, i dati relativi alle entrate e alle PERROTTA. — Al Ministro dell'econo- uscite dell'esercizio finanziario 2004 risul- mia e delle finanze. — Per sapere – pre- tano essere i seguenti: la Cassa Ufficiali della Guardia di Contabilita ordinaria Finanza – Roma e un ente per il quale gli entrate euro 845.468,29 di cui: con- organi di rappresentanza sono sottoposti tributi iscritti euro 804.633,64; interessi alla legge n. 441 del 1982; attivi euro 40.834,65; il Presidente, Carelli Antonio, ha per- uscite euro 512.846,41 di cui: liqui- cepito nel 2003 un reddito pari a 74.397,00 dazioni euro 506.333,56; spese amministra- zione euro 3.615,21; imposte e tasse euro quale sia la percentuale di quote, partecipazioni ed altro, in possesso dello avanzo d'esercizio euro 322.621,88.
Contabilita separata quale sia il bilancio complessivo.
entrate euro 73.173,72 di cui: proventi legge n. 734/1973 euro 70.707,00; interessi RISPOSTA. — La cassa ufficiali e stata attivi euro 2.466,72; istituita con regio decreto-legge 5 luglio1934, n. 1187, convertito in legge, dalla uscite euro 16.576,34 di cui: liquida- legge 4 aprile 1935, n. 568.
zioni euro 16.318,69; spese amministrazione L'Ente e dotato di personalita giuridica, e amministrato da un Consiglio ed e con- avanzo d'esercizio euro 56.597,38.
trollato da un Comitato di sindaci.
Gli Organi collegiali sono nominati dal Il Sottosegretario di Stato per Ministro dell'economia e delle finanze, ai l'economia e per le finanze: sensi dell'articolo 5 della legge 30 novembre Maria Teresa Armosino.
1961, n. 1326, e ad essi e attribuito uncompenso mensile forfetario lordo di euro18,59.
PERROTTA. — Al Ministro dell'econo- Le entrate sono alimentate dai contri- mia e delle finanze. — Per sapere – pre- buti versati dagli iscritti, ufficiali in servizio permanente della Guardia di finanza dal-l'atto della nomina ad ufficiale (articolo 1 il Fondo di Assistenza per i Finan- della legge n. 1326 del 1961), nella misura zieri – Roma e un ente per il quale gli Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 organi di rappresentanza sono sottoposti Delle entrate in conto capitale fanno alla legge n. 441 del 1982; parte i ricavi della vendita di eventuali beniimmobili e i rimborsi dei titoli di proprieta .
il Presidente, Cucuzza Osvaldo, ha Il Comando generale della guardia di percepito nel 2003 un reddito pari a finanza ha osservato che nessuna presta- 131.241,00 euro –: zione contributiva e prevista, a favore delFondo, a carico dei militari del Corpo ad quale sia la percentuale di quote, eccezione di una modestissima contribu- partecipazioni ed altro in possesso dello zione su base volontaria finalizzata e inte- ramente devoluta per l'assistenza agli or- quale sia il bilancio complessivo.
Con riferimento al bilancio del Fondo di assistenza per i finanzieri, il Comando generale della guardia di finanza, ha fatto ISPOSTA. — Il Fondo di assistenza per i finanzieri (F.A.F.) e stato istituito dalla legge presente che, oltre alle proprie attivita isti- 20 ottobre 1960, n. 1265.
tuzionali, il bilancio dell'Ente rendiconta L'Ente e regolato dallo Statuto appro- anche altre gestioni quali le « Attivita per vato con decreto del Presidente della Re- conto » e due contabilita speciali inerenti pubblica del 26 settembre 1978, n. 775 e alle « Amministrazioni condominiali » ed ai successive modificazioni e, da ultimo, dal « Fondi assegnati dal C.O.N.I. ».
decreto ministeriale 5 aprile 2000.
Il medesimo Comando generale ha os- Il Fondo di assistenza per i finanzieri, servato che il rendiconto generale dell'Ente, ente dotato di personalita giuridica, e am- impostato in armonia con le classificazioni ministrato da un Consiglio, e controllato da ed i criteri stabiliti dal vigente Statuto un Collegio ed e vigilato dal Ministro (decreto del Presidente della Repubblica 26 dell'economia e delle finanze e dal Co- settembre 1978, n. 775, e successive modi- mando generale della guardia di finanza.
ficazioni), si articola su molteplici prospetti Al medesimo Ente e riconosciuta auto- dimostrativi i piu significativi dei quali nomia gestionale, amministrativa e, con possono riassumersi come segue: riguardo alle risorse, autonomia patrimo- conto consuntivo, che pone in evi- niale e finanziaria.
denza i risultati della gestione finanziaria Lo stesso Comando generale ha riferito sia in termini di competenza che di cassa, che non ci sono percentuali di quote e riepilogando le entrate e le spese su due partecipazioni, in possesso dello Stato.
sezioni. La prima sezione rendiconta l'atti- Gli organi del Fondo, come previsto vita propria dell'Ente, mentre la seconda dallo Statuto, sono il Presidente, che e un rileva e rappresenta la gestione delle attivita ufficiale in servizio permanente effettivo per conto e delle contabilita speciali; della Guardia di finanza di grado noninferiore a generale di divisione ed ha la conto patrimoniale, che espone i com- rappresentanza legale del Fondo, il Consi- ponenti attivi e passivi del patrimonio quali glio di amministrazione e il Collegio dei risultano all'inizio e al termine dell'eserci- revisori dei conti.
Il Comando generale della guardia di conto economico, che pone in evidenza finanza ha osservato che le entrate del le entrate e le spese di competenza dell'eser- Fondo, che possono classificarsi in correnti cizio e le componenti che non danno luogo e in conto capitale, sono costituite, le prime, a movimenti finanziari, assolvendo in tal da redditi patrimoniali (es. fitti, interessi modo alle funzioni di raccordo tra i risul- attivi, eccetera), dai proventi istituzionali tati economico-finanziari e quelli patrimo- (che rappresentano per circa due terzi le risorse) attribuiti al Fondo dalla predettalegge istitutiva, dallo Statuto e dalle entrate Il Comando generale della guardia di eventuali e diverse in minima parte.
finanza ha fatto presente che il Rendiconto Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 finanziario della gestione dell'ultimo eser- dei conti - Sezione controllo enti, evidenzia cizio, chiuso al 31 dicembre 2004, delibe- sinteticamente i dati complessivi con esclu- rato ed approvato dai competenti Organi di sivo riferimento all'attivita propria istitu- controllo, nonche´ trasmesso al ministero zionale prevista dallo Statuto, come ripor- dell'economia e delle finanze ed alla Corte Conto consuntivo (risultanze finanziarie di competenza):
Valori in migliaia di euro Canoni di locazione Quote dei proventi delle sanzioni pecuniarie Proventi ex articolo 5, 2o comma, legge 734/73 e successivemodificazioni (devoluti alla sola previdenza) Oblazioni ed entrate eventuali e diverse Poste correttive e compensative di spese correnti
Recuperi e rimborsi diversi Entrate in conto capitale
Riscossione titoli Totale complessivo (a + b)
Valori in migliaia di euro Indennita di buonuscita Assistenza agli orfani Iniziative assistenziali varie Spese d'amministrazione Imposte tasse e contributi Manutenzione e riparazione beni mobili, impianti, attrezzature Gestione dei beni immobili Spese di rappresentanza Spese in conto capitale
Acquisto beni mobili, impianti, attrezzature e macchinari Totale complessivo (a + b)
l'economia e per le finanze: Ma-ria Teresa Armosino.
Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 PERROTTA. — Al Ministro della salute.
analitico, che dimostri la mancanza nelle stesse dell'organismo suddetto.
Il Ministero della salute ha tempestiva- come segnalato all'interrogante dal- mente richiamato l'attenzione dei propri l'Assoconsum, per 4 anni « Syngenta », una uffici di confine e degli assessorati regionali della multinazionali piu impegnate nel bio- alla sanita sulle disposizioni contenute tech, ha commercializzato per errore un nella decisione comunitaria.
mais transgenico non autorizzato, Bt10; Nello stesso tempo, il Centro di referenza nazionale per la ricerca degli Organismi si tratta di una varieta in uso in diversi geneticamente modificati ha fornito le in- Stati ma non nell'Unione europea, poiche´ dicazioni analitiche e il supporto tecnico- qui e consentita solo la commercializza- scientifico ai laboratori di controllo uffi- zione, ma non la coltivazione; Recentemente, inoltre, in sede di Comi- per anni, circa 1.000 tonnellate di tato permanente sulla catena alimentare e questo prodotto sono entrate nei paesi salute animale – sezione Organismi gene- dell'Unione europea senza che venissero effettuati controlli da parte degli enti go- hanno fornito informazioni sui controlli vernativi preposti –: effettuati in tutto il territorio comunitario;e risultato che l'importazione dei prodotti, se, anche alla luce del grave caso sopra oggetto della decisione, e molto limitata e segnalato, non sia il caso di effettuare ispe- che non sono state riscontrate positivita in zioni e controlli piu rigidi onde evitare il alcuno dei prodotti destinati all'alimenta- ripetersi di simili vicende.
zione umana ed animale.
Analogamente in Italia, dove non sono stati introdotti i prodotti menzionati, non si ISPOSTA. — Con riferimento all'interro- gazione parlamentare in esame, si precisa sono verificate positivita per il mais Bt10.
che le partite di mais destinate all'alimen- Il sistema di controllo attuato dagli tazione umana sono sottoposte agli oppor- Organi competenti nel settore degli Ogm tuni controlli all'importazione, per quanto inoltre, e stato anche oggetto di un'ispezione concerne l'eventuale presenza di Organismi comunitaria effettuata nel mese di giugno geneticamente modificati; tali controlli sono sistematici per la parte documentale che Gli ispettori hanno rilevato che le pro- accompagna la merce e, a campione, per le cedure previste per l'esecuzione dei con- trolli, sia sugli alimenti che sui mangimi A seguito dell'introduzione accidentale in geneticamente modificati, vengono corretta- Europa del mais non autorizzato Bt10, la mente effettuate; anche i laboratori di ana- Commissione europea, in data 18 aprile lisi visitati nell'occasione, tra cui il Centro 2005, ha adottato la decisione n. 317 « re- di referenza nazionale citato, sono stati lativa a provvedimenti d'emergenza in re- giudicati efficacemente attrezzati e gestiti e lazione all'organismo geneticamente modi- dotati di personale qualificato.
ficato non autorizzato Bt10 nei prodotti a Il Sottosegretario di Stato per la base di mais ».
salute: Cesare Cursi.
Oggetto della decisione sono stati i se- guenti prodotti, originari degli Stati Unitid'America: mangimi a base di glutine, con- PISTONE, ANGIONI, RUSSO SPENA e tenenti o costituiti da mais geneticamente GIULIETTI. — Al Ministro delle comuni- modificato, trebbie di birra, contenenti o cazioni. — Per sapere – premesso che: costituite da mais geneticamente modificato.
Le merci indicate, per essere immesse in alcuni mesi fa, sono state presentate commercio sul mercato comunitario, de- due recenti interrogazioni parlamentari, vono essere accompagnate da un certificato sottoscritte da numerosi deputati, a pro- Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 posito della vicenda riguardante la radio gia manifestate le proteste delle associa- comunitaria di Roma « Radio BBS Popo- zioni delle radio private nazionali; lare Network » chiusa per iniziativa delMinistero delle Comunicazioni a seguito a parere degli interroganti, la situa- del trasferimento non autorizzato del suo zione crea uno scenario in cui il Ministero delle Comunicazioni consente di fatto, in MHz dal Comune di Guidonia Montecelio vari modi – a partire dalla inaccettabile alla localita Monte Gennaro nel Comune disparita di trattamento tra emittenti com- di Palombara Sabina; merciali, sistematicamente privilegiate, eradio comunitarie, sistematicamente pena- tale chiusura ha suscitato grande lizzate – a quella che si puo definire una perplessita per l'evidente disparita di trat- oggettiva « cannibalizzazione » delle pic- cole emittenti da parte della Rai e delle Network » e altre emittenti che, come grandi emittenti commerciali –: « Radio Subasio », pur avendo commessola medesima irregolarita amministrativa se il Ministro interrogato voglia pren- con alcuni dei propri impianti, non hanno dere atto della gravita di questa situazione, subito provvedimenti repressivi e tanto come rappresentata, e voglia prendere meno l'inibizione degli impianti stessi; tutte le opportune iniziative per correg-gerla, facendo seguito anche alle risposte il Ministero delle Comunicazioni si e date a suo tempo alle interrogazioni par- volte impegnato ad una soluzione del lamentari formulate in tal senso, a partire problema, in particolare proponendo l'as- dalla immediata riattivazione di Radio BBS Popolare Network, chiusa da oltre un Network » della frequenza 103.500 MHz su Roma, dopo il riallineamento del servizioIsofrequenza Rai (oggi in servizio a Romasulla frequenza 103.450 MHz) sulla piu RISPOSTA. — L'associazione radiofonica naturale destinazione 103.300 MHz. Una culturale BBS Master ha censito, ai sensi soluzione che non si e mai concretizzata, dell'articolo 32 della legge n. 223/90, un anche per un atteggiamento di fatto ostru- impianto radiofonico ubicato nella posta- zionistico prima di tutto da parte dei zione di Montecelio Guidonia (Roma), ot- responsabili della Concessionaria Pubblica tenendo successivamente (ai sensi della Rai, anche di fronte ad ipotesi tecniche di legge n. 422/93) la concessione per l'eser- tutto vantaggio per il servizio pubblico.
cizio di detto impianto che, inizialmente Tali ipotesi tecniche avrebbero anche ga- operava sulla frequenza 94.100 Mhz.
rantito l'eliminazione di disturbi causati Il medesimo impianto e stato poi auto- ad un'altra piccola emittente locale, « Ra- rizzato provvisoriamente ad operare sulla dio Delta » di Velletri, sottoposta dalla Rai frequenza di 94.200 Mhz al fine di com- ad un vero e proprio assedio interferen- patibilizzare l'impianto in parola, ai sensi della legge n. 122/98, con quelli di radioSubasio ubicati in Monte Mario Roma, secondo gli interroganti, la strategia Tivoli Monte Ripoli, Albano e Vermicino, della Rai nulla ha a che vedere con la giusta tutela del servizio pubblico, ma e 94.000, 94.100, 94.200 e 94.250 Mhz.
riconducibile a una politica aggressiva nel Nel tempo, l'emittente BBS ha presen- campo dell'emissione in FM, con la quale tato numerose istanze all'Ispettorato terri- si cerca di giustificare la discutibile scelta toriale del Lazio al fine di ottenere lo di dismettere i trasmettitori in Onde Me- spostamento del proprio impianto da Gui- die. Naturalmente le vittime di questa donia Montecelio a Monte Cavo Rocca di politica sono gli editori piu Papa, ma tali richieste sono sempre state radio comunitarie. Una politica di incom- respinte dall'Ispettorato in parola perche´ prensibile « attivismo » contro cui si sono non conformi a quanto prescritto dalla Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 vigente normativa in tema di modifiche ROSATO. — Al Ministro delle comuni- tecnico-operative degli impianti di trasmis- cazioni. — Per sapere – premesso che: la pagina 803 del Televideo Rai of- Da parte sua il predetto Ispettorato del friva, sino alla scorsa legislatura, un'esau- Lazio ha esperito numerosi accertamenti al riente e approfondita rassegna stampa dei fine di attuare un'opera di compatibilizza- maggiori quotidiani stranieri; zione per poter riposizionare l'impianto diGuidonia Montecelio, rilasciato in conces- attualmente, la pagina generica 800 denominata Oggi-Flash che funge da in- sione a Radio BBS, sulla postazione di dice-sommario si apre con le numerazioni Frascati ritenuta piu idonea e conforme alle per accedere alle pagine 801-802 denomi- prescrizioni della legge n. 122/98.
nate Edicola, che recano rispettivamente la Nello scorso mese di luglio e stata rassegna stampa dei giornali italiani con indetta una riunione cui hanno partecipato diffusione nazionale quali Il Corriere della tutte le emittenti interessate – radio Delta Sera », la Repubblica, la Stampa, il Mes- Velletri, radio Dimensione Suono network, saggero, L'Unita , Il Foglio, Il Riformista e radio Subasio, RAI, radio BBS Master – Il tempo (pagina 801) e la rassegna dei per esaminare le varie ipotesi di soluzione giornali italiani con diffusione locale quali al problema senza, tuttavia, addivenire ad Il Piccolo, La Gazzetta del Mezzogiorno, Il un definitivo appianamento della questione, Secolo XIX, il Mattino, il Giornale di ma soltanto ad un temporaneo accordo.
Sicilia, La Sicilia e, infine, Il Gazzettino A parziale attuazione di tale accordo, l'emittente BBS Master sta trasmettendo scorrendo la pagina 800, immediata- sulla frequenza 103.500 Mhz dalla localita mente di seguito compare una singola voce di Vermicino, anche se nel citato incontro recante il numero di pagina 700 e la era stato convenuto che la stessa emittente relativa dicitura Tempo in Italia che con- avrebbe trasmesso su 103.500 Mhz conte- duce alla situazione meteo sulla penisola, stualmente allo spostamento dell'impianto quindi si passa direttamente a un succes- della RAI da Monte Cavo Vetta in localita sivo blocco che va dalla pagina 804 alla Costarelle e con variazione della frequenza 807 interamente dedicato a tematiche at- a 103.300 Mhz.
tinenti il turismo e le vacanze denominato L'attuazione di tale accordo richiede, In Viaggio, per terminare infine con le tuttavia, una complessa operazione di com- pagine 808-809 dedicate ad Ambiente e patibilizzazione essendo coinvolti numerosi impianti di diverse emittenti.
appare quindi chiaro che mentre le Allo stato attuale, pertanto, l'emittente pagine contenenti la rassegna stampa dei BBS Master – radio Popolare irradia i suoi quotidiani italiani sono rimaste attive, la segnali su Roma ed e ricevibile in tale area, pagina 803 con la rassegna stampa stra- il che ha posto termine al lungo periodo di niera e stata inspiegabilmente soppressa; inattivita della stessa.
inoltre, e evidente che si sia tentato Si tratta adesso di ottimizzare la situa- di colmare il vuoto in maniera ambigua zione portando a compimento un'opera- ma anche maldestra inserendovi l'indi- zione che coinvolge l'impianto isoradio RAI rizzo per accedere alla pagina 700, pagina al quale debbono essere apportate modifi- di cui non si comprende l'attinenza con- che che richiedono un'attenta progettazione siderata la numerazione totalmente scol- al fine di tutelare sia il segnale RAI sia legata dalle altre –: quelli di altre emittenti presenti su fre-quenze adiacenti.
quali siano i motivi che hanno spinto a cancellare la rassegna stampa interna- Il Ministro delle comunicazioni: zionale dall'informazione fornita da tele- Mario Landolfi.
Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 se ritenga di dare indicazioni alla Rai visti in Italia o all'estero, conoscere le per il ripristino del servizio, ritenuto in- previsioni meteorologiche, visionare l'alma- teressante ed utile da molti utenti che nacco e l'oroscopo ed essere informati sui continuano a pagare il canone Rai e che programmi televisivi del giorno.
ne hanno lamentato la cancellazione.
La rassegna stampa italiana ospitata da Televideo e , peraltro, articolata e pluralistain quanto comprende i titoli di apertura di quasi tutta la stampa nazionale.
ISPOSTA. — Al riguardo si ritiene anzi- tutto opportuno precisare che come e noto, Nella rassegna stampa dei giornali re- la legge 14 aprile 1975, n. 103 ha sottratto gionali, vengono invece ospitati i quotidiani la materia dei controlli sulla programma- che inviano le loro pagine principali.
zione RAI alla sfera di competenza dell'at- La pagina 803 di Televideo e una pagina tivita governativa per assegnarla a quella vuota a disposizione di futuri contenuti.
della Commissione parlamentare per l'in- Il Ministro delle comunicazioni: dirizzo generale e la vigilanza dei servizi Mario Landolfi.
radiotelevisivi la quale determina gli indi-rizzi dei vari programmi, vigilando sul lorocontenuto, ed adotta le deliberazioni rite- ROSATO. — Al Ministro dell'economia e nute necessarie ai fini dell'osservanza degli delle finanze. — Per sapere – premesso indirizzi medesimi.
Cio premesso, si fa presente che al fine di disporre di elementi di valutazione in l'articolo 4 del decreto-legge 28 giu- merito a quanto rappresentato dall'interro- gno 1990 n. 167 convertito con modifica- gante, non si e mancato di interessare la zioni dalla legge 4 agosto 1990 n. 227 concessionaria RAI la quale, ha riferito che sancisce, per chi detiene investimenti al- la rassegna stampa estera non e mai stata l'estero, l'obbligo di riportare nella dichia- presente nelle pagine di Televideo, ne´ e mai razione dei redditi le consistenze delle stata ospitata nell'indice 800.
« attivita estere di natura finanziaria e Nel passato, e in pagina diversa – degli investimenti esteri » detenute al ter- secondo quanto comunicato – era presente mine del periodo di imposta, come pure una rubrica chiamata « Clicca la notizia » « dei trasferimenti da, verso e sull'estero » che segnalava alcuni titoli riportati nella che abbiano interessato tali investimenti home page di alcuni siti stranieri; non si ed attivita , purche´ di importo superiore a trattava pertanto di una rassegna stampa bensı di una selezione di argomenti prele- tale cifra va riportata nell'apposito vati da siti internet.
quadro RW del modello Unico e la non La RAI ha, inoltre, precisato che la osservanza di tale disposizione e punita pagina 800 denominata « Oggi Flash » non con una sanzione amministrativa che va e una pagina generica, ma ricomprende due dal 5 al 25 per cento degli importi non prodotti editoriali distinti: l'indice 800 che dichiarati, e prevede persino la confisca di ospita il magazine Oggi, nonche´ il servizio beni di valore corrispondente; delle News Flash che permette di leggere ititoli dell'ultima ora in sovrimpressione sui il comma 4 dell'articolo 11 del de- tre canali analogici della RAI, continuando creto legislativo 461 del 1997 « Riordino la visione del programma televisivo.
della disciplina tributaria dei redditi di L'indice 800, denominato Oggi, e nato da capitale e dei redditi diversi, a norma di due anni ed e una sorta di dell'articolo 3, comma 160, della legge 23 magazine attraverso il quale la testata da il dicembre 1996, n. 662 », modificando la buongiorno ai lettori che possono, mediante disciplina del monitoraggio fiscale regolata una serie di contenuti ospitati o segnalati, dal succitato decreto-legge prevede pero leggere i principali titoli della stampa ita- un particolare e complesso esonero, che va liana, consultare l'agenda degli eventi pre- a escludere dall'obbligo di dichiarazione i Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 certificati in serie e di massa e i titoli zione alle banche, alle SIM, alle Societa affidati in gestione o amministrazione agli fiduciarie ed agli altri intermediari pro- intermediari residenti indicati nell'articolo fessionali indicati nell'articolo 1 del decre- 1, i contratti conclusi attraverso il loro to-legge n. 167 del 1990, per i contratti intervento anche in qualita di controparti, conclusi attraverso il loro intervento, an- infine i depositi e i conti correnti a con- che in qualita di controparti, nonche´ per dizione che i redditi derivanti da tali i depositi ed i conti correnti, a condizione attivita estere di natura finanziaria siano che i redditi derivanti da tali attivita estere riscossi attraverso l'intervento dei predetti di natura finanziaria siano riscossi attra- verso l'intervento degli intermediari stessie detto esonero sussiste anche nel caso in nel caso particolare di acquisto e de- cui il contribuente non abbia esercitato le tenzione di azioni di Societa a Capitale Va- opzioni previste dagli articoli 6 e 7 del riabile (SICAV) estere armonizzate dall'UE e decreto legislativo n. 461 del 1997 »; collocate in Italia tramite Societa di Inter-mediazione Mobiliare (SIM) pero , l'esonero sull'incertezza originata dalla diversa di cui sopra non sempre viene applicato; interpretazione del comma si e soffermataanche la rubrica « Plus » de Il Sole 24 Ore infatti mentre per le azioni SICAV dell'8 maggio 2004, interpellata dagli inve- acquistate tramite una banca non sussiste stitori sulla questione e che, facendo speci- alcun problema dal momento che l'acqui- fico riferimento alla dettagliata circolare rente gode di un rapporto di risparmio 1971/98 dell'Assogestioni, ha concluso che « amministrato » presso la banca mede- « non c'e obbligo di compilazione del qua- sima, le difficolta iniziano a insorgere dro RW, a prescindere dall'esistenza di un quando le stesse vengono acquistate per rapporto di deposito amministrato »; mezzo di una Societa di IntermediazioneMobiliare; in seguito la confusione e stata ulte- riormente alimentata dal fatto che gli in questo caso subentra una forte stessi uffici finanziari, ripetutamente chia- discrepanza dovuta a una diversa inter- mati in causa dagli investitori per fornire pretazione dell'articolo 11, comma 4 rela- chiarimenti, non sono stati sinora in grado tiva all'esonero dagli obblighi di dichiara- di chiarire la nebulosita che ammanta il zione che continua a generare notevole problema dell'esonero –: confusione negli investitori, i quali spessosono portati a compilare il quadro RW del se il Ministro interrogato ritenga di modello Unico piu per non incorrere nelle chiarire esplicitamente se venga applicato pesanti sanzioni che per effettiva convin- l'esonero previsto dall'articolo 4, comma 4 zione all'obbligo di dichiarazione; anche nei confronti di coloro che hannoacquistato SICAV estere tramite una SIM risulta infatti all'interrogante che vi collocatrice pur non sussistendo con la siano diversi uffici periferici dell'Agenzia SIM medesima un rapporto di risparmio delle Entrate che adottano un'interpreta- amministrato o gestito; zione restrittiva del succitato comma so-stenendo l'obbligo di compilazione se l'ac- se il Ministro intenda provvedere a quisto di SICAV estere sia avvenuto tra- dare specifiche istruzioni agli Uffici peri- mite SIM anziche´ tramite una banca; ferici dell'Agenzia delle Entrate. (4-16116) dall'altra vi sono le stesse indicazioni RISPOSTA. — La problematica prospettata dall'interrogante con l'atto di sindacato istruzioni per la compilazione che « gli ispettivo in esame concerne, in particolare, obblighi di dichiarazione non sussistono, l'adempimento della compilazione del mo- invece, per espressa previsione legislativa dulo RW (Investimenti all'estero e trasferi- per i certificati in serie o di massa ed i menti da, per e sull'estero) della dichiara- titoli affidati in gestione o in amministra- zione dei redditi posto a carico dei contri- Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 buenti, ai sensi dell'articolo 4 del decreto- riguardano i redditi di fonte estera, i flussi legge 28 giugno 1990, n. 167 (convertito, di investimento e disinvestimento, nonche´ con modificazioni, dalla legge 4 agosto l'ammontare delle consistenze relative agli 1990, n. 227), ai fini dell'indicazione delle investimenti stessi, a condizione che i titoli consistenze derivanti, al termine di ciascun o i certificati siano affidati in gestione o periodo d'imposta, dalle attivita estere di amministrazione agli intermediari stessi.
Come, peraltro, specificato nelle istru- esteri detenuti, nonche´ dai trasferimenti da, zioni al modulo RW, l'Agenzia delle entrate verso e sull'estero che, nel corso dell'anno, ha precisato che, ai fini di tale esonero, e hanno interessato gli investimenti all'estero, sufficiente che i titoli o i certificati rappre- purche´ di importo superiore a euro 12.500.
sentativi delle quote di partecipazione agli Cio premesso, nell'interrogazione e evi- organismi di investimento o alle SICAV denziato che nel caso di acquisto di azioni di estere siano affidati « in gestione o ammini- SICAV estere armonizzate, collocate in Italia strazione » ad uno degli intermediari resi- da SIM e non da banche, l'esonero dall'ob- denti prima elencati (tra i quali anche le bligo della dichiarazione ai fini del monito- raggio fiscale, previsto ai sensi dell'articolo 4, Detto esonero si applica anche nel caso comma 4, del decreto-legge n. 167 del 1990 in cui il contribuente non abbia optato con (come modificato dall'articolo 11 del decreto i medesimi intermediari per l'applicazione legislativo 21 novembre 1997, n. 461), non e delle imposte sostitutive previste nell'ambito accordato da taluni uffici dell'amministra- del regime del risparmio amministrato o zione finanziaria.
gestito, di cui agli articoli 6 e 7 del decreto Al riguardo, l'Agenzia delle entrate fa legislativo 21 novembre 1997, n. 461. In tal preliminarmente presente che gli obblighi di caso, quindi, il sottoscrittore non e tenuto compilazione del modulo RW della dichia- ad alcun obbligo di indicazione nella di- razione dei redditi non sussistono, a norma chiarazione dei redditi ne´ per quanto at- della disposizione da ultimo richiamata, per tiene ai flussi e alle consistenze (modulo i certificati in serie o di massa e per i titoli RW), ne´ per quanto attiene ai redditi con- affidati in gestione o in amministrazione seguiti, sempreche´ i redditi di capitale siano agli intermediari residenti, per i contratti stati assoggettati a ritenuta a titolo d'im- conclusi attraverso il loro intervento, anche posta a cura dell'intermediario che e inter- in qualita di controparti, nonche´ per i venuto nella loro riscossione.
depositi e i conti correnti, a condizione che In proposito, nella circolare n. 165/E i redditi derivanti da tali attivita estere di del 24 giugno 1998, l'Agenzia ha precisato, natura finanziaria siano riscossi attraverso in buona sostanza, che nessun adempi- l'intervento degli intermediari stessi.
mento e da assolvere quando i titoli, le Gli intermediari cui fa riferimento la quote e i certificati sono immessi in un norma sono: le banche, le societa di inter- deposito a custodia presso un intermediario mediazione mobiliare (SIM), le Poste ita- residente che ne cura il trasferimento o liane S.p.A., nonche´ le societa finanziarie, le societa fiduciarie e gli altri intermediari contenute in successive circolari e risolu- che, per ragioni professionali, effettuano il zioni, tra cui la risoluzione n. 394/E del 24 trasferimento da o verso l'estero di attivita dicembre 2002 e la circolare n. 62/E del 31 finanziarie o comunque si interpongono dicembre 2003.
nella sua esecuzione.
Cio posto, l'Agenzia delle entrate ritiene Pertanto, per i sottoscrittori di quote o che sia nella citata prassi che nei modelli azioni di SICAV o di organismi di investi- di dichiarazione sono state fornite corret- mento collettivo in valori mobiliari di di- tamente le istruzioni relative all'esonero di ritto estero, situati negli Stati membri del- cui trattasi.
l'Unione europea e conformi alle direttive Il Sottosegretario di Stato per comunitarie, gli obblighi di indicazione l'economia e per le finanze: nella dichiarazione annuale dei redditi non Daniele Molgora.
Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 STRADELLA. — Al Ministro dell'econo- recentissima delibera del COCER della mia e delle finanze. — Per sapere – pre- GDF nella quale si contesta il collega- mento tra la permanenza di sede e l'in-fedelta degli appartenenti al corpo; dall'inizio del corrente anno il Co- mandante Generale della GDF ha disposto secondo l'interrogante, e da ritenersi il trasferimento e/o il cambio di incarico offensivo, vessatorio ed umiliante, per gli di oltre 600 ufficiali di ogni ordine e appartenenti alla categoria, addossare la responsabilita degli scandali agli ufficiali in base ai contratti stipulati per le del Corpo, i quali non possono essere FF.PP., nonche´ in base alla legge 86/01, ritenuti i soli responsabili dell'ordine eco- per ogni trasferimento disposto d'autorita nomico-finanziario, dal momento che in che comporti un cambio di sede ad ogni ogni sede di servizio vi sono altre autorita ufficiale spettano: istituzionali a tutela dell'ordine economi-co-finanziario, come i magistrati, il diret- trenta diarie di missione, in misura tore locale dell'Agenzia delle Entrate, il intera per i primi dodici mesi di perma- direttore della Banca d'Italia ed in alcuni nenza nella nuova sede ed in maniera casi la Consob e le sezioni distaccate della ridotta del 30 per cento per i successivi Corte dei Conti eccetera. Come tutti sanno, dodici mesi (totale euro 12.500 circa); questi soggetti possono vantare una per-manenza nella sede di servizio ben supe- in alternativa e previsto un rim- riore ai 4 anni (in alcuni casi decennale), borso del 90 per cento del canone mensile e sono chiamati a decidere sugli atti posti corrisposto per un alloggio privato, fino in essere in genere dalla GDF (rapporto penale, p.v. di constatazione delle viola- 516,46 per un periodo non superiore a tre zioni fiscali eccetera); anni (totale euro 18.600 circa); una indennita in aggiunta a quella risulta all'interrogante che sia con- di prima sistemazione, se non fruisce di suetudine del Comando Generale non in- alloggio di servizio, di euro 1500 (775 se formare preventivamente gli interessati non ha la famiglia al seguito); della possibilita di un trasferimento – senon con una generica comunicazione ex un incentivo pari a 8000 euro (da legge 241/90 con valore erga omnes, inse- attingere dal fondo unico per l'efficienza rita in una circolare edita alcuni mesi dei servizi istituzionali – articolo 53 de- prima, non contenente nessun riferimento ai nominativi degli interessati ne´ ai luoghi 254/99) a coloro che sono trasferiti in di destinazione. Per cui l'ufficiale sa di essere trasferito e ne conosce la sede, soloed esclusivamente con la comunicazione un trasporto masserizie a carico ufficiale che quest'anno e avvenuta oltre la dell'amministrazione (con una spesa che meta di giugno. Cio comporta per la oscilla tra i 3.000 a 5000 euro a trasloco); maggioranza dei trasferiti una ricerca af- risulta all'interrogante che non ci fannosa e spasmodica (dato lo scarso siano precedenti di un numero cosı elevato preavviso) dell'alloggio da locare nella di trasferimenti di ufficiali e che « l'epu- nuova sede – vista la cronica carenza di razione » investe oltre 1/4 della forza ef- alloggi di servizio – in un periodo in cui fettiva degli ufficiali (circa 2400 unita ); le agenzie immobiliare chiudono per ferie,con l'ulteriore angoscia che le scuole ini- a seguito dello scoppio dei noti scan- ziano nei primi giorni di settembre –: dali Parmalat e Cirio, c'e una riduzionedella permanenza degli ufficiali nelle sedi se corrisponde al vero che i trasfe- di servizio (massimo 4 se non 3 anni): rimenti disposti nel giugno 2004 abbiano inoltre, cio e stato anche affermato in una decorrenza notevolmente ravvicinata, che Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 varia dal 30 luglio, 1° agosto, 15 agosto, 30 quel tipo di alloggi, i quali spesso sono gia agosto, 1° settembre ed alcuni dal 15 destinati ai soggetti rientranti nelle fasce se sia vero che contrariamente agli se, esistendo reali ristrettezze econo- ufficiali dei Carabinieri, le sedi di servizio mico-finanziarie del Governo che non degli ufficiali della GDF generalmente hanno permesso di finanziare in maniera sono prive di alloggi di servizio dal mo- spedita la costruzione di alloggi, invece di mento che infatti sembrerebbe che in tutto spendere milioni di euro (o miliardi di lire il territorio nazionale gli alloggi disponibili ieri) ogni anno (parte dei quali sono de- per gli ufficiali siano poco piu stinati a rimpinguare le tasche dei privati cento della forza effettiva degli ufficiali; che affittano alloggi) solo per trasferire adogni costo gli ufficiali – creando loro quante volte ogni ufficiale durante la notevoli disagi familiari, – non sia il caso sua carriera abbia usufruito di un alloggio di ridurre al minimo il numero dei tra- dell'Amministrazione alla sede di servizio; sferimenti (in caso di promozione o in- se corrisponda al vero che la mano- compatibilita ambientale o scarso rendi- vra dei trasferimenti incidera sulle casse mento) – come hanno fatto altre FF.PP. – dello Stato per oltre 10 milioni di euro e, e far convogliare le risorse sui fondi de- in caso affermativo, come cio , sia in ar- stinati a costruire alloggi, anche tenuto monia con il decreto di contenimento della conto che il rimborso del canone mensile spesa pubblica che impone sacrifici ai della locazione dell'alloggio privato e mas- cittadini ma anche tagli ai bilanci dei vari simo 516,46 euro e che con tale somma Ministeri ed Enti; nelle grandi citta occorre integrare inmaniera robusta la quota di rimborso, che se corrisponda al vero che ad oggi ci poi vale solo per tre anni, passati i quali siano ufficiali, trasferiti negli anni scorsi, i l'intero importo della locazione e a carico quali non percepiscono le indennita ed i rimborsi a cui hanno diritto da diversimesi e che il ritardo in alcuni casi risale quali siano le ragioni per cui fino al 2003, con grave disagio per le famiglie, all'anno scorso, la permanenza alla sede tenuto conto che la legge 18 febbraio 1999 era di 5 o 6 anni ed, in alcuni casi, anche n. 28, all'articolo 29 aveva autorizzato la , come affermato dall'allora Coman- realizzazione di un programma per la dante Generale della GDF Gen. Alberto costruzione, l'ammodernamento e l'acqui- Zignani il 27 giugno 2002 davanti alla VI sto di immobili da destinare a caserme ed commissione della Camera, mentre, attual- alloggi di servizio per la GDF e che mente il regime dei trasferimenti ha subı to l'articolo 52 della Finanziaria 2003, ricon- notevoli cambiamenti; fermando le risorse economiche assegnate se il Comando Generale non ritenga al Corpo, ne snelliva le procedure per la di dover attuare la procedura adottata da realizzazione degli immobili (40 caserme e decenni anche dai CC, ossia di preavvisare oltre 1100 alloggi); telefonicamente – con un certo anticipo – quanti alloggi di servizio e/o caserme l'interessato del trasferimento proponen- siano stati realizzati sino ad oggi; dogli delle sedi scelte dall'Amministra-zione considerato che, l'ufficiale non e un quali siano gli effetti sortiti dal pro- pacco postale da spedire in giro per l'Ita- tocollo d'intesa stipulato nel dicembre lia, ma e una persona con delle esigenze 2003 tra l'Unione delle Province d'Italia, legate alla famiglia ed in particolare alla l'Associazione Nazionale Comuni Italiani frequenza della scuola dei figli ed alla ed il Corpo della GDF, per promuovere la ricerca di un alloggio da locare; ricerca e la resa in disponibilita di alloggidi proprieta comunale e provinciale, in se risulti vero che il Comandante considerazione della scarsa disponibilita di Generale del Corpo della GDF solo nel Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 mese di agosto, ossia dopo aver disposto il dono, per loro natura, la corresponsione di trasferimento di oltre 600 ufficiali, abbia indennita , non generano disagi per il per- inteso illustrare – ex post – con una sonale interessato e rispondono, natural- circolare le direttive che hanno determi- mente – come del resto tutti i movimenti – nato i movimenti gia comunicati agli in- ad esigenze di riassetto in ambito locale delle risorse umane. Puo anzi affermarsiche i cambi d'incarico sono indotti proprio se anche per il 2005 siano previsti gli dalla necessita di ridurre, per quanto pos- stessi criteri del 2004; ritenuto che una sibile, il ricorso ai trasferimenti di sede.
eccessiva frequenza dei trasferimenti in- Cio premesso, il Comando generale della fluisce sulla serenita familiare (il cambia- guardia di finanza ha evidenziato che il mento continuo di scuola dei figli che alla numero di ufficiali destinatari dei provve- fine rischiano di essere dei disadattati o in dimenti d'impiego per l'anno 2004 e stato altri casi l'ufficiale lascia la famiglia nel pari a circa il 28 per cento della relativa luogo di origine e la sua vita e scandita dal forza in effettivo, con un incremento di 97 pendolarismo selvaggio con ripercussioni trasferimenti di sede e 59 cambi d'incarico sul bilancio familiare) e, quindi, si riper- rispetto al 2003. Meno significativo risulta, cuote sia sul rendimento in servizio del- invece, il divario tra i trasferimenti disposti l'ufficiale che si sente profondamente de- per il 2004 e quelli relativi ad anni imme- motivato ed angosciato dal fatto che da un diatamente precedenti: si e registrato, infatti giorno all'altro deve fare le valigie sia sul nell'anno 2004, un incremento, rispettiva- bilancio dello Stato per l'eccessiva inci- mente di 59 trasferimenti e 62 cambi d'in- denza della spesa; carico rispetto al 2002 e di 34 trasferimenti se l'attuale Ministro dell'economia e 51 cambi d'incarico rispetto al 2001.
sulla questione non ritenga di disporre Le motivazioni tecniche che stanno alla con assoluta urgenza la convocazione de- base dei reimpieghi sono da ricercare nelle gli ufficiali degli Organismi di Rappre- imprescindibili esigenze organizzative con- sentanza della GDF (COCER, COIR e nesse, tra l'altro, alla necessita di avvicen- COBAR) per conoscere direttamente dagli dare gli ufficiali in servizio presso sedi non interessati lo stato di estremo disagio e ambite, in area di gradimento, dopo il profondo malumore in cui gli stessi vi- compimento di un triennio di permanenza, vono, dal momento che cio e necessario nonche´, in relazione alle scelte operate nel al fine di garantire l'efficiente funziona- piano di impiego « dirigenti », agli esiti delle mento di un Corpo di polizia a cui Stato procedure di avanzamento, a modifiche or- ha affidato la lotta all'evasione fiscale e dinative gia formalizzate o comunque pre- il recupero delle imposte sottratte dal- viste, al ripianamento delle vacanze orga- niche esistenti, alla sostituzione degli uffi-ciali collocati in congedo o impiegati presso Enti/Organismi esterni al Corpo, ovvero ISPOSTA. — In riferimento alla proble- matica segnalata con l'interrogazione in vincitori di concorsi interni.
esame, riguardante l'asserito trasferimento I trasferimenti per l'anno 2004 sono d'ufficio di circa 600 ufficiali di ogni ordine stati influenzati anche: e grado, il Comando generale della guardia dall'avvenuta fissazione del limite ten- di finanza fa presente, in via preliminare, denziale di 4 anni di permanenza in inca- che trattasi presumibilmente della manovra richi di comando territoriale, previsto al annuale relativa ai soli ufficiali « direttivi » fine di garantire il necessario turn over, che si e definita, nell'anno 2004, a seguito tenuto principalmente conto degli indiscu- dell'appendice delle cosiddette « revoche e tibili oneri derivanti dall'esercizio delle fun- modifiche », con la formalizzazione di 373 zioni di comando dei reparti; trasferimenti e 164 cambi d'incarico. Questiultimi, in particolare, comportando un dai sensibili effetti della rimodulazione reimpiego nella stessa sede, non preve- organizzativa di due grandi strutture della Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 Guardia di finanza quali i reparti speciali con la diramazione della circolare annuale ed il Comando generale. In particolare, il d'impiego che fornisce, peraltro, indicazioni rinnovato assetto dei reparti speciali ha di massima dei criteri ispiratori della ma- comportato, infatti, una incisiva rivisita- novra. La pianificazione viene definita con zione delle preesistenti dotazioni organiche l'esternazione, tramite messaggio, dei prov- a cui si e dovuta adeguare, conseguente- vedimenti d'impiego, preceduti dalla for- mente, la manovra in effettivo.
mula « per esigenze di servizio ».
Cosı chiariti i motivi che hanno infor- Tale locuzione risulta onnicomprensiva mato il piano d'impiego in questione, ri- di tutte le esigenze (proprie dell'ammini- sulta del tutto evidente, a parere del Co- strazione) sottese al reimpiego del militare mando generale della guardia di finanza, (necessita di ripianamento degli organici del come la manovra, seppur oggettivamente reparto di destinazione, rispetto dei profili sostanziosa, sia ben lungi dall'essere « un d'impiego, riscontro di formali proposte caso senza precedenti ». Altresı a nulla avanzate dalla competente scala gerarchica hanno rilevato, ai fini dell'incremento del di avvicendamento per motivi di incompa- numero dei trasferimenti di sede, gli effetti tibilita ambientale/opportunita ), il piu degli « scandali Parmalat e Cirio » che, in sibile contemperate (in un costante bilan- nessuna misura – a quanto consta al ciamento di interessi) con le aspettative del Comando generale della guardia di Finanza singolo. Tale formula, peraltro, e stata – hanno coinvolto appartenenti allo stesso.
costantemente ritenuta, anche in sede giu- Il Comando generale, poi, nel confer- risprudenziale, idonea « a dar conto dei mare in linea generale i dati riportati motivi posti a fondamento dell'azione am- dall'interrogante circa l'entita dei compensi ministrativa ».
che spettano per ogni trasferimento, precisa Il Comando generale della guardia di che l'incentivo di 8.000,00 euro (al lordo finanza ha evidenziato, inoltre, che, in ogni delle ritenute erariali e previdenziali) e stato caso, a fronte di ciascun provvedimento riconosciuto ai soli militari che, nel corso d'impiego vengono formalizzate singole de- del 2001, 2002 e 2003, « siano stati trasferiti terminazioni che recano, tra l'altro, una d'autorita per esigenze di servizio da altre sintesi esplicativa delle motivazioni sottese regioni in Sicilia, Sardegna e Calabria (per ad ogni reimpiego. Tali documenti, non gli ufficiali) ».
esternati, vengono custoditi dal Comando Inoltre, la spesa per trasporto masseri- generale e sono sempre accessibili, da parte zie, oltre ad essere del tutto eventuale, e di chiunque vi abbia un interesse giuridi- sempre parametrata alla distanza tra le sedi camente tutelato dalle norme in materia di di partenza e di destinazione nonche´ alla procedimento amministrativo e di diritto di quantita ed al peso dei beni da movimen- accesso ai documenti amministrativi (legge 7 agosto 1990, n. 241).
La procedura adottata dalla Guardia di La procedura adottata – che, dunque, finanza per i trasferimenti prevede che non si esaurisce affatto con la semplice prima di dar corso ad un avvicendamento comunicazione di avvio del procedimento – venga avviato il relativo procedimento am- consente di applicare alla specifica materia ministrativo nei confronti dell'interessato, il i principi cardine della legge sulla traspa- quale ha, tra l'altro, la possibilita di pro- renza amministrativa ed e stata oggetto di durre una scheda di pianificazione segna- una richiesta di parere al Consiglio di lando quattro regioni in ordine di gradi- mento ed ogni notizia utile, anche di ca- n. 2235/2002, in data 27 settembre 2002), rattere personale, perche´ possa valutarsi ha sostenuto al riguardo che l'opera di armonizzazione delle « esigenze di organiz- L'onere della comunicazione di avvio del zazione, coesione interna e massima ope- procedimento si intende soddisfatta, per i rativita della struttura militare . con le movimenti rientranti nell'ambito della pia- garanzie di partecipazione e di motivazione nificazione ordinaria degli ufficiali direttivi, della legge n. 241 del 1990 . sia stata gia Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 Per motivi personali o familiari i mili- tari interessati possono richiedere proroghe n. 383000/114/2a del 9 novembre 1998, ha dei rispettivi movimenti che, anche nel- impartito disposizioni in ordine all'applica- l'anno 2004, ove richieste, sono state di zione, in materia di impiego degli ufficiali sovente accordate. In particolare, sono state direttivi, dei principi contenuti nella legge concesse, per esigenze di servizio o per n. 241 del 1990 . trovando un soddisfa- corrispondere a specifiche richieste degli cente equilibrio tra i rilevanti interessi che interessati, 49 proroghe di trasferimenti nei vengono in gioco . ovvero un equilibrato confronti di altrettanti ufficiali.
bilanciamento tra l'interesse all'efficienza Quanto alla disponibilita di alloggi di con quello alla trasparenza dell'azione am- servizio, il Comando generale della guardia ministrativa ».
di finanza ha rappresentato che a fronte di1.931 ufficiali « direttivi » in servizio nel Corpo, sono stati istituiti 723 alloggi ad essi alla pianificazione per l'anno 2004 degli riservati, per una percentuale pari a circa il ufficiali direttivi e avvenuta il 18 giugno 37 per cento della forza in effettivo. Tale 2004, all'incirca con un mese di ritardo cospicuo laddove si prendano rispetto alla tempistica delle due precedenti in considerazione i soli incarichi di co- pianificazioni ma, comunque, in linea con mando dei reparti territoriali, per i quali la la tempistica di altre pianificazioni relative necessita di « costante ed immediata dispo- ad anni precedenti. Tale dilazione e sostan- nibilita per il soddisfacimento delle esigenze zialmente riconducibile alla necessita di di servizio », sottesa all'esigenza di disporre attendere che fossero formalizzati i richia- di un alloggio di servizio, e senz'altro prio- mati importanti provvedimenti organizza- ritaria. Ove si consideri quest'ultima ipo- tivi afferenti la struttura di alcuni comandi, tesi, a fronte di 480 ufficiali comandanti di tra i quali quelli relativi al riassetto ordi- reparto territoriale (avuto riguardo anche al nativo dei reparti speciali e del comando comparto aeronavale), la Guardia di fi- generale, che ne hanno rimodulato i relativi nanza dispone di 336 alloggi di servizio. In organici, nonche´ alla conseguente entita ogni caso, considerata la non ottimale si- della manovra d'impiego.
tuazione attuale (particolarmente deficitaria Per quanto attiene le decorrenze dei soprattutto in alcuni capoluoghi di regione, trasferimenti il predetto Comando generale peraltro proprio dove la ricerca di un rappresenta che gli stessi, come di consueto, immobile da locare e particolarmente one- sono state fissate tendenzialmente a partire rosa), sono state avviate dal Comando ge- dal 30 luglio, avendo cura di assicurare, in nerale una serie di iniziative finalizzate linea di massima, un affiancamento di all'incremento del patrimonio alloggiativo quindici giorni tra gli ufficiali cedenti e quelli subentranti negli incarichi di co- Attualmente non e , peraltro, disponibile mando di reparto. In ogni caso, la maggior per ciascun ufficiale un dato aggregato dal parte dei trasferimenti di sede ha avuto una quale possa rilevarsi il numero di volte in decorrenza successiva al 16 agosto. Al ri- cui il medesimo, nel corso della carriera, guardo, il Comando generale evidenzia che abbia fruito di alloggio di servizio: natu- i reparti hanno la facolta di trattenere il ralmente, come evidenziato in precedenza, personale destinato ad altri incarichi per un un ufficiale che abbia ricoperto numerosi periodo di dieci giorni dalla data di fissa- zione della relativa decorrenza, spirati i avuto maggiori probabilita di occupare un quali i militari destinatari dei provvedi- alloggio di servizio rispetto al parigrado menti d'impiego possono fruire della licenza impiegato in incarichi « di ufficio ».
speciale di trasferimento (10 o 20 giorni, a Quanto agli effetti sortiti dal protocollo seconda che siano celibi o coniugati ovvero d'intesa stipulato, nel dicembre 2003, tra che abbiano maturato o meno 10 anni di l'Unione delle province d'Italia (U.P.I.), l'As- Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 (A.N.C.I.) e la guardia di finanza, per pro- proprieta ovvero su terreni gia assegnati muovere la ricerca e la resa in disponibilita alla Guardia di finanza », con il quale, tra di alloggi di proprieta comunale e provin- l'altro, sono stati individuati i primi inter- ciale, sono stati sensibilizzati – al fine di venti infrastrutturali da realizzare tra i attivare le iniziative offerte dal protocollo in quali la costruzione di 306 alloggi di ser- parola – i Comandi regionali, i quali hanno vizio. A seguito dell'adozione di tale prov- comunicato di avere intrapreso contatti con vedimento, il 22 ottobre 2004, e stata for- i responsabili dei citati Enti, allo scopo di malizzata un'intesa tra il Comando generale dar corso alle iniziative piu ed il ministero delle infrastrutture e dei I 373 trasferimenti di sede disposti nel- trasporti con cui sono state delegate agli l'ambito della pianificazione direttivi per il organi periferici dello stesso ministero tutte 2004 comportano la corresponsione di in- le attivita occorrenti all'assunzione degli dennita ex legge n. 86 del 2001 di importo impegni di spesa entro la fine del 2004 e variabile tra circa 3.735.000 euro e circa delle risorse costituenti le linee di finan- 5.775.000 euro.
ziamento 2000 e 2002.
Lo stanziamento aggiuntivo sul capitolo Per quanto attiene i tempi di perma- afferente le spese per trasferimenti del per- nenza nella sede il Comando generale della sonale militare contribuira alla copertura guardia di Finanza ha segnalato che nu- del deficit maturato negli anni pregressi.
merosissimi ufficiali hanno maturato, allo Per quanto concerne la realizzazione del stato, permanenze alla sede pari o (anche di programma per la costruzione, l'ammoder- gran lunga) superiori ai sei anni, senza che namento e l'acquisto di immobili, previsto cio , di per se´, costituisca motivo automatico dall'articolo 29 della legge 18 febbraio 1999, di reimpiego. Con la pianificazione per il n. 28, il Comando generale della guardia di 2004 si e inteso fissare in 4 anni il limite finanza ha segnalato che sono state stan- tendenziale di permanenza in carico di ziate risorse da destinarsi al finanziamento « comando territoriale ». In incarichi della di un programma di potenziamento delle specie, peraltro, e necessario sottolineare caserme e degli alloggi di servizio, articolato che le permanenze sono sempre state, per in operazioni di acquisto, costruzione e prassi, piuttosto contenute (tendenzialmente ristrutturazione. Secondo le stime effettuate entro i 4-5 anni). La previsione di tale in sede di elaborazione del programma, una limite tendenziale – cioe ferma restando la volta ultimata la realizzazione degli inter- possibilita di deroghe che abbiano riguardo venti, il patrimonio abitativo dell'ammini- a particolari esigenze di servizio o di ca- strazione dovrebbe ottenere un incremento rattere personale dei singoli – tiene conto, di circa 1.200 unita .
come gia sottolineato, dell'elevata onerosita A causa di talune difficolta , sostanzial- degli incarichi de quibus e della necessita , mente riconducibili alla modifica delle mo- conseguente, di garantire adeguati turn dalita attuative della progettualita inizial- mente previste ed alla necessita per l'Auto- Per quanto concerne gli incarichi di rita di Governo di promuovere iniziative staff e gli altri incarichi operativi (cioe non che, da un lato consentissero il conteni- di comando territoriale) continuano, come mento della spesa pubblica e, dall'altro lato riferito dal Comando generale della guardia assicurassero un incremento delle entrate di finanza, a non essere previsti limiti statali il programma in argomento non e massimi di permanenza.
stato ancora avviato.
La procedura adottata dal Comando In ogni caso, e stato emanato, in data 8 generale della guardia di finanza per i ottobre 2004, il decreto del Ministro del- trasferimenti e stata ritenuta dal Consiglio di Stato pienamente conforme al rispetto « l'ammodernamento e la ristrutturazione dei criteri generali richiamati dalla legge di unita immobiliari gia di proprieta della n. 241 del 1990 (in tema di partecipazione Guardia di finanza, ovvero la costruzione di al procedimento, diritto di accesso agli atti, alloggi o caserme all'interno di complessi di fissazione di una tempistica per l'adozione Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 dei provvedimenti d'impiego, previsione di del « Vicario Gerente » negli ex uffici delle clausole di ricorribilita , eccetera) e perfet- Conservatorie dei Registri Immobiliari; tamente idonea a conciliare le « esigenze diorganizzazione, coesione interna e massima nella predetta circolare si individua operativita della struttura militare . con le la figura del « Vicario Gerente » come garanzie di partecipazione e di motivazione sostituzione temporanea del Dirigente del- della legge n. 241 del 1990 . ».
l'Ufficio provinciale della Agenzia del ter- In riferimento all'affermazione in base alla quale il Comando generale avrebbe di fatto nella generalita degli uffici illustrato ex post le direttive che hanno provinciali il « Vicario Gerente » ha as- determinato i trasferimenti, il predetto Co- sunto le funzioni di Conservatore, senza mando generale ha precisato che, con cir- pero che a queste figure sia stato ricono- colare n. 264600 del 10 agosto 2004, sono sciuto un adeguato inquadramento econo- state illustrate, con puntualita , le dinami- mico e giuridico; che sottese alla pianificazione direttivi perl'anno 2004, in un'ottica di assoluta tra- dovendo quindi provvedere al buon sparenza ed al fine di garantire la massima funzionamento del servizio, i Vicari Ge- renti sono tenuti a richiedere al personale scelte operate.
adeguati interventi, ma non sono investiti , peraltro, la prima volta che, a pia- dell'autorita per poterlo fare, a tutto di- nificazione definita, e stato fornito – avuto scapito dell'efficienza del servizio; riguardo anche al peculiare contesto nelquale sono maturate le decisioni assunte – la Disposizione Organizzativa n. 34 un quadro di sintesi dei risultati conseguiti, prot. 69255-2004 della medesima Dire- cui si e approdato in ottemperanza alle zione nulla evidenzia in merito alle spe- direttive gia partecipate, sostanzialmente, cifiche funzioni del Vicario Gerente; con la precedente circolare del 30 ottobre2003 (n. 361000/114/2a). La circolare del nello stato di fatto il Vicario Gerente 10 agosto 2004 (n. 264600) ha avuto, cioe , viene ad assumere anche responsabilita una finalita essenzialmente esplicativa delle nei confronti dei terzi e degli utenti pub- soluzioni adottate, coerenti ai criteri ed agli blici e/o privati circa l'attendibilita degli indirizzi a suo tempo esternati. Inoltre, la atti trascritti, iscritti, rifiutati od annotati fissazione in 4 anni del limite tendenziale di e che cio puo avvenire anche nei confronti permanenza nell'incarico di Comandante di della Autorita giudiziaria –: reparto risponde anche all'esigenza di con-sentire agli interessati, per il futuro, di quali iniziative intenda assumere il conoscere ex ante l'anno in cui ne verra Ministro interrogato in merito ad una presumibilmente disposto l'avvicendamento.
logica ed equa considerazione di questafigura per permettere un miglior svolgi- Il Sottosegretario di Stato per mento del lavoro di ufficio, determinare la l'economia e per le finanze: linearita gerarchica e prendere in consi- Maria Teresa Armosino.
derazione un riconoscimento economicosignificativo per questa realta operativa; se non si sia considerato che i Vicari ZACCHERA. — Al Ministro dell'econo- Gerenti assumano di fatto una funzione mia e delle finanze. — Per sapere – pre- dirigenziale, senza averne pero i conse- guenti benefici economici e di carriera e secio non sia considerata una obbiettiva la circolare ministeriale 7 del 2003 difformita di trattamento nei confronti emessa dalla Direzione Agenzia del Terri- degli altri componenti la pubblica ammi- torio chiarisce compiti e ruoli della figura Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 RISPOSTA. — Con l'atto di sindacato ispet- articoli 2673 e seguenti del codice civile tivo in esame, l'interrogante chiede di co- . », per ragioni di efficienza organizzativa, noscere le iniziative che si intendono as- puo delegare ad altri dirigenti o funzionari sumere in merito al riconoscimento di un dell'ufficio, le funzioni di Conservatore.
trattamento economico a favore del « Vica- L'Agenzia medesima ha osservato che il rio Gerente », figura professionale degli ex funzionario delegato non assume « di fatto uffici delle Conservatorie dei Registri im- una funzione dirigenziale » – che compor- mobiliari, individuata dall'Agenzia del ter- terebbe, in base alla normativa vigente, la ritorio con la circolare n. 7 emanata il 17 responsabilita in proprio della gestione del luglio 2003.
personale e delle risorse finanziarie e ma- Al riguardo, l'Agenzia del territorio ha teriali, finalizzate al conseguimento dei ri- fatto presente che con la circolare n. 7 del sultati sulla base degli obiettivi assegnati ai 2003, avente ad oggetto: « Servizi di pub- dirigenti nonche´ la disponibilita dei neces- blicita immobiliare – Figura del "gerente" – sari poteri di coordinamento e di controllo.
Utilizzo dell'istituto della delega di cui al- Ad avviso dell'Agenzia il funzionario de- l'articolo 17 comma 1-bis del decreto legi- legato assume l'esercizio della competenza slativo 30 marzo 2001, n. 165 », e stata del conservatore, unicamente per compro- affrontata la problematica relativa all'esi- vate esigenze di servizio e per un tempo genza di individuare una figura di supporto determinato, restando la relativa titolarita del direttore dell'Ufficio provinciale, per lo in capo all'organo delegante.
svolgimento delle funzioni del Conservatore, Per quanto concerne la previsione di in considerazione della specifica compe- uno « specifico riconoscimento economico » tenza richiesta e della difficolta , in taluni per lo svolgimento di tale attivita , l'Agenzia casi oggettiva, da parte del direttore dell'uf- del territorio ha rappresentato che, a de- ficio di presidiare il servizio di pubblicita correre dall'anno 2001, in applicazione del- l'accordo nazionale del 27 giugno 2002, A tal fine, l'Agenzia medesima ha rap- sono state individuate alcune indennita re- presentato di aver utilizzato l'istituto della lative alle cosiddette particolari posizioni di delega, di cui al comma 1-bis, dell'articolo lavoro, ai fini dell'erogazione dei fondi di 17 del decreto legislativo 30 marzo 2001, cui all'articolo 32 del CCNL 1998/2001, n. 165, aggiunto dall'articolo 2 della legge corrispondente all'articolo 85 del primo 15 luglio 2002, n. 145, che stabilisce te- CCNL del comparto delle Agenzie fiscali, stualmente: « I dirigenti, per specifiche e sottoscritto il 28 maggio 2004.
comprovate ragioni di servizio, possono In particolare, il suddetto accordo pre- delegare per un periodo di tempo determi- vede, nell'ambito delle indennita per re- nato, con atto scritto e motivato, alcune sponsabilita , quella relativa ai « gerenti dei delle competenze comprese nelle funzioni di servizi di pubblicita immobiliare ».
cui alle lettere b), d), ed e) del comma 1 a L'Agenzia del territorio ha fatto presente dipendenti che ricoprano le posizioni fun- che, per l'anno 2003, in applicazione del- elevate nell'ambito degli uffici l'accordo nazionale del 28 settembre 2004, ad essi affidati. Non si applica in ogni caso sul fondo politiche di sviluppo delle risorse l'articolo 2013 del codice civile ».
umane e per la produttivita (ex FUA 2003), Ad avviso dell'Agenzia del territorio, con e stata demandata a livello di contratta- la circolare n. 7/2003 si e voluto solo zione locale la definizione delle modalita chiarire le modalita attraverso le quali il per l'erogazione di specifiche indennita , te- direttore di un Ufficio provinciale del ter- nendo conto delle realta negoziali e delle ritorio, che in base all'articolo 9 del decreto varie fattispecie esistenti, nel rispetto del direttoriale n. 8/434 del 5 aprile 1996, vincoli di spesa definiti a livello regionale.
recante i criteri di massima di organizza-zione degli uffici del territorio, « . e di Il Sottosegretario di Stato per diritto il conservatore dei registri immo- l'economia e per le finanze: biliari ai sensi e per gli effetti di cui agli Maria Teresa Armosino.
Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 ZACCHERA. — Al Ministro degli affari cupazioni – piu volte manifestate in pas- esteri. — Per sapere – premesso che: sato – circa il modo in cui sono statecondotte le indagini da parte delle autorita nei prossimi giorni si svolgera in Libia il processo di secondo grado a cin- libiche, il trattamento riservato agli impu- que infermieri bulgari e ad uno palestinese tati e il ritardo con cui il caso e giunto a accusati di aver diffuso volontariamente il virus Aids in un ospedale di Bengasi; L'Unione europea continua a seguire da vicino tale questione, anche in ragione di in prima istanza essi sono stati con- forti sollecitazioni da parte bulgara. In vista della sentenza definitiva della Corte su- a livello internazionale, suffragati da prema libica attesa in un primo momento indagini e perizie, gli imputati risultereb- per il 15 novembre 2005, la Presidenza bero essere del tutto innocenti e che, britannica dell'Unione europea, unitamente quindi, il loro processo e squisitamente hanno effettuato a Tripoli il 18 agosto unpasso presso l'Ambasciatore libico a Londra quali iniziative di carattere diploma- mentre questi era in visita nella capitale, tico si siano intraprese o si intendano rappresentando le forti preoccupazioni della intraprendere presso il governo libico af- Unione europea e degli Stati Uniti sulla finche´ sia garantita la massima traspa- vicenda della condanna a morte delle in- renza e correttezza del processo in corso.
fermiere bulgare e del medico palestinese, specie a seguito dell'avvenuto prosciogli-mento del personale di custodia libico, RISPOSTA. — Cinque infermiere bulgare accusato di tortura dalle due infermiere ed un medico palestinese sono stati con- bulgare che avevano confessato la respon- dannati a morte con una sentenza del sabilita del contagio del virus HIV ai bam- tribunale di Bengasi il 6 maggio 2004, dopo bini dell'Ospedale « al Fateh ».
essere stati incarcerati nel 1999 con l'ac- Anche in tale occasione la Presidenza cusa di omicidio plurimo. Il personale britannica ha lamentato la mancanza di medico era stato infatti accusato di aver appello al proscioglimento, sottolineando deliberatamente trasmesso il virus HIV me- le convinzioni dell'Unione europea non diante trasfusioni a piu solo riguardo l'indipendenza della magi- dell'ospedale pediatrico « al Fateh » di Ben- stratura libica, ma soprattutto nei con- gasi. Le infermiere bulgare ed il medico fronti della necessita di garantire un giu- palestinese, cosı come i nove imputati del sto processo.
personale medico libico, hanno sempre pro- La posizione delle Autorita libiche nella testato la propria innocenza. Le reazioni a vicenda del personale medico condannato tale condanna sono state vigorose e imme- per la diffusione dell'HIV all'ospedale pe- diate sia da parte del Governo bulgaro che diatrico di Bengasi si e sempre orientata da parte dell'Unione europea.
verso una richiesta di compensazione, alias Anche il nostro Paese, insieme ai part- una soluzione basata sul pagamento del ners comunitari, segue con attenzione e « prezzo del sangue » alle famiglie delle partecipa attivamente alle iniziative volte ad piccole vittime per ottenere un intervento incoraggiare il Governo libico ad una so- liberatorio presso la giurisdizione libica.
luzione positiva della vicenda, auspicando La Presidenza britannica, per contro, ha dunque un pronto rilascio del personale rinnovato anche in occasione dell'inter- medico il cui caso resta di grande impor- vento dell'agosto scorso l'inaccettabilita di tanza, per l'Unione Europea che gia nel una soluzione simile per l'Unione europea, maggio 2004, a seguito della citata sentenza proponendo piuttosto che un team di fun- di condanna alla pena capitale, ha espresso zionari libici incaricati di seguire la que- il suo disappunto per la decisione del stione, guidati dal Ministro degli esteri tribunale di Bengasi, reiterando le preoc- Shalgam, sottoponga il caso all'esame del Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 leader libico Gheddafi, al fine di rappre- a seguito di tale campagna di stampa sentargli i rischi legati ad una conferma la Privedna Bank ha rinunciato alla con- della condanna alla pena capitale ed otte- venzione con l'Unione Italiana, secondo nere nuove indicazioni.
La Corte suprema libica ha rinviato al 31 gennaio 2006 la decisione sulla ricevi-bilita dell'appello delle cinque infermiere quali ulteriori dettagli siano a cono- bulgare e del medico palestinese.
scenza del governo e quali iniziative il L'Unione europea continua a seguire governo abbia attuato nei confronti di con preoccupazione la lunga vicenda del quello croato per protestare contro simili personale medico bulgaro e palestinese, es- atteggiamenti che ancora una volta dan- sendo questo un aspetto di primaria im- neggiano e discriminano la comunita ita- portanza nelle relazioni tra l'unione euro- liana in Croazia; pea e la Libia per il quale si auspica una se non si ritenga di sottolineare in soluzione positiva che porti al rilascio dei sede di Unione Europea la perdurante sei imputati nel prossimo futuro.
presenza in Croazia di un clima inaccet- Il Sottosegretario di Stato per gli tabile nei confronti della minoranza ita- affari esteri: Alfredo Luigi liana e se non intenda sottolineare come in questa nazione non vengano purtroppoancora osservati i principi su cui si basa lacivile convivenza a livello europeo; ZACCHERA e MENIA. — Al Ministro degli affari esteri. — Per sapere – premesso se questo episodio, unito ad altri recentemente portati a conoscenza del-l'opinione pubblica (come il caso della nei giorni scorsi era stata predisposta casa italiana di Zara) non impongano di una bozza di intesa tra l'Unione Italiana di affrontare globalmente il problema dei Fiume e la Privedna Bank Zagreb con rapporti con la Croazia e di prendere agevolazioni bancarie previste per i soci e opportuni iniziative verso le autorita di simpatizzanti dell'Unione Italiana e tale Zagabria affinche´ si pongano in essere intesa era stata pubblicizzata a mezzo atteggiamenti meno discriminatori verso la minoranza italiana, iniziando con una l'intesa prevedeva vantaggi economici chiara denuncia del clima intollerabile – ad esempio la possibilita di acquistare immobili ad un tasso del 5,69 per cento in stanno montando ai danni della comunita luogo del 6,05 per cento usuale – ovvero favorevoli condizioni di mer- RISPOSTA. — L'annuncio della conclu- sione di un accordo fra la Privredna Banca ma nei limiti delle consuete conven- Zagreb, appartenente al gruppo Banca In- zioni che le banche attuano nei confronti tesa, e l'Unione italiana per la concessione di associazioni, tanto che i tassi applicati di servizi bancari a condizioni agevolate ai risultano in linea con alte operazioni si- membri delle Comunita italiane in Croazia milari della stessa banca; aveva suscitato a meta novembre scorso in la Privdna Bank Zagreb e tra l'altro quel Paese un autentico scandalo che, a controllata dal gruppo Banca Intesa; partire da un violento articolo pubblicato alriguardo dal quotidiano di Fiume, il « Novi a seguito dell'annuncio di tale accordi List », si era allargato a macchia d'olio fino si e scatenata in Croazia una pesantissima a provocare l'intervento dei vertici dello campagna di stampa in cui l'operazione e Stato Croato. L'articolo del Novi List de- stata addirittura tacciata come « fascismo nunciava l'intesa come esempio di « fasci- smo bancario », attribuendo all'iniziativa Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 origini e finalita politiche ed insinuando destra), il dottor Miranda aveva anticipato l'esistenza dietro di essa di non ben iden- alla nostra Ambasciata a Zagabria l'inten- tificate manovre, dirette a sostenere la mi- zione di rescindere pertanto l'intesa con noranza e gli interessi italiani avvalendosi l'UI, ritenendola ormai gravemente pregiu- delle banche di proprieta italiana.
dizievole per l'immagine della Banca.
Al giornale locale avevano fatto eco la L'episodio rappresenta un'ennesima te- stampa e la televisione nazionale, pronta- stimonianza del clima a noi poco favorevole mente registrando gli interventi di esperti e che regna in Croazia, specie a livello locale.
politici. Alla valutazione dell'iniziativa come L'ostilita ha del resto come specifico e « puramente discriminatoria » da parte di periodico bersaglio le due banche di pro- due membri del Consiglio esecutivo della prieta italiana (PBZ e Zagrebacka, del Banca Centrale (che hanno colto lo spunto gruppo Unicredit), le maggiori del Paese, per una nuova segnalazione del « proble- accusate di drenare profitti a vantaggio ma » rappresentato dalla proprieta straniera degli azionisti stranieri.
delle banche), ed agli attacchi di una rap- La nostra Ambasciata a Zagabria, dopo presentante dell'Associazione per la prote-zione dei consumatori (che ha espresso aver sollevato la questione con il Capo di dubbi sull'opportunita di continuare a ser- Gabinetto del Ministro degli affari esteri ed virsi della PBZ), avevano fatto seguito le integrazione europea, Ambasciatore Pelica- prese di posizione sia del Primo Ministro ric, ha indirizzato una decisa lettera di Sanader che del Presidente Mesic. Se que- protesta al Vice Primo Ministro responsa- st'ultimo, dichiarando di non conoscere a bile per l'economia, Damir Polancec. In fondo la vicenda, si era limitato a sottoli- essa si e stigmatizzata la vicenda, sia nel neare la necessita che nessuna comunita merito, poiche´ la mancata entrata in vigore nazionale venga posta al di sopra delle della convenzione ha comportato una di- altre, il Primo Ministro, pur riservandosi di scriminazione verso la nostra minoranza, richiedere ulteriori approfondimenti, aveva impedendole di godere di benefici di cui in linea di principio respinto la fondatezza pure in Croazia godono associazioni ed enti delle argomentazioni addotte dalla banca a croati e stranieri, che nel metodo, lamen- giustificazione dell'iniziativa, ed anticipato tando che l'immediatezza con cui alcuni misure dirette ad impedire che « il sistema esponenti di spicco del mondo politico bancario sia utilizzato come strumento per croato si sono allineati ai media, anche la diffusione di messaggi politici », assicu- prima di acquisire informazioni precise, ha rando il pronto invio di precisi messaggi in alimentato di fatto un clima di ostilita nei tal senso ai proprietari stranieri delle ban- confronti delle banche straniere ed in par- ticolare italiane, secondo una linea di con- In tale contesto, nessun risultato ave- dotta che si rivela dannosa per investitori vano sortito i chiarimenti forniti dal Vice stranieri che pure la Croazia e a vario titolo Presidente italiano del board della PBZ obbligata a tutelare.
Giancarlo Miranda e lo stesso intervento La nostra Ambasciata a Zagabria e suc- alla televisione croata del Presidente della cessivamente tornata a condannare l'acca- Banca, Bozo Prka, per illustrare i caratteri duto ed a censurare l'atteggiamento tenuto di mera operazione di marketing dell'ini- dalle Autorita croate in tutto il corso della ziativa – che prevede concessioni analoghe (ed anzi meno vantaggiose) di quelle fatte a esteri Kusen, competente per i Paesi del- molti clienti « corporate » ed a vari enti, l'Europa, nel corso di un colloquio relativo associazioni ed agenzie (come quella che si al complessivo stato delle relazioni bilate- occupa del rientro dei rifugiati serbi) e che mira ad incrementare la quota di mercato Anche la nostra Rappresentanza perma- della Banca in Istria e Quarnero. A seguito nente a Bruxelles presso l'Unione europea di una richiesta di dibattito parlamentare ha segnalato l'episodio ai Servizi della avanzata dal Partito del Diritto (estrema Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 Come lo stesso onorevole Ministro ha chi professa la Fede Baha 'i duramente avuto modo di confermare alla stampa osteggiata dalle autorita di Teheran; (intervista a « Il Piccolo » del 17 ottobrescorso), l'avvio del negoziato di adesione tra le diverse forme di discrimina- della Croazia all'Unione europea, dall'Italia zione, si impedisce di fatto agli studenti fortemente sostenuto, non altera in alcun professanti questa fede religiosa di acce- modo la nostra determinazione a far avan- dere all'universita e piu in generale agli zare le trattative bilaterali relative ad alcuni delicati nodi, quali la questione dei beni degli esuli nonche´ quella dell'accesso al stando alle notizie diffuse da ambienti mercato immobiliare croato da parte dei vicino alla resistenza al governo di Tehe- cittadini italiani.
ran, oltre 800 studenti di fede Baha 'i non A seguito sia della vicenda in parola che sono stati ammessi all'Universita e gli si e di talune dichiarazioni di esponenti politici impedito di proseguire negli studi se non croati circa i contenziosi bilaterali con si fossero dichiarati di fede musulmana –: l'Italia tuttora aperti, il ministero degliesteri ha emanato, il 29 novembre 2005, un quale sia l'esatta situazione in Iran comunicato stampa nel quale « si rileva con per quanto riguarda la possibilita di pro- crescente sconcerto il moltiplicarsi di se- fessare la fede Baha 'i; gnali negativi provenienti dalla Croazia neiconfronti dell'Italia. considerati in contro- se risultino confermate le discrimi- tendenza con la rilevanza delle relazioni nazioni a carico degli studenti di questa bilaterali, del partenariato economico, com- merciale e finanziario e con l'incondizio- in caso affermativo, quali passi siano nato ed amichevole appoggio fornito dal stati avanzati dal Governo italiano per la Governo italiano al processo di integrazione tutela dei diritti di questa minoranza.
della Croazia nell'Unione europea, culmi- nato nell'avvio delegoziato di adesione il 3ottobre scorso. (.) RISPOSTA. — Nel quadro delle sensibili A fronte dell'inesplicabile atteggiamento disparita di trattamento praticate dalle Au- dilatorio del Governo di Zagabria, il Vice torita iraniane ai danni delle minoranze Presidente Fini ha preannunciato una ri- religiose, ed in modo particolare della co- flessione sull'insieme delle relazioni bilate- munita Baha'i, quella relativa all'istruzione rali, a tutela degli interessi nazionali ita- universitaria risale al 1991, allorquando liani, con l'adozione di tutte le misure che una direttiva del « Consiglio Supremo Ri- si riterranno a tal fine piu voluzionario per la Cultura » nego l'accesso anche in sede comunitaria ».
agli Atenei ai seguaci di quella religione.
Il Sottosegretario di Stato per gli Nel dicembre 2003, le Autorita iraniane, affari esteri: Roberto Anto- dietro forti e reiterate pressioni internazio- d'iscrizione ai corsi universitari che nonrichiedeva piu agli studenti la dichiarazione della propria appartenenza religiosa. In ZACCHERA. — Al Ministro degli affari linea di principio, la partecipazione agli esteri. — Per sapere – premesso che: esami d'ammissione agli Atenei avrebbepotuto pertanto intendersi implicitamente volte il Parlamento ha dovuto consentita anche agli studenti di fede non purtroppo prendere atto che in Iran non siano osservati i diritti umani; Pur tuttavia nel 2004 i circa 800 stu- denti di fede Baha'i ammessi a frequentare tra le altre discriminazioni evidente e i corsi universitari, non senza sorpresa si quella di carattere religioso, tra l'altro per Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 come di religione islamica, ed a nulla zioni nei confronti delle minoranze reli- valsero le loro richieste di rettifica. Anzi, la giose, soprattutto di quelle non riconosciute dalla Costituzione iraniana, fra cui la co- avrebbe comportato per loro la revoca munita Baha'i.
Il Sottosegretario di Stato per gli Non permettendo la fede Baha'i delle affari esteri: Alfredo Luigi abiure di comodo, la maggior parte di tali studenti rinunciarono a frequentare gli Ate-nei. Procedura analoga e stata adottataanche negli anni accademici 2004/2005 e ZANELLA. — Al Ministro dell'interno.
2005/2006, nonostante i numerosi incontri — Per sapere – premesso che: tra le Autorita accademiche ed i rappresen-tanti degli studenti Baha'i, un certo numero con decreto interministeriale del 22 dei quali, pur tuttavia, frequenterebbe co- dicembre 2000 parte dell'ex caserma Po- munque le Universita iraniane.
lonio di Gradisca d'Isonzo (Gorizia) e stata Cio premesso l'Italia, di concerto con i individuata quale centro di permanenza partners dell'Unione europea, segue con la temporanea ed assistenza ai sensi del testo massima attenzione la problematica evocata unico 25 luglio 1998 n. 286; dall'interrogante, come anche piu con decreto del Ministero dell'interno rale tutte le questioni attinenti allo stato dei del 6 marzo 2001 i lavori per la realiz- diritti umani in Iran; e cio sia in ambito zazione del suddetto Centro sono stati bilaterale che nei competenti fori interna- secretati per cui, tra l'altro, la gestione dei zionali, in cui il nostro Paese ha dato il relativi appalti e avvenuta ai sensi dell'ar- proprio pieno appoggio ai numerosi passi ticolo 33 della legge n. 109 del 1994 in effettuati su tale tematica nei confronti deroga alle normali procedure definite per della Repubblica islamica.
le opere pubbliche; Nella medesima ottica l'Italia sta soste- nendo, in ambito Unione europea l'esercizio con Ordinanza del Presidente del di una decisa e costante pressione sull'Iran Consiglio dei ministri n. 3287 del 23 mag- per quanto riguarda la ripresa del dialogo gio 2003 (Gazzetta Ufficiale n. 125 del 31 sui Diritti dell'Uomo.
maggio 2003) il Governo ha definito nuove Analogamente a quanto gia fatto lo procedure per la realizzazione ed il com- scorso anno, il nostro Paese, insieme a tutti pletamento dei CPT e per l'istituzione dei gli altri partner dell'Unione europea ha centri di identificazione in cui tra l'altro e altresı co-patrocinato una Risoluzione di condanna della situazione dei diritti umani 1. (Articolo 1 comma 2) « Il Capo in Iran presentata dal Canada ed approvata del Dipartimento per le liberta civili e lo scorso 18 novembre dalla Terza Com- l'immigrazione del Ministero dell'interno missione della 60a Assemblea generale delle (.) adotta tutte le iniziative necessarie alla Nazioni Unite. Una Risoluzione di con- realizzazione delle opere ed all'approva- danna dell'Iran era stata approvata dalla zione dei relativi progetti anche avvalen- terza Commissione dell'UNGA anche nel dosi di strutture tecniche statali, nonche´ all'acquisizione delle aree necessarie e Anche in occasione della 61a sessione della disponibilita degli immobili occor- della Commissione per i diritti umani di Ginevra (marza-aprile 2005), la Presidenzalussemburghese dell'Unione europea aveva 2. (Articolo 1, comma 3) « Per lo fatto riferimento all'Iran nel discorso pro- nunciato a nome di tutti i 25 Stati UE. In comma 2, il capo del Dipartimento per le tale occasione, la Presidenza ha evocato tra liberta civili e l'immigrazione si avvale di le ben note problematiche dei diritti umani una commissione tecnico-consultiva, isti- in Iran le persistenti forme di discrimina- tuita con proprio provvedimento ed inte- Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 grata, di volta in volta, da un rappresen- il CPT di Gradisca sarebbe l'unico tante della regione interessata, (.) »; dell'intero Nordest ed uno dei piu con Decreto in data 20 ottobre 2003 del Capo di Dipartimento per le Liberta sembrerebbero essere gia stati spesi Civili e l'immigrazione del Ministero del- oltre 10 milioni di euro; l'interno e stato approvato il progetto l'unica forma di controllo sulla cor- definitivo per la realizzazione del suddetto rettezza delle procedure e sul merito del- l'opera, cosı come previsto dal combinato dalla fine del 2003 ad oggi, tutte le disposto delle OPCM urgenti di protezione Autorita Locali coinvolte – Comuni del- civile per il contrasto e la gestione del l'isontino, Provincia di Gorizia, Giunta fenomeno dell'immigrazione clandestina e Regionale – hanno ribadito a piu dall'articolo 33 della legge n. 109 del 1994, la loro contrarieta alla realizzazione di un e esclusivamente affidata al controllo suc- Centro di Permanenza Temporanea a Gra- cessivo della Corte dei Conti; disca d'Isonzo od in altre aree della re- il referto sulla gestione delle opere gione Friuli Venezia Giulia; secretate ai sensi dell'articolo 33, comma3, della legge n. 109 del 1994 e successive dagli inizi del 2004 e cresciuta la mobilitazione di associazioni, movimenti e 37-38 cita espressamente di disporre sol- partiti sia dell'isontino che della Regione tanto di alcune scarne informazioni, fra contro l'apertura del CPT di Gradisca cui copia del progetto esecutivo ritenuto d'Isonzo che tra l'altro ha permesso di idoneo dalla Commissione tecnico-consul- riscontrare diversi aspetti poco chiari nel- tiva prevista dall'OPCM n. 3287 del 2003; l'attuazione degli interventi di realizza-zione dello stesso presso la ex-caserma non vi e partecipazione di un rappre- Polonio (presenza di amianto e/o materiali sentante della Regione FVG all'interno pericolosi per la salute e l'ambiente, man- della commissione tecnico-consultiva di cui cato rispetto di elementari norme di sicu- sopra responsabile dell'approvazione del rezza per gli addetti del cantiere, .); progetto del CPT di Gradisca d'Isonzo –: l'approvazione del progetto (ai sensi se corrisponda al vero quanto riferito della su-citata OPCM) sostituisce ad ogni in premessa, in relazione alla spesa di 10 effetto pareri, autorizzazioni, visti e nulla- milioni di euro gia effettuata per la rea- osta e costituisce variante eventuale agli lizzazione del Cpt di Gradisca; strumenti urbanistici, procedura stabilita se corrisponda al vero la contrarieta in nome di una dubbia proroga dello stato rispetto al progetto espressa dagli enti locali di emergenza sul territorio nazionale per coinvolti (Comune, Provincia, Regione); proseguire le attivita di contrasto all'ecce-zionale afflusso (non piu riscontrabile nel se corrisponda al vero il non rispetto Nordest da almeno due anni) di cittadini della normativa vigente in relazione alle procedure seguite ed all'iter intrapreso perla realizzazione dell'opera; le procedure di secretazione dell'ap- palto (ai sensi dell'articolo 33 della cosid- se non ritenga che ci siano tutti gli detta legge Merloni) avvengono sulla base elementi per desistere dalla realizzazione dell'automatica dichiarazione di urgenza di progetto del Cpt a Gradisca, evitando ed indifferibilita dei lavori scattata con l'ap- il persistere di un'iniziativa dai contorni provazione del progetto in questione (ai di dubbia legittimita e costituzionalita .
sensi dell'OPCM gia citata) sempre in nome della necessita di accelerare la realizza-zione di CPT per fronteggiare l'emergenza RISPOSTA. — La realizzazione di un Cen- « invasione » di extracomunitari irregolari; tro polifunzionale per immigrati irregolari Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 nel Nord-Est dell'Italia, e un progetto da spettata la normativa vigente in materia.
tempo perseguito dal ministero dell'interno Inoltre, gli specifici accertamenti compiuti per attuare una efficace azione di contrasto dal Nucleo operativo ecologico di Udine ai flussi di clandestini provenienti dai Bal- dell'Arma dei carabinieri, in relazione alla cani e dall'Est Europa.
qualita dei materiali utilizzati, e dall'Ufficio Nello svolgimento delle varie fasi che di vigilanza della direzione interregionale hanno caratterizzato l'intera procedura, non della Polizia di Stato di Padova, in materia e mai mancato un contatto diretto e co- di igiene e sicurezza degli ambienti di stante fra il prefetto di Gorizia e il sindaco lavoro, hanno riscontrato la piena regola- del comune di Gradisca d'Isonzo, che e rita delle opere realizzate.
stato sempre informato dello sviluppo della Il Sottosegretario di Stato per l'interno: Giampiero D'Alia.
Il decreto interministeriale 22 dicembre 2000, che ha individuato nella casermadell'Esercito « Ugo Polonio » una struttura ZANELLA. — Al Ministro della salute.
idonea – dopo i dovuti interventi tecnico- — Per sapere – premesso che: strutturali – ad ospitare un Centro dipermanenza temporanea per immigrati ir- l'inchiesta condotta dalla Lega Anti regolari, e stato preceduto da una serie di Vivisezione-LAV in collaborazione con il incontri avuti dalle piu alte cariche del- settimanale Il Salvagente su un campione di polli italiani venduti in grandi catene di Bianco, in qualita di Ministro pro-tempore, supermercati ha portato alla luce inquie- ed il Sottosegretario onorevole Di Nardo) tanti risultati per la salute del consuma- con esponenti della regione Friuli Venezia- Giulia ed i sindaci dell'Isontino.
Durante tali ripetuti incontri le Autorita le analisi, eseguite dai laboratori te- del luogo hanno dato l'assenso alla realiz- deschi dell'Eurofins su 10 polli « da car- zazione di un Centro per immigrati a ne » acquistati tra il 19 e il 21 settembre Gradisca d'Isonzo (GO) e il ministro del- 2005, in diverse citta del Nord e Centro l'interno ha condotto il relativo iter ammi- Italia hanno individuato che in uno dei due polli « a filiera controllata » Auchan Successivamente, anche il Ministro Pi- SMA (quello acquistato a Roma, con lotto sanu si e personalmente recato in Friuli- 05554073AA14R92 e scadenza 28 settem- Venezia Giulia per incontrare i responsabili bre 2005), sono state trovate quantita oltre delle autonomie locali della regione ed ha il consentito di residui di Doxicycline, illustrato chiaramente le motivazioni e le antibiotici ad ampio spettro utilizzati per modalita con cui si e avviata la ristruttu- curare infezioni batteriche; razione della caserma « Polonio » per ade- tali antibiotici hanno sull'uomo nu- guarla a Centro di permanenza temporanea.
merose controindicazioni e sono sconsi- Si ricorda altresı che la regione Friuli- gliati ai bambini al di sotto dei 9 anni ed alle donne in gravidanza; alla realizzazione del centro, un pareretecnico favorevole al progetto strutturale residui di antibiotici in tracce (in quantita quindi non superiori ai limiti di Le relative opere di esecuzione, iniziate legge ma pur sempre presenti), sono ri- nel gennaio 2004, e il cui costo, attual- sultati anche dalle analisi del campione di mente, ammonta a circa 13 milioni di euro, pollo Carrefour (acquistato a Casalecchio sono tuttora in corso ed il loro completa- di Reno (Bologna), lotto 03M19/339 5F, mento e previsto entro la fine del corrente scadenza 25 settembre 2005), « Viversano » Gs (acquistato a Roma, lotto 03M19/339 Si assicura che nell'attuazione di tutte le 5F, scadenza 25 settembre 2005) ed a La procedure esecutive e stata pienamente ri- Corte-Auchan (acquistato a Mestre (Vene- Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 zia), lotto 03539/3B, scadenza 21 settem- l'allevamento intensivo e ha l'obiettivo di bre 2005). Nel caso di Gs oltre alle Doxi- fissare i limiti massimi di densita di alle- cycline sono state trovate anche Oxyte- tracycline, negli altri due i laboratori Il documento, condiviso dall'Italia, ha, hanno rilevato le Oxytetracycline; inoltre, lo scopo di verificare l'influenza le innaturali e intensive modalita di della selezione genetica nei confronti della allevamento dei polli, la selezione genetica comparsa di determinate patologie d'alleva- finalizzata ad accelerare oltre natura la velocita di crescita di questi animali, la Per quanto riguarda le iniziative ed i massiccia densita di allevamento, hanno controlli auspicati dall'interrogante, va se- fatto crescere esponenzialmente le patolo- gnalato che il sistema di autorizzazione alla gie dei polli trasformati in « macchine » da immissione in commercio dei medicinali carne, selezionati solo per produrre nel veterinari, dietro presentazione da parte dei breve possibile. Infezioni, zop- richiedenti di un dossier tecnico scientifico pie, patologie cardiache e respiratorie, conforme alla vigente legislazione comuni- ascite, sono tra i problemi piu taria ed alle linee guida elaborate dall'Agen- combattuti con la crescente somministra- zia europea dei medicinali, prevede, tra zione di antibiotici e farmaci non solo agli l'altro, la valutazione degli studi residuali animali malati ma anche agli altri (in condotti sui medicinali in questione, per la alcuni casi gli stessi medicinali vengono determinazione del corretto tempo di so- somministrati per aumentare la presenza spensione, idoneo a tutelare la salute dei di acqua nelle carni, simulando un effetto Non vengono accettate le richieste di autorizzazione per i farmaci destinati ad l'uso sistematico di antibiotici negli animali produttori di alimenti, se per il allevamenti e un rischio per la nostra rispettivo principio attivo non sono stati salute e non fa che ridurre le difese definiti i limiti massimi di residui (MRL), immunitarie degli animali, rendendoli piu previsti dal Regolamento CEE 2377/90.
vulnerabili all'influenza aviaria –: tempi di sospensione di farmaci « datati », il se sia a conoscenza degli allarmanti Decreto Ministeriale 4 marzo 2005 ha di- risultati dell'indagine condotta da LAV e Il sposto la revisione dei medicinali veterinari, autorizzati o comunque immessi in com- quali iniziative intenda adottare per mercio alla data del 1o gennaio 2000, e, dare avvio al necessario processo di ri- nell'ambito di detta revisione, a circa 700 conversione degli allevamenti intensivi in prodotti sono stati imposti d'ufficio nuovi luoghi dove gli animali vengano cresciuti tempi di sospensione cautelativi; in parti- con metodi naturali senza ricorrere a colare, sono stati coinvolti 18 prodotti a base di ossitetraciclina e 4 a base di doxi-ciclina destinati alla specie pollo.
quali iniziative si ritenga di assumere Il medico veterinario, qualora i medici- per aumentare i controlli sul territorio che nali siano somministrati ad animali la cui devono essere piu capillari ed approfonditi carne o i cui prodotti sono destinati al per garantire la qualita e la sicurezza del consumo umano, deve disporre di un re- gistro numerato, in cui annotare le oppor-tune informazioni concernenti i trattamenti RISPOSTA. — Si precisa che dal giugno con i medicinali in questione (data in cui 2005 e in corso di discussione, presso il gli animali sono stati esaminati, identifica- Consiglio dell'Unione europea, una propo- zione del proprietario, numero di animali sta di direttiva della Commissione, relativa trattati, diagnosi clinica, medicinali pre- alla tutela del benessere dei polli; la pro- scritti, dosi somministrate, durata del trat- posta prende in esame diversi aspetti del- tamento ed eventuali tempi di attesa rac- Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 comandati). Tale registro deve essere tenuto nali, allo scopo di valutare le problematiche a disposizione delle autorita sanitarie, ai connesse all'attivita di farmacosorveglianza fini di ispezione, per almeno tre anni dalla sul territorio.
data dell'ultima registrazione.
Il sistema attualmente in vigore, che Fatte salve disposizioni maggiormente impone la registrazione in entrata e in restrittive, la vendita di medicinali veteri- uscita sia da parte dei commercianti all'in- nari ad azione immunologica e di premi- grosso e al dettaglio (farmacie) sia da partedegli allevatori dei veterinari, ha lo scopo di scele medicate, nonche´ di specialita medi- garantire l'identificazione e la rintracciabi- cinali o di medicinali veterinari prefabbri- lita dei lotti dei medicinali veterinari in cati, contenenti chemioterapici, antibiotici, commercio; e cosı consentito, in qualsiasi antiparassitari, corticosteroidi, antinfiam- momento, di seguire il percorso del medi- cinale nel processo distributivo, e di poterlo tranquillanti e beta-agonisti, prescritti per rintracciare, per adottare, se necessario, la terapia di animali destinati alla produ- eventuali misure restrittive (ritiro di lotti zione di alimenti per l'uomo, viene effet- dal mercato), per i medicinali veterinari, tuata soltanto dietro presentazione di ricetta che presentino difetti di qualita o che medica veterinaria non ripetibile in triplice abbiano prodotto effetti collaterali negativi.
copia (la prima viene conservata dal far- In materia di vigilanza, inoltre, deve macista, la seconda e inviata dallo stesso essere ricordata la continua ed efficace all'Unita sanitaria locale, territorialmente attivita svolta dal Comando carabinieri per competente, entro una settimana dalla ven- la tutela della salute (NAS).
dita e la terza deve essere conservata dal in atto, inoltre, il recepimento della titolare degli impianti).
Direttiva 2004/28/CE del Parlamento euro-peo e del Consiglio, che modifica la Diret- Tale regime di dispensazione, adottato tiva 2001/82/CE, recante un codice comu- esclusivamente in Italia, rappresenta, per nitario relativo ai medicinali veterinari, che gli organi deputati alla vigilanza sulla cor- avvalendosi di sistemi di registrazione in- retta distribuzione ed utilizzazione dei me- formatizzati, potra agevolare l'implementa- dicinali veterinari (Asl, Servizi veterinari zione dell'attuale sistema di vigilanza e regionali), un sistema di controllo incro- farmacosorveglianza, offrendo ulteriori ga- ciato fra gli esercizi di vendita e i titolari di ranzie per la rintracciabilita dei medicinali impianti di allevamento.
veterinari e per la tutela dei consumatori.
L'attivita di ispezione e controllo sulla Il Sottosegretario di Stato per la corretta distribuzione e sul corretto impiego salute: Cesare Cursi.
dei medicinali veterinari compete alle re-gioni ed alle Aziende sanitarie locali che,secondo quanto disposto dal Decreto mini-steriale 16 maggio 2001, n. 306 (« Regola- ZANELLA. — Al Ministro degli affari mento relativo alla distribuzione dei medi- esteri. — Per sapere – premesso che: cinali veterinari in applicazione degli arti- anche per questo anno accademico coli 31 e 32 del decreto legislativo 27 2005/2006 le porte delle universita ira- gennaio 1992, n. 119, e successive modifi- niane saranno chiuse per gli studenti di che »), sono tenute a trasmettere annual- Fede Baha 'ı . Nonostante il superamento mente al Ministero della salute una rela- con successo degli esami di ammissione, le zione sull'attivita di vigilanza, programma- autorita iraniane concedono agli studenti zione e pianificazione degli interventi sul Baha 'ı il permesso di accedere agli studi territorio nazionale, svolta dai rispettivi superiori solo a condizione che dichiarino servizi veterinari.
di essere musulmani; Il Ministero della salute ha provveduto di recente a costituire un gruppo di lavoro, dal 1979 il governo iraniano, come di cui fanno parte anche le autorita regio- vasta strategia di perse- Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 cuzione, ha sistematicamente privato i imprese, e cancellati i loro lavori e/o le loro Baha 'ı dell'istruzione superiore. La Repub- pensioni. I siti sacri baha 'ı e i cimiteri sono blica Islamica dell'Iran ha inoltre bloccato stati distrutti, la struttura amministrativa gli sforzi dei Baha 'ı per stabilire le loro eletta della comunita e stata smantellata e istituzioni per l'apprendimento superiore.
ai Baha 'ı sono stati negati altri diritti, dalla Secondo l'interrogante, l'obiettivo e l'im- liberta di movimento ai semplici diritti di poverimento e la completa distruzione della comunita Baha 'ı in Iran; la Fede Baha 'ı da grande importanza la negazione dell'istruzione si basa all'istruzione per rafforzare l'avanzamento esclusivamente sulla discriminazione reli- spirituale, materiale e sociale dell'umanita .
giosa: le autorita iraniane hanno reso Non solo la comunita baha 'ı si e distinta chiaro che ai Baha 'ı sara permesso acce- per il suo alto livello di istruzione, ma dere ai college ed alle universita se abiu- possiede storicamente avanzate opportu- rano la loro fede e si dichiarano musul- nita educative per l'intera societa . Nella mani. Ai Baha 'ı non e permesso, per i prima meta del XX secolo, per esempio, i principi della loro Fede, professarsi mu- Baha 'ı operavano in circa 50 scuole avan- zate ed innovative in Iran –: nell'episodio piu recente di questa se sia a conoscenza della situazione persecuzione, e sembrato che il governo offrisse agli studenti Baha 'ı l'accesso al-l'istruzione superiore, apparentemente per se non intenda adoperarsi, nell'am- pacificare i controllori dei diritti umani bito delle proprie competenze, per favorire internazionali. Agli studenti baha 'ı era l'accesso alle universita degli studenti di stato infatti detto che potevano parteci- fede Baha 'ı .
pare agli esami di ammissione nelle uni-versita nazionali ma quando i risultati RISPOSTA. — Nel quadro delle sensibili degli esami furono rilasciati, nell'agosto disparita di trattamento praticate dalle Au- 2004, i Baha 'ı scoprirono di essere tutti torita iraniane ai danni delle minoranze stati falsamente registrati come musul- religiose, ed in modo particolare della co- munita Baha'i, quella relativa all'istruzioneuniversitaria risale al 1991, allorquando i Baha 'ı rifiutarono in quell'occasione una direttiva del « Consiglio supremo rivo- di proseguire e, di conseguenza, ancora luzionario per la cultura » nego l'accesso una volta venne loro negata l'immatrico- agli Atenei ai seguaci di quella religione.
lazione al college. Tutti i Baha 'ı , circa 800, Nel dicembre 2003, le Autorita iraniane, che hanno fatto l'esame sono stati esclusi dietro forti e reiterate pressioni internazio- dall'universita per mezzo di questo stra- tagemma nel 2004/2005; d'iscrizione ai corsi universitari che non il « diritto all'istruzione » e custodito agli studenti la dichiarazione nei patti internazionali, inclusa la Dichia- della propria appartenenza religiosa. In razione Universale dei Diritti dell'Uomo; linea di principio, la partecipazione agliesami d'ammissione agli Atenei avrebbe secondo l'interrogante la negazione da potuto pertanto intendersi implicitamente parte dell'Iran dell'accesso all'istruzione consentita anche agli studenti di fede non per i Baha 'ı e parte di una sistematica per- secuzione contro i 300,000 membri di que- Pur tuttavia nel 2004 i circa 800 stu- sta comunita in Iran, la minoranza religiosa denti di fede Baha'i ammessi a frequentare numerosa del paese. Da quando il go- i corsi universitari, non senza sorpresa si verno islamico e andato al potere, piu 200 Baha 'ı sono stati imprigionati e migliaia come di religione islamica, ed a nulla hanno visto confiscate le loro proprieta o valsero le loro richieste di rettifica. Anzi, la Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 tutto di quelle non riconosciute dalla Co- avrebbe comportato per loro la revoca stituzione iraniana, fra cui la comunita Non permettendo la fede Baha'i delle Il Sottosegretario di Stato per gli abiure di comodo, la maggior parte di tali affari esteri: Alfredo Luigi studenti rinunciarono a frequentare gli ate- nei. Procedura analoga e stata adottataanche negli anni accademici 2004/2005 e2005/2006, nonostante i numerosi incontri ZANELLA. — Al Ministro degli affari tra le Autorita accademiche ed i rappresen- esteri, al Ministro della salute. — Per tanti degli studenti Baha'i, un certo numero sapere – premesso che: dei quali, pur tuttavia, frequenterebbe co-munque le universita iraniane.
il 21 novembre 2005 e stato presen- Cio premesso l'Italia, di concerto con i tato a Ginevra il rapporto congiunto Onu- partners dell'Unione europea, segue con la Oms che ha denunciato un aumento di massima attenzione la problematica evocata sieropositivi nel mondo da 20 a 40 milioni dall'onorevole interrogante, come anche piu in dieci anni pari all'1,10 per cento della in generale tutte le questioni attinenti allo popolazione adulta; stato dei diritti umani in Iran; e cio sia in l'Onu stima che quest'anno la diffu- ambito bilaterale che nei competenti fori sione dell'AIDS sia aumentata dal 7 per internazionali, in cui il nostro Paese ha cento a livello mondiale, con 4,9 milioni di dato il proprio pieno appoggio ai numerosi nuovi casi di contagio (tra cui 700 mila passi effettuati su tale tematica nei con- bambini al di sotto dei 15 anni); fronti della Repubblica islamica.
Nella medesima ottica l'Italia sta soste- dalla sua scoperta nel 1981, l'AIDS nendo, in ambito UE, l'esercizio di una ha gia fatto 25 milioni di morti, e la sua decisa e costante pressione sull'Iran per diffusione riflette le disuguaglianze del quanto riguarda la ripresa del dialogo sui Diritti dell'Uomo.
nei paesi ricchi del nord del pianeta, Analogamente a quanto gia fatto lo il numero di contagi e fermo al livello di scorso anno, il nostro Paese, insieme a tutti due anni fa e chi contrae il virus Hiv vive gli altri partner dell'Unione europea, ha a lungo grazie ai farmaci altresı co-patrocinato una Risoluzione di antiretrovirali, mentre nei paesi a basso e condanna della situazione dei diritti umani medio reddito il numero di persone che in Iran presentata dal Canada ed approvata utilizza terapie antiretrovirali, pur essendo lo scorso 18 novembre dalla Terza Com- triplicato negli ultimi quattro anni, resta missione della 60a Assemblea generale delle Nazioni unite. Una Risoluzione di con-danna dell'Iran era stata approvata dalla solo un malato africano ogni dieci e terza Commissione dell'UNGA anche nel un asiatico ogni sette ha accesso ai me- dicinali salvavita; Anche in occasione della 61a sessione il fenomeno colpisce soprattutto le della Commissione per i diritti umani di donne che sono in totale 17,5 milioni e Ginevra (marzo-aprile 2005), la Presidenza sono concentrate nell'Africa meridionale.
lussemburghese dell'Unione europea aveva Ad esempio nello Zimbabwe, nella fascia fatto riferimento all'Iran nel discorso pro- di eta compresa tra 15 e 24 quasi una nunciato a nome di tutti i 25 Stati del- donna su cinque e sieropositiva, contro un l'Unione europea. In tale occasione, la uomo su venti della stessa eta ; Presidenza ha evocato tra le ben noteproblematiche dei diritti umani in Iran le le donne africane malate di Hiv pro- persistenti forme di discriminazioni nei vengono tutte da famiglie molto povere, confronti delle minoranze religiose, soprat- sono vittime di abusi e violenze del marito, Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 vivono ai margini della societa e nel 35 per cura che sarebbero indispensabili per il cento dei casi mettono al mondo bambini sempre secondo Actionaid sarebbero in Europa le nazioni dell'Est sono necessari almeno 5,5 miliardi di euro, quelle con il piu alto tasso di crescita di quasi il doppio di quanto e stato promesso AIDS, infatti nel 2005 sono stati stimati 1,6 a Londra e, per contribuire in modo milioni di casi, venti volte in piu significativo alla lotta contro l'AIDS, la al 1995, e i casi riguardano in prevalenza tubercolosi e la malaria, l'Italia dovrebbe giovani eterosessuali e la trasmissione av- versare almeno 200 milioni di euro sia nel viene attraverso rapporti sessuali non pro- 2006 sia nel 2007; il 1° dicembre, in occasione della in tutto il pianeta comunque si regi- Giornata Mondiale contro l'AIDS 2005, stra una ripresa del contagio dovuta alla verra rilanciata la campagna « NO poverty diminuzione di paura verso l'AIDS per NO aids », che chiede ai paesi piu l'aumento di disponibilita di nuovi e po- tenti farmaci capaci di curare l'infezione, litico per potenziare le risorse per la lotta che danno un senso di falsa tranquillita all'HIV/AIDS e assicurare il diritto di nei confronti dell'AIDS, facendo sottova- accesso ai farmaci e all'assistenza socio- lutare i rischi che certi comportamenti sanitaria alle persone piu povere e discri- arbitrari possono provocare; durante la presentazione del rap- quali siano le modalita di erogazione porto il direttore generale dell'Oms Lee dei 130 milioni di euro per il 2006 e 130 Jong-wook ha spiegato che i migliori ri- milioni di euro per il 2007 promessi dal sultati si ottengono mettendo in atto mi- nostro Governo come paese finanziatore sure di prevenzione e, allo stesso tempo, del Fondo Globale; diffondendo il piu possibile le pratiche di cura, perche´ il fatto che ci sia disponibilita se non ritenga opportuno rispondere di trattamenti stimola i governi a mettere positivamente alle richieste di Actionaid in atto piani di prevenzione e favorisce le International affinche´ anche questi fondi, persone a seguirli; come quelli per il 2004-2005, siano addi-zionali a quelli stanziati dalla finanziaria a conclusione dell'ultima Conferenza per l'aiuto pubblico allo sviluppo; di rifinanziamento del Fondo Globale perla lotta all'AIDS, che si e tenuta a Londra come intenda dar seguito all'allarme nel settembre 2005, il Sottosegretario agli lanciato a Ginevra dal rapporto congiunto Affari Esteri Alfredo Luigi Mantica ha Onu-Oms sull'aumento di sieropositivi nel dichiarato che l'Italia si impegna a versare mondo, ed avviare in Italia ulteriori cam- 130 milioni di euro l'anno al Fondo Glo- pagne di sensibilizzazione, intensificare bale per il 2006 e 2007; misure di prevenzione e, allo stesso tempo,diffondere il piu possibile le pratiche di Actionaid international giudica insuf- ficienti i risultati emersi dalla Conferenza,accusa i paesi donatori di non aver sfrut- RISPOSTA. — A conclusione del lungo tato l'opportunita di dare una svolta e processo di rifinanziamento del Fondo glo- rendere reale la storica promessa del G8 bale per la lotta all'Aids, alla tubercolosi e di sconfiggere l'HIV/AIDS entro il 2015, ed alla malaria (GFATM), avviato con l'incon- aggiunge che i 3 miliardi di euro circa tro di Stoccolma in marzo e proseguito a totali promessi dai paesi finanziatori del Roma nel giugno scorso, il 5/6 settembre Fondo Globale sono appena sufficienti a 2005 si e svolta a Londra la III sessione sostenere i programmi esistenti e non ad della Conferenza di rifinanziamento. Scopo avviare nuovi programmi di prevenzione e dell'incontro era quello di raggiungere il Atti Parlamentari Camera dei Deputati XIV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 1O FEBBRAIO 2006 tetto di 7,1 miliardi di USD di donazioni, In merito alle preoccupazioni sollevate quota ritenuta indispensabile per il biennio dall'interrogante circa la necessita di av- viare, sul territorio italiano, campagne di La Conferenza si e conclusa con l'im- sensibilizzazione sul tema Aids, questo mi- pegno di 29 donatori per un importo com- nistero, d'intesa con la Cooperazione allo plessivo di 3,7 miliardi di USD per il biennio in questione, ovvero poco piu « Giornate della cooperazione italiana », te- meta di quanto necessario. Tale somma, se nutesi dal 27 ottobre al 6 dicembre 2005, il pure permettera di far fronte agli impegni cui tema portante era costituito dal rag- finanziari determinati dal rinnovo dei pro- giungimento dei Millenium Goals indivi- getti in corso, difficilmente consentira diavviare nuove iniziative per il 2006/2007. I duati dall'Assemblea generale delle Nazioni Paesi donatori, al termine della riunione, hanno ritenuto opportuno fissare un in- Dei 120 incontri organizzati si segnala, contro nel giugno 2006, al fine di analizzare in particolare, quello svoltosi a Roma il 1o ulteriormente la situazione del Fondo glo- dicembre in occasione della Giornata mon- bale e raccogliere eventuali altri contributi.
diale per la lotta all'Aids, intitolato « Stop L'Italia ha assunto l'impegno di versare Aids: manteniamo le promesse », al quale 260 milioni di Euro per il biennio in hanno partecipato Organizzazioni interna- parola, incrementando del 30 per cento la zionali e numerose istituzioni pubbliche e quota annuale rispetto al biennio prece- dente, collocandosi in tal modo al quarto Nel corso dell'incontro e stato presentato posto nella classifica dei donatori per il il Codice di condotta dell'ILO sull'AIDS e il 2006/2007 e confermandosi terzo donatore mondo del lavoro, che rappresenta indub- in termini assoluti nell'ambito del GFATM.
biamente un ulteriore passo avanti nell'in- Si e pertanto riaffermato il ruolo pre- formazione e nella sensibilizzazione nei minente svolto nella creazione del Fondo confronti della malattia.
globale da parte del nostro Paese, checontinua cosı a mantenere il seggio unico Il Sottosegretario di Stato per gli nazionale, unitamente a Stati Uniti e Giap- affari esteri: Alfredo Luigi Stabilimenti TipograficiCarlo Colombo S. p. A.
Stampato su carta riciclata ecologica

Source: http://documenti.camera.it/_dati/leg14/lavori/stenografici/sed741/pdfbtris.pdf

bd.cdmujeres.net

Justicia de GéneroViolencia sexual en conflictos armados: el derecho de las mujeres a la justicia Luego de la entrega del Informe Final de la Comisión de la Verdad y Reconciliación (CVR) en el año 2003, DEMUS decide contribuir a Estudio para la Defensa que sus recomendaciones se concreten; en particular las que permi- de los Derechos de la Mujer

generationshealthcare.cc

Abridged Drug Formulary GlobalHealth Medicare (HMO) PO Box 2328 H0435_2014_Formulary_Abridged_Rev13 oma Cdit 11 GlobalHealth Medicare 2014 Abridged Formulary List of Covered Drugs PLEASE READ: THIS DOCUMENT CONTAINS INFORMATION ABOUT THE DRUGS WE COVER IN THIS PLAN